Asarina scandens

Generalità

La Asarina è una pianta erbacea rampicante originaria dell'America centrale; produce lunghi fusti sottili, volubili, abbastanza ramificati, che portano piccole foglie trilobate o cuoriformi, appuntite, di colore verde chiaro; dalla primavera inoltrata fino ai primi freddi producono numerosi fiori a trombetta, di colore rosato o viola, con gola chiara;

Queste piante hanno sviluppo ricadente o rampicante, quindi si utilizzano in panieri appesi, oppure vengono coltivate vicino ad un graticcio a ad una griglia; possono raggiungere in una stagione 2-3 metri di lunghezza dei fusti. Si coltivano come perenni o come annuali a seconda del clima ed ovviamente della varietà scelta. Uno degli aspetti più apprezzati in assoluto di questa specie sono i fiori. In fioritura la asarina si riempie di bellissimi fiori, molto colorati e leggeri. Le tonalità variano da specie a specie ma riescono a dare sempre un grande senso di bellezza. Grazie alla loro crescita ampia ed alla capacità di arrampicare, le piante di Asarina possono ricoprire dei graticci e formare delle ottime decorazioni intorno a porte e pergolati.

Tuttavia siccome questa pianta in inverno, se le temperature si abbassano troppo, tende a seccare e perdere la parte aerea, al Nord e nelle zone dove il clima invernale si fa rigido, la coltivazione di queste piante è sconsigliata.

Asarina

Fiore - Asarina scandens Mystic Series Viola Bianco - 500 Semi - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,1€


Esposizione

Asarina Le piante di Asarina prediligono posizioni soleggiate; sopportano senza problemi brevi gelate di lieve entità, anche perchè con l'arrivo del freddo perdono la parte aerea; nelle zone con inverni molto rigidi si preferisce coltivarle come annuali, anche se spesso tendono ad autoseminarsi.

  • Lotus Il Lotus berthelotii è una pianta erbacea perenne originaria delle isole Canarie, semi sempreverde; ha portamento rampicante o prostrato, raggiunge i 25-30 cm di altezza, ma tende ad allargarsi molto ...
  • piante perenni Con il termine generico Perenni si intendono quelle piante erbacee che hanno uno sviluppo pluriennale, quindi rimangono nel nostro giardino per anni, contrariamente a quanto accade alle annuali, che i...
  • Eliotropio al genere heliotropium appartengono circa duecentocinquanta specie di piante, diffuse in gran parte delle zone temperate del pianeta; Heliotropium arborescens è una pianta erbacea, perenne, sempreverd...
  • potentilla fructicosa red ace Piccolo arbusto a foglia caduca, originario dell'America settentrionale e dell'Asia; esistono circa cinquecento specie di potentilla, diffuse in tutto il globo, soltanto alcune vengono coltivate come ...

Fiore - Asarina scandens Mystic Series Mix - 500 Semi - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,1€


Annaffiature

Ricordiamoci nei mesi che vanno da marzo-aprile fino ai primi freddi di annaffiare con regolarità, attendendo sempre che il terreno asciughi perfettamente tra un'annaffiatura e l'altra. Durante i mesi invernali non è necessario annaffiare. Nel periodo vegetativo arricchire l'acqua delle annaffiature con del concime per piante da fiore, ogni 10-15 giorni.

Questa concimazione, da effettuare con concimi ad alto contenuto di azoto e potassio, aiuterà la pianta a crescere nel periodo di massimo sviluppo e assicurerà un ottimo ricaccio alla nostra Asarina.


Terreno

Le piante di asarina prediligono terreni soffici, ricchi e molto ben drenati è possibile preparare un substrato adatto mescolando due parti di terriccio universale con una parte di terra di giardino ed una parte di sabbia.

Per questa pianta e per i vostri lavori di giardinaggio in generale, cercate di scegliere sempre un terriccio di alta qualità. Dalla buona qualità della terra possono infatti dipendere gran parte dei vostri successi nell'ambito della coltivazione.


Moltiplicazione

Naturalmente la moltiplicazione delle piante di Asarina avviene per seme; è possibile seminare direttamente a dimora in marzo-aprile, oppure si possono preparare le giovani piante seminandole in vaso già in gennaio-febbraio, per poi porle a dimora in primavera.

In zone sfavorevoli alla coltivazione invernale di questa pianta, conviene partire dalle piantine in vaso per accelerare la crescita e saltare la parte della germinazione che può essere complicata senza i giusti accorgimenti.


Asarina scandens: Parassiti e malattie

Parlando di malattie e parassiti che possono attaccare questa specie, va detto che la pianta viene spesso colpita dagli afidi. Questi fastidiosi parassiti si possono tuttavia combattere in maniera efficace utilizzando degli appositi prodotti che si possono trovare in qualsiasi vivaio.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Si annaffia soltanto durante periodi di prolungata siccità o quando il terriccio è ben asciutto; in questo periodo dell'anno in genere può essere sufficiente intervenire una volta ogni 20-25 giorni.


Tenere Umido
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO