Issopo - Hyssopus officinalis

Generalità

L'Hyssopus officinalis è un piccolo arbusto perenne originario dell'Asia e delle regioni mediterranee, è da tempo diffuso allo stato selvatico anche nell'America settentrionale. Ha fusti eretti, che raggiungono o 30-50 cm di altezza, legnosi nella parte basale; le piccole foglie lanceolate sono di colore verde chiaro, e sono intensamente profumate. I fusti hanno sezione quadrangolare e sono ricoperti da una sottile peluria. In primavera ogni fusto produce numerose infiorescenze, all'ascella fogliare, che riuniscono alcuni piccoli fiori di colore blu-viola, talvolta anche rosa. Oltre ad essere conosciuto fin dall'antichità come pianta medicinale, l'issopo viene utilizzato anche come pianta aromatica; l'intenso aroma di menta sprigionato dalle foglie, ed il sapore amarognolo, lo rendono adatto al consumo crudo in insalata o anche alla preparazione di tisane. L'olio estratto dall'issopo viene utilizzato nei profumi e nei liquori. Le foglie di issopo hanno sapore molto intenso, quindi si utilizzano con parsimonia in cucina.

Issopo

Candele di citronella antizanzare diametro cm 11 Pezzi 12

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Esposizione

Issopo Le piante appartenenti alla varietà di Hyssopus officinalis, per un migliore sviluppo, prediligono la coltivazione in luoghi soleggiati, ma senza particolari controindicazioni e problemi, esse possono essere coltivate anche in ambienti semiombreggiati. Sono piante che si sviluppano anche in maniera spontanea sul territorio italiano, essendo di carattere rustico e resistente; gli esemplari di questo genere non temono particolarmente il freddo.

Se coltivati in vasi, questi esemplari, possono anche essere posizionati in casa; in questo caso, però, hanno bisogno di essere sistemati in un ambiente luminoso, in una zona esposta alla luce solare.

  • salvia chamedrioides Il genere salvia comprende alcune centinaia di specie di piante erbacee originarie del continente Americano, dell'Europa e dell'Africa settentrionale; possono essere erbacee o veri e propri arbusti, p...
  • salvia officinalis Proviene dalle coste del Mediterraneo. Pianta aromatica con foglie molto profumate, assai utilizzate in cucina. Durante il periodo invernale alcune varietà perdono completamente le foglie mentre altre...
  • ruta graevolens La Ruta graveolens proviene dall'Europa meridionale, dove può crescere a carattere spontaneo, soprattutto nei terreni pianeggianti e lungo i litorali. E' una pianta aromatica con foglie e radici mo...
  • Valeriana la Valeriana officinalis è una pianta officinale che cresce anche spontaneamente, originaria delle Regioni dell'Europa Occidentale. Si tratta di arbusti perenni, completamente rustici, che crescono ...

BACCHE DI MIRTO SARDO (Myrtus communis) - 2 kg - Selezionato da Big Sardinia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Annaffiature

hyssopus officinalis In genere l'issopo si accontenta delle piogge, sopportando senza problemi periodi di siccità anche prolungati. Se le piante di Hyssopus officinalis sono coltivate in vaso, sarà necessario intervenire con alcune forniture di acqua, ma in maniera moderata, in quanto appartengono ad una specie che predilige i terreni secchi e mal sopporta ambienti troppo umidi. Particolare attenzione va posta al fatto che non si formino ristagni d'acqua, che possono risultare deleteri per la salute della pianta.


Terreno

issopo Per la coltivazione ottimale delle piante di Hyssopus officinalis è bene porre a dimora l'issopo in terreno molto ben drenato, anche con ciottoli o sabbia; in natura si sviluppa in terreni aridi e poveri, in condizioni decisamente sfavorevoli per la gran parte delle piante, quindi, è una varietà capace di adattarsi senza problemi alla differenti condizioni ambientali, con l'accortezza, però, di verificare che non venga posta a dimora in un terreno in cui si formino ristagni idrici, assolutamente da evitare per consentire la crescita di questi esemplari.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di questa varietà per ottenere nuove piantine da coltivare avviene generalmente per seme, in primavera; nella stagione autunnale è anche possibile praticare talee o dividere i cespi di radici.

Le piante di issopo hanno una vita abbastanza breve, è quindi consigliabile sostituire le piante ogni 5-6 anni, per avere sempre un cespuglio florido e rigoglioso.


Issopo - Hyssopus officinalis: Parassiti e malattie

issopo Gli esemplari appartenenti a questa particolare varietà si dimostrano rustici e resistenti, essendo in grado di crescere e svilupparsi anche in terreni aridi ed inospitali. Per queste loro particolari caratteristiche generalmente non vengono colpite da parassiti o da malattie.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Il terreno si mantiene asciutto, inumidendolo leggermente una volta al mese, o anche meno. In genere se il clima è rigido non è necessaio annaffiare durante i mesi invernali.


Tenere asciutto
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO