Hydrangea Involucrata

vedi anche: Ortensie

Hydrangea Involucrata

Fra le numerose varietà di ortensia, l'Hydrangea Involucrata è una delle più apprezzate per via dei suoi bellissimi fiori. Si tratta di una pianta proveniente dal Giappone, più nello specifico dell'isola di Formosa. Quest'ortensia perde le foglie in inverno e cresce anche in collina ed in montagna fino ai 1500 metri d'altezza.

Si tratta di una pianta che cresce bene in zone soleggiate, specialmente se in montagna, dove l'esposizione soliva garantisce temperature più elevate nella fredda stagione.

Le foglie di questa varietà, color verde opaco, assicurano un ottimo aspetto alla pianta e le regalano un valore ornamentale notevole.

Involucrata


Caratteristiche

ortensia involucrata Di seguito un elenco delle principali qualità di questa specie:

Altezza: raggiunge i 200 centimetri

Foglia: ovale, acuminata, ruvida e pelosa sul lato superiore, margine dentato

Fioritura: da agosto ad ottobre

Infiorescenza: irregolare, fiori fertili rosa, lillà o blu ed un piccolo numero di

fiori sterili bianchi o appena rosati

Si tratta di un cespuglio rifiorente, di lenta crescita, molto interessante per i caratteristici boccioli: sferici, si presentano racchiusi in sei vellutate brattee che cadono quando l'infiorescenza si apre, lasciando residui sui rami. Molto utilizzata per bordure miste, dove il blu intenso dei fiori fertili ed il bianco degli sterili consentono interessanti effetti cromatici.

All'interno della specie hydrangea involucrata si trovano alcune del varietà più belle come la hortensis, la midori tama, la mihara kokonoe tama, la temari tana, la yae tama,e la yohraku tama. Si tratta di varietà con fiori anche molto differenti fra di loro ma tutte ideali per la coltivazione ornamentale. Vediamo nel dettaglio alcune delle varietà più interessanti.

  • Ortensie  Il nome botanico è hydrangea, al genere appartengono alcune decine di specie, quasi tutte originarie dell'Asia, e in particolare di Cina, Giappone e Korea; la gran parte delle ortensie coltivate in Eu...
  • ortensie Vorrei sapere cosa può essere a causare l'accartocciamento e la forma irregolare delle foglie di ortensia fin da quando la gemma si schiude.Grazie...
  • ortensie Le ortensie sono piante generose, forti ed estremamente adattabili. Amano l'ombra, ma crescono bene anche al sole, vivono quasi in ogni tipo di terreno e le uniche due condizioni inderogabili per la l...
  • ortensia bianca E' con l'affascinante storia del loro nome che comincia la storia delle ortensie: fu il francese "cacciatore di piante" Philibert de Commerson che nel 1771 così battezzò alcuni esemplari provenienti d...


Hortensis

Hortensis Altezza: intorno ai 100 centimetri

Foglia: ovale, sottile, lieve dentatura

Fioritura: giugno-luglio

Infiorescenza: irregolare, formata da fiori sterili e fertili, che alternano un rosa albicocca ad un tenue rosa salmone.

Hydrangea molto graziosa ed insolita, seppur di piccole dimensioni. I fiori sterili, prodotti in racemi che tendono a ricadere, sono racchiusi in brattee allo stadio di bocciolo e, una volta aperti, si compongono di numerosi sepali. Purtroppo difficile da moltiplicare, le sue dimensioni ne consentono l'utilizzo accanto a bordure. Le delicate tonalità di rosa dei suoi fiori le conferiscono un aspetto gentile, lieve, una bellezza quasi sottovoce.


Temari-Tama

Altezza: 120 centimetri circa

Foglia: ovale, apice acuto, nervature molto marcate, verde brillante scuro sulla pagina superiore, più chiaro su quella inferiore. Tomentosa e finemente seghettata

Fioritura: da giugno fino a luglio - agosto Infiorescenza: corimbo sferico di medie dimensioni, fiori bianchi che assumeranno tonalità rosee a fine fioritura.

Elegante cespuglio deciduo di origine giapponese dalle infiorescenze approssimativamente sferiche. Il fogliame, dal colore intenso, ben evidenzia i bianchi corimbi che si innalzano sopra la vegetazione grazie a lunghi e robusti steli fiorali. Durante la stagione invernale, quando la pianta è priva di foglie, il fusto e i rami mostrano la loro sottile corteccia, bianca sul legno più vecchio, rossastra sui rami più giovani, che si sfalda in strati sottilissimi. Resistente al freddo, gradisce posizioni ben ombreggiate.




COMMENTI SULL' ARTICOLO