Oleandro

Domanda : Oleandro

Ho un oleandro ad alberello da 5 anni in vaso, (vaso diam 35 altezza oleandro 1,3 metri) sta al sole dal mezzogiorno in poi...sta facendo un sacco di foglie gialle che poi perde...cosa devo fare?

Grazie

Elisa

Oleandro

Vivai Le Georgiche NERIUM OLEANDER (OLEANDRO ROSSO)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Risposta : Oleandro

Gentile Elisa,

gli oleandri sono grandi arbusti, o piccoli alberi, originari dell’Asia; sono coltivati da così tanto tempo nelle zone mediterranee, da essere diventati in molti luoghi spontanei, e quindi si possono ammirare in molte zone d’Italia anche degli oleandri selvatici, o inselvatichiti. Sono arbusti di facile coltivazione, soprattutto per il fatto che non temono la siccità, ed il caldo estivi, e sono quindi molto adatti a venire coltivati nei giardini a bassa manutenzione. Se coltivati in vaso, possono avere dei problemi, dovuti essenzialmente al terreno contenuto nel vaso: la terra che utilizziamo per coltivare le nostre piante in vaso, tende con il passare degli anni a deteriorarsi; da un lato con il tempo la pianta assorbe tutti i Sali minerali contenuti nel terriccio, e quindi risulta fondamentale aggiungerne periodicamente, utilizzando del fertilizzante; oltre a questo, se una pianta rimane nello stesso vaso a lungo, il terreno tende anche a modificare il suo impasto, in quanto non viene periodicamente ammorbidito ed alleggerito dal materiale in decomposizione; cosa che invece avviene nel terreno del giardino, in cui cadono ogni anno le foglie, o dove passano i loro giorni lombrichi ed altri insetti. Risulta quindi necessario periodicamente rinvasare le piante coltivate in contenitore; non per forza modificando le dimensioni del vaso. Nel tuo caso, la piana è nello stesso vaso da molti anni, e per di più ritengo anche che il contenitore sia un po’ piccino; è giunta l’ora di rinvasare il tuo oleandro, ponendolo in un bel vaso capiente, riempito con terriccio di ottima qualità. Controlla anche che le radici non siano state danneggiate, in quanto dimorando in un terreno eccessivamente indurito dal tempo, capita che il drenaggio peggiori con il passare degli anni, e le radici tendono a venire colpite con maggiore facilità dai marciumi. Quindi, al momento del rinvaso, utilizzando una bella cesoia affilata, rimuovi anche tutte le radici scure, rovinate, sfilacciate o molli, in modo da asportare eventuali marciumi.


  • Alpinia zerumbet fiore L'alpinia zerumbet o purpurata è una pianta tropicale sempreverde, originaria dell'America centro meridionale e dell'Asia. Forma un cespo fitto e compatto di foglie allungate, appuntite, di colore ver...
  • Eschinanthus Al genere aeschynanthus appartengono alcune specie di piante perenni rampicanti o prostrate, epifite, originarie dell'Indonesia e del Borneo; il genere comprende moltissime specie, spesso molto dissim...
  • Calathea makoyana La calathea (comunemente detta calatea) è una pianta tropicale, originaria dell’America meridionale, diffusa in natura anche in alcune zone dell’Asia; in natura queste piante si sviluppano come sottob...
  • Exacum affine E' una erbacea perenne sempreverde originaria dell’Isola di Socotra; al genere exacum appartengono circa 40 specie di piante erbacee, annuali e perenni, ma solo E. affine viene coltivata come pianta o...

Vivai Le Georgiche NERIUM OLEANDER (OLEANDRO ROSA)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO