passiflora

Domanda: perchè la mia passiflora non ha ancora fatto le foglie?

ciao ho una passiflora che non capisco se stia male,abbiamo avuto un inverno un po' rigido, la pianta è viva ma non vedo nuovi germogli, non l'ho mai potata, ho già provveduto ad una prima concimazione con concime naturale, ciao e grazie
Fiore di passiflora


Risposta: coltivare la passiflora

Gentile Tommaso,

la passiflora è una pianta rampicante, originaria dell4america centrale e meridionale, dell’Asia e dell’Australiana; ne sono state classificate alcune centinaia di specie, e svariati ibridi e cultivar; in Italia la più diffusa è passiflora caerulea, e poche altre specie e varietà rustiche.

Questo rampicante manifesta la caratteristica di essere semi sempreverde, ovvero, perde le foglie solo se le condizioni climatiche divengono particolarmente fredde, o anche molto siccitose; in questo modo la pianta può sopravvivere anche in condizioni che non sarebbero completamente propizie al suo sviluppo.

Si tratta di una pianta molto vigorosa e resistente; se il tuo esemplare è sopravvissuto all’inverno, e manifesta almeno qualche foglia verde e sana, non ti preoccupare, la pianta sta solo attendendo che il clima divenga propizio per il suo sviluppo; capita infatti spesso che le passiflore ricomincino a vegetare solo quando le minime notturne si sono già alzate, in modo da avere la certezza che il clima sia primaverile.

Queste piante sono molto vigorose, e le varietà e specie vendute in Italia sono per la maggior parte rustiche, ovvero resistono a temperature minime invernali vicine ai -15°C.

Le passiflore non necessitano per forza di potature, anche se, come avviene per le rose, producono i boccioli dei grandi fiori sui rami nuovi, quelli che germoglieranno in primavera. Per questo motivo, è possibile potare la pianta senza problemi in primavera, asportando tutti i rami sottili e poco vigorosi, ed accorciando la vegetazione di quelli più rigogliosi.

Se necessario le passiflore possono venire potate anche durante la stagione vegetativa, cosa consigliabile per gli esemplari molto rustici e vigorosi, che tendono a svilupparsi eccessivamente.

Queste piante non richiedono grandi cure, e se vengono poste a dimora in piena terra tendono nel tempo ad accontentarsi dell’acqua fornita dalle intemperie, non necessitando quindi neppure di annaffiature.

In alcune zone del mondo la passiflora caerulea è divenuta una pianta infestante, e ne è vietata la coltivazione.

  • Fiore della passione - Passiflora caerulea

    Passiflora la Passiflora o "fiore della passione" è originaria delle Regioni Tropicali dell'America Meridionale. La famiglia di appartenenza è quella delle Passifloraceae. Sono circa cinquecento le specie che co...
  • Passiflora - Passiflora caerulea

    Passiflora Al genere passiflora appartengono centinaia di arbusti rampicanti, tutti originari dell'America meridionale; catalogate da religiosi nei secoli passati, il loro nome comune è dovuto al fatto che nella...
  • Fiore della passione - Passiflora

    Passiflora Il nome Passiflora, che significa appunto Fiore della Passione, ha evocato negli anni immagini e pensieri che si spingono nel mondo dell'erotismo, arrivando persino a considerare il frutto di questa p...
  • Adenia - Adenia spinosa

    Adenia spinosa piccola pianta succulenta caudiciforme, originaria dell'Africa meridionale. Costituisce un piccolo cespuglio, con alla base un grosso caudex legnoso, da cui si dipartono lunghi rami spinosi, con fogli...



Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


13:03:27 -
patrizia - commento su passiflora
mi deve scusare,ma ho dimenticato di dirle che la mia passiflora la concimo ogni venti giorni ed e£ esposta bene sia al sole che all£ombra,grazie
12:47:07 -
patrizia - commento su passiflora
ho da un£anno la passiflora alata di un bel colore porpora,a maggio di quest£anno ha fatto solo 3 fio ri,siamo ad agosto perche£non fiorisce grazie