geranio pelargonium

Gerani

Il geranio, che viene così comunemente chiamato altro non è che il Pelargonium, un genere appartenente alla famiglia delle Geraniacee, la stessa di cui fa parte l'altro genere consimile del Geranium. Il nome Pelargonium fu dato al gruppo botanico che gli è proprio solo due secoli fa, quando la pianta era già nota e diffusa con l'altro nome più comune di geranio, nome derivante dal greco che significa "becco di gru", a designare la forma particolare del frutto.

Originario del Sudafrica, questo genere di pianta venne importato in Europa da mercanti olandesi che commerciavano con le Indie Orientali e che si fermavano al Capo di Buona Speranza per approvvigionarsi. La sua introduzione in Italia si deve invece a un nobile veneziano. Per le sue caratteristiche di resistenza alla siccità e facilità di propagazione questo tipo di pianta attirò fin dal 1700 l'attenzione di molti appassionati botanici, che negli anni diedero vita a tante nuove varietà, cosicchè oggi se ne contano migliaia.

geranio pelargonium

IVY foglia di geranio MIX - Pelargonium peltatum - 10 semi più bella di quest'anno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,39€


Varietà botaniche

geranio pelargonium Il genere dei gerani Pelargoni comprende un gran numero di piante suffruttescenti perenni che possono essere classificate in quattro specie principali:

I Pelargonium zonale o gerani comuni, con andamento cespuglioso e con foglie corrugate e verdi, pelose e cuoriformi caratterizzate da un anello scuro. La varietà zonale comprende numerosi ibridi che producono quasi tutto l'anno fiori variamente colorati in tonalità che variano dal bianco al rosso al rosa e che spuntano riuniti in ombrelle su lunghi steli;

I Pelargonium peltatum o gerani edera, con foglie peltate lucide e carnose e fusti ricadenti, la cui caratteristica è quella di avere uno stelo erbaceo con internodi molto lunghi e sottili ed un portamento che ricorda l'edera (da cui il nome). Una varietà molto particolare appartenente a questa specie è costituita dai gerani "mini edera", noti come "gerani parigini", caratterizzati da foglie provviste di screziature bianco-gialline;

i Pelargonium odoroso o gerani profumati, con piccole foglie frastagliate che hanno la particolarità di emanare, a seconda delle varietà, profumi particolari di rosa, mela o limone, usati per l'estrazioni di terpeni molto utilizzati nell'industria cosmetica e farmaceutica per realizzare i ben noti oli essenziali;

il Pelargonium grandiflorum o geranio imperiale, con fusti meno grossi ed eretti rispetto ai gerani zonali. Le foglie sono lobate ed incise mentre I fiori, colorati di lilla, rosso, rosa o bianco, sono molto caratteristici, in quanto presentano delle macchie di colore sempre più scuro, in genere rosso porpora, rispetto a quello generale del fiore.

  • Gerani Le piante preferite in Italia, ma anche nel resto d'Europa, per abbellire balconi e terrazzi durante la primavera e l'estate. La fioritura è ricchissima, la coltivazione semplice, le cure da prestare ...
  • Geranio In vivaio troviamo decine di varietà di gerani botanici, che scegliamo per il nostro terrazzo, praticamente tutte le piante che portiamo a casa sono varietà ibride o cultivar, create nel corso degli a...
  • pelargonium orange Il pelargonium è da sempre il re indiscusso dei balconi e delle terrazze, sia per la facilità di coltivazione, sia per la quantità incredibile di fiori che può produrre in un anno. Le prime piante di ...
  • geranium subcaulescens splendens Il genere geranium comprende numerose specie di piante perenni e annuali, originarie dell'Asia, dell'Europa e del Nord America. Le piante di geranium costituiscono bassi cespuglietti costituiti da f...

Semi di geranio Pelargonium hortorum semi di fiori freschi 20 semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Tecnica colturale

geranio pelargonium Essendo una pianta abbastanza resistente alle alte temperature, essa vegeta in modo ottimale in posizione soleggiata e in ambienti ben aerati, anche se vive abbastanza bene anche in mezz'ombra.

Nonostante la sua facile adattabilità è tuttavia necessario dedicare alla pianta le cure proprie in modo che essa ci delizi con le sue fioriture per gran parte dell'anno.

Innanzitutto è doveroso non farle mai mancare regolari innaffiature, senza bagnare le foglie, per tutta la stagione riproduttiva, sia in primavera per tre giorni alla settimana a seconda delle condizioni climatiche locali, sia in estate anche tutti i giorni. Tuttavia è consigliabile non eccedere, dato che troppa acqua potrebbe apportare marciumi alla pianta. Nel periodo autunnale e invernale invece è indispensabile ridurre le innaffiature al minimo indispensabile per evitare che il terriccio si asciughi completamente.


geranio pelargonium: Rinvaso e concimazione

gerani La rinvasatura dei gerani va effettuata ogni anno in primavera con un terriccio composto costituito da torba e terra argillosa, avendo cura di non usare vasi di dimensioni troppo grandi per impedire all'apparato radicale della pianta di svilupparsi troppo a scapito della parte aerea e di tagliare le radici più lunghe e spesse con forbici ben pulite e disinfettate. Necessaria per ottenere una splendida fioritura è invece la concimazione, da effettuare a partire dal mese di aprile fino a settembre ogni due settimane circa con fertilizzanti liquidi somministrati nell'acqua di irrigazione. In questo arco di tempo per favorire una fioritura più rigogliosa è indispensabile che le dosi più elevate di concime siano date dal potassio, in associazione ad altri elementi come il ferro, il manganese e lo zinco. Nel restante periodo dell'anno è sufficiente concimare una volta al mese.

Infine, non dovete tralasciare di rimuovere i fiori man mano che appassiscono e le foglie secche e scolorite tagliandole con le forbici a circa un cm dal fusto in modo da non lasciare ferite aperte nello stesso ed evitare così possibili attacchi parassitari.


  • geranio macranta Ideali per valorizzare balconi e davanzali creando delle vere e proprie aiuole pensili. Questi gerani sono di facile col
    visita : geranio macranta

COMMENTI SULL' ARTICOLO