Bacche giardino

vedi anche: giardino

Bacche in giardino

Durante il grigio inverno pochissime sono le piante che rallegrano il giardino con i loro fiori; se desideriamo avere un giardino comunque allegro e decorato anche durante i mesi freddi possiamo considerare di porre a dimora alcune piante che producono elementi colorati, in modo da vedere un po' di gioia anche quando le piante sono grigie e senza fogliame.

Le piante che producono bacche invernali sono tante, alcune sono diffuse in Italia anche in natura; non tutte le tipologie di bacca rimangono sulle piante a lungo, alcune però vi rimangono fino a primavera costituendo durante i mesi freddi cibo per gli uccelli, che quindi frequenteranno volentieri il nostro giardino.

Bacche callicarpa

3dRose FL _ 153421 _ 1 Un Jolly Natale Little Girl Holding un gatto nero con un cesto di foglie di agrifoglio e bacche giardino Bandiera, 12 da 18 pollici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,86€


Di che colore?

Bacche agrifoglio Le piante da bacca più diffuse nei giardino producono frutti di colore rosso acceso, o arancione; il colore vivace si staglia nettamente sul fogliame dei sempreverdi o tra i rami spogli, donando una nota vivace anche durante l'inverno più rigido.

Tra la piante più conosciute sicuramente agrifoglio e pungitopo la fanno da padroni, così diffusi da essere diventati protagonisti delle ghirlande natalizie, visto che le loro infiorescenze sono disponibili sulle piante per tutto l'inverno, assieme al fogliame sempreverde, coriaceo e lucido.

Tra le altre piante a bacca rossa o aranciata ricordiamo il sorbo, che però viene spesso divorato dagli uccelli che ne sono ghiotti, e quindi le sue bacche non perdurano sulla pianta per periodi di tempo eccessivamente lunghi; piracantha e cotoneaster invece producono piccoli elementi vistosi, ancora più decorativi se si pensa che queste piante vengono generalmente utilizzate come siepi. Anche il biancospino produce bacche rosse, che un tempo venivano utilizzate per l'alimentazione.

Della maggior parte di queste piante a bacca rossa in vivaio possiamo trovare anche ibridi a bacca gialla, rosata o bianca.

Esistono però piante con tipi di bacca dal colore particolare, come il sinforicarpo, dai vistosi elementi di colore rosa acceso o bianco candido; altra pianta molto decorativa è la callicarpa, un arbusto a foglia caduca che produce bacche persistenti in grappoli, di colore viola intenso, che spiccano molto tra i rami grigi.

  • Billbergia fiore La Billbergia nutans è una pianta sempreverde originaria dell'America meridionale, e in particolare del Brasile. E' costituita da una densa rosetta di spesse foglie carnose, di colore verde scuro, rig...
  • Pernezia Al genere pernettya appartengono circa 170 specie di arbusti a foglie caduche o sempreverdi, originari dell'America centro meridionale; da alcuni anni al genere pernettya è stato aggiunto il genere ga...
  • Sinforicarpo  Il Symphoricarpos o sinforicarpo è un arbusto a foglie caduche che raggiunge i due metri di altezza, originario dell'America settentrionale e della Cina. Ha portamento eretto e sviluppa ramificazio...
  • Pyracantha e Cotoneaster Pyracantha e cotoneaster sono due generi di arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle rosacee; entrambi i generi sono originari dell'America settentrionale, dell'Europa e dell'Asia, con num...

3dRose FL _ 1215 _ 1 Bacche Selvatiche, giardino Bandiera, 12 da 46 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,86€


Come coltivare le piante da bacca

Bacche sorbo Le piante che abbiamo citato prima sono tutte rustiche e si possono tranquillamente coltivare in giardino; se però vogliamo meglio godere di bacche numerosissime è bene seguire qualche accorgimento.

Prima di tutto alcuni arbusti sono dioici, ovvero producono bacche solo sulle piante di sesso femminile: quando ci rechiamo in vivaio per acquistarne una facciamoci assicurare dal vivaista che si tratti di un esemplare femmina; o ancora meglio acquistiamo solo gli esemplari che già presentano questo tipo di elemento.

Spesso le piante da frutto in generale godono della presenza di altre piante della stessa specie vicine; quindi se abbiamo a disposizione un po' di spazio invece di acquistare un solo arbusto mettiamone a dimora almeno 3-4, in modo che tendano ad impollinarsi a vicenda, producendo una maggiore quantità di bacche per il nostro inverno.


Bacche giardino: Consigli per piante da bacca

sinforicarpo Ricordiamo poi di posizionare i nostri arbusti in luogo ben soleggiato, annaffiandoli e concimandoli correttamente, in modo da favorire una abbondante fioritura.

Se Poi desideriamo mantenere sulla pianta una buona quantità di elementi ricordiamo di non potare troppo a fondo questi arbusti dopo la potatura, altrimenti assieme a foglie e rami asporteremo anche la maggio parte delle future bacche, di cui quindi non potremo godere.

Ad esempio anche alcune rose producono bacche molto belle e decorative, però capita spesso di preparare le rose per l'inverno potandole, o comunque spesso si asportano i fiori appassiti, senza poter così godere dei frutti rossi o arancioni, molto piacevoli all'occhio.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO