Dichondra argentea

Generalità

La Dichondra argentea è una piccola erbacea perenne tappezzante, originaria dell’America centro settentrionale; viene spesso coltivata anche come annuale. Ha portamento strisciante, e si sviluppa in altezza per 15-25 cm, mentre in lunghezza può raggiungere rapidamente i 35-50 cm; il fogliame è tondeggiante, di piccole dimensioni, molto fitto e compatto, di colore verde argenteo. In primavera inoltrata produce piccoli fiorellini verdi poco vistosi, in genere viene coltivata per il fogliame e non per la fioritura. Queste piante sono sempreverdi, anche se tendono a perdere parte del fogliame con l’arrivo dei mesi invernali; più il clima è rigido e più tendono a perdere fogliame, fino a divenire delle annuali nelle zone con inverni molto freddi, con gelate molto prolungate. Si utilizzano quindi come perenni tappezzanti nelle zone con clima invernale mite; si possono anche coltivare in vaso, e sono molto adatte ad essere poste a dimora in panieri appesi, da cui ricadono elegantemente.
Dicondra


Esposizione

dichondra La Dichondra argentea si coltiva in luogo soleggiato o semiombreggiato, dove possa godere di almeno alcune ore al giorno di sole diretto; la luce diretta dei raggi solari infatti, cosi per le piante come per gli uomini, è fondamentale per una buona salute e benessere. In genere può sopportare temperature di alcuni gradi inferiori allo zero, nelle zone con inverni molto rigidi si coltiva come annuale, oppure si sposta in serra fredda, o in luogo protetto, durante la stagione fredda.

  • dichondra Gent.mo staff di " Giardinaggio ",volevo porvi un quesito, a riguardo il mio prato di dichondra;visto che abito in un paese del nord e visto le temperature abbastanza bassedi questi mesi, anche ...
  • dicondra Buongiorno. Sono responsabile di laboratorio analisi presso un impianto di compostaggio; dalle nostre linee produttive escono degli ammendanti classificati dal Decreto Ronchi in compostato verde e com...
  • dichondra repens Buongiorno,vorrei un consiglio, ho acquistato un appartamento con adiacente un giardinetto realizzato in un terrapieno, visto che l'unico accesso per giungere in giardino è la sala da pranzo e non a...
  • dicondra Buongiorno, ieri ho seminato il prato in oggetto (dichondra - n.d.r.), avendo premura di curare nel mese precedente la terra, alleggerendola con un pò di torba e buon terriccio visto che era estremame...


Annaffiature

pianta di dichondra Sopporta senza problemi la siccità, quindi da marzo ad ottobre si annaffia sporadicamente, solo in caso di mancanza prolungata di precipitazioni, o di terreno particolarmente asciutto; evitiamo gli eccessi. Per ottenere una pianta rigogliosa e densa è consigliabile fornire del concime per piante verdi, ogni 15-20 giorni, mescolato all’acqua delle annaffiature. Da ottobre fino alla primavera successiva si evita di annaffiare e di fornire concimazioni.


Terreno

Se si vuole coltivare la Dichondra argentea al meglio, è necessario porla a dimora in un buon terriccio universale, mescolato ad una buona quantità di sabbia, per aumentare il drenaggio ed evitare così pericolosi ristagni idrici. Le piante coltivate in vaso in genere non necessitano di contenitori molto capienti.


Moltiplicazione

dichondra moltipliazione La riproduzione della pianta avviene per seme, nella stagione della primavera; lo sviluppo rapido della Dichondra argentea permette di ottenere piante di buone dimensioni a partire già dalla prima stagione. È anche possibile propagare la pianta per divisione dei cespi o per talea. Quest'ultima consiste nell'impiegare un frammento della pianta (tagliato appositamente e sistemato in maniera accurata nel terreno, in un vaso, in acqua o in un contenitore) per permettere alle parti mancanti di rigenerarsi. Tuttavia, sia la talea che la divisione dei cespi sono pratiche non molto utilizzate. Si predilige infatti la tecnica più semplice per seme.


Dichondra argentea: Parassiti e malattie

La pianta può venire attaccata dagli afidi e dagli acari. Gli afidi possono essere eliminati mediante l'utilizzo di specifici prodotti insetticidi ad ampio spettro mentre gli acari con prodotti acaricidi. Un ulteriore problema della pianta è dato dall'eccessiva umidità del terreno che può causare lo sviluppo di marciumi radicali.


  • dichondra Gent.mo staff di " Giardinaggio ", volevo porvi un quesito, a riguardo il mio prato di dichondra; visto che abito in u
    visita : dichondra



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO