Gelo ai limoni

Domanda : Gelo ai limoni

Ho protetto con tessuto non tessuto i miei limoni in vaso dalla neve abbondantissima di quest'anno, purtroppo pero' ho trovato tutte le foglie rinsecchite, al momento del disgelo,la pianta non e' morta,cosa dovrei fare,tagliarla o lasciarla cosi'?
limone


Risposta : Gelo ai limoni

Gentile Elena,

purtroppo l’inverno appena passato è stato decisamente molto rigido, in tutte le zone d’Italia, quindi anche piante che negli scorsi anni potevano vivere in giardino con poche o nulle protezioni, quest’anno sono rimaste molto danneggiate.

Ora che il clima è più mite, è bene favorire lo sviluppo di nuovi germogli e nuovo fogliame, in modo che la pianta possa sfruttare i mesi primaverili, senza soffrire ulteriormente a causa dei mesi passati al freddo.

La prima cosa da fare consiste in una bella potatura, in modo da rimuovere tutte le foglie secche e sciupate, e tutti i rami rovinati dal gelo, fino ad arrivare al legno sano e itale; oltre a rendere nuovamente presentabile la tua pianta, questa operazione favorirà lo sviluppo di nuovi germogli, che porteranno nuove foglie sane, utili per lo sviluppo della tua pianta.Asporta tutti i rami rovinati, tutte le parti scure o morbide, perchè fungono da porta d'entrata per malattie fungine e batteriche.

Spesso capita che le piante tenute coperte durante l’inverno, oltre che a causa del freddo, soffrano anche a causa della siccità; questo avviene soprattutto per quelle piante, come il limone, che non hanno un vero e proprio periodo di riposo vegetativo, e che quini anche in inverno, nei giorni meno freddi, necessiterebbero di annaffiature. Quindi è assai probabile che la tua pianta abbia sofferto per il gelo, ma anche per la siccità, per questo motivo sarebbe opportuno fornirle un concime del tipo da fornire in caso di stress idrici, che è utile anche per favorire la ripresa dopo la gelata; in genere questo tipo di concimi si utilizzano soltanto i post emergenza, ovvero subito dopo che la pianta ha subito il danno e si somministrano una volta sola. Si tratta di prodotti specifici, adatti a stimolare lo sviluppo vegetativo dell’apparato radicale e dell’intera pianta. In vivaio o in un garden center ben fornito ne troverai di sicuro di diverse marche, spesso sono venduti in piccole fiale, visto che non vanno utilizzati per tutto l’anno.

Una volta potata, concimata ed annaffiata, la tua pianta va posta in un luogo ben luminoso e soleggiato, e ricomincia a curarla come sempre, annaffiando quando il terreno è asciutto.

Tra circa un mesetto puoi anche ricominciare con le concimazioni, utilizzando un concime specifico per agrumi, oppure i lupini spezzettati, fertilizzante utilizzato tradizionalmente per coltivare i limoni.

  • agrume in vaso Buongiorno, vorrei un'informazione : ho tenuto la mia piantina di limone per tutto l'inverno sul balcone. Ed a quanto pare non è sopravissuta, qualche giorno fa le ho messo nella terra fertilizzante. ...
  • Agrumi, arance Gli Agrumi sono tra le piante da frutto più coltivate in tutto il mondo, sono grandi arbusti, più spesso piccoli alberi, di origine Asiatica, coltivati in Europa da secoli, ma diffusi da tempo anche i...
  • Melissa Pianta erbacea perenne, che raggiunge un'altezza di 60-70 cm, originaria dell'Europa e dei paesi che si affacciano sul mediterraneo, la melissa costituisce densi cespi tappezzanti di fusti sottili, a ...
  • arancio amaro Gli agrumi sono piante sempreverdi di origine asiatica; nelle zone di origine godono di estati calde e umide, e di inverni abbastanza miti, con temperature minime in genere mai inferiori di molti grad...



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO