Camelia

Domanda: la mia camelia sofferente

la mia camelia dopo 2/3 anni ha cominciato a perdere delle foglie(marroni,poi seccato qualche ramo,ho portato foglie al consorzio per avere un rimedio,consigliato Calypso Bayer Protector,dopo qualche intervento,spuntate nuove foglie qualcuna con orecchie,pero'la pianta sembra ferma,pochi fiori cadono quasi subito,alcuni non sbocciano,concimata mensilmente con:NPK3-15-10+2MgO+Cu,Zn,altezza pianta:2m.in piena terra acida irrigazione a goccia 10min. giorni alterni cosa mi consiglia di fare?.grazie,saluti mario
Camelia

Vivai Le Georgiche CAMELIA SASANQUA HIRYU (CAMELIA DI NATALE) [Vaso Ø20cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Camelia: Risposta coltivare le camelie

Gentile Mario,

mi è poco chiaro il suggerimento che ti hanno dato in vivaio, valutando la spiegazione dei sintomi della tua camelia: in vivaio ti hanno consigliato un insetticida ad ampio spettro, contenente anche olio bianco; si tratta di un prodotto da utilizzare con cautela, quando in giardino non sono presenti fiori, possibilmente in un periodo in cui la pianta non presenta boccioli o gemme, visto che è ad ampio spettro, e quindi rischia di andare ad uccidere tutti gli insetti del giardino, anche quelli utili. Inoltre, dalla tua spiegazione, non mi parli di insetti, quanto piuttosto di qualche marciume o malattia fungina; altrimenti ritengo che tu li avresti visti gli insetti, in qualche modo.

Comunque, detto questo, secondo me la tua camellia sembra manifestare una sorta di insofferenza ad un certo eccesso di cure; da ciò che racconti sei un coltivatore appassionato, che non fa mancare nulla alle sue piante. Purtroppo le camelie sono piante abbastanza bizzose, nonostante siano resistenti e vigorose; quindi probabilmente il tuo arbusto non ama fino in fondo le cure che gli riservi.

Prima di tutto, capita spesso che gli arbusti con impianto di irrigazione dedicato risultino insofferenti alle quantità d’acqua fornire in modo “standard”: le camelie amano avere un terreno fresco, ma allo stesso tempo non amano i ristagni, che causano rapidamente malattie fungine all’apparato radicale. Quindi, le annaffiature andrebbero fornite solo quando il terreno risulta asciutto, insistendo in modo particolare nel periodo della fioritura. Anche il concime risulta spesso un problema con queste piante, in quanto a lungo andare tendono a non amare l’accumulo di Sali minerali nel terreno. In genere le camelie vengono concimate subito dopo la fioritura, a fine inverno o inizio primavera, e ad inizio autunno; in entrambi i casi si utilizza un concime granulare a lenta cessione, specifico per piante acidofile. Evita le fertilizzazioni periodiche, perché le camelie non hanno grandi esigenze di Sali minerali, e quindi con il passare del tempo molti dei Sali forniti con il fertilizzante tendono a rimanere nel terreno, causando danni alle radici della tua pianta.


  • camelia cinnamon cindy Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giappone. Il fogliame è di colore verde scuro, lucido, leggermente cuoioso; durante ...
  • camelia japonica Il genere camellia riunisce circa un centinaio di specie di arbusti sempreverdi, originari dell'Asia centrale e meridionale; devono il loro nome al botanico gesuita Kamel, che nel 1600 le importò in E...
  • Camelia japonica Le Camelie appartengono alle theacee, esistono circa una decina di specie, tra le quali soltanto alcune vengono coltivate come piante ornamentali; da secoli coltivate in Europa, in realtà le Camelie s...
  • camellia Con il nome latino Camellia si indicano centinaia di specie di arbusti sempreverdi, diffusi principalmente in Asia; in Europa in giardino si coltivano prevalentemente ibridi di camellia japonica, un a...

Miracle-Gro 1 kg Azalea, Camelia e Rhododendron Pianta Nutrizione risolvibile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,38€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO