Gazania - Gazania X hybrida

Generalità

Al genere Gazania appartengono alcune decine di specie di piante perenni, originarie dell'Africa meridionale; nei nostri giardini difficilmente coltiviamo delle specie botaniche di gazania, più probabilmente abbiamo acquistato uno dei tanti ibridi commerciali. Sono piccole perenni dallo sviluppo quasi tappezzante, producono un folto ciuffo di foglie spatolate, alto al massimo 20-30 cm dal terreno; le foglie sono di colore verde scuro, in alcune varietà sono ricoperte da sottili peli bianchi, che rendono le foglie grigiastre. A partire da maggio ogni cespo produce numerosi fiori a capolino, simili a grandi margherite; la fioritura dura fino ai primi freddi autunnali.

I fiori di gazania sono in genere di colore giallo o arancione, ma esistono varietà a fiori rosa, rosso e bianco, talune con petali esterni striati, o con variazioni di colore particolari, o zonature; i fiori di gazania hanno la particolarità di richiudersi ogni sera al calar del sole, per goderne appieno la fioritura quindi è consigliabile posizionare le piante in una zona soleggiata per gran parte della giornata.

gazania


Coltivazione

gazanieSi tratta di piante perenni, quindi volendo perdurano di anno in anno, anche se in caso di freddo intenso possono perdere completamente la parte aerea, che si svilupperà nuovamente la primavera successiva. Possono sopportare temperature abbastanza basse, ma in zone con inverni molto rigidi e piovosi è bene riporle in serra fredda, o al riparo di un terrazzo o di un muro della casa. Prediligono posizioni ben soleggiate e terreno fresco e molto ben drenato, il nemico principale delle gazanie è il ristagno idrico, che favorisce lo sviluppo di marciumi e muffe che possono rovinare rapidamente i cesti di foglie.

Quindi posizioniamo le piante in luogo ben luminoso e soleggiato, se viviamo in zone con gelate intense in inverno possiamo coltivare le nostre gazanie in vaso, per poterle spostare all'arrivo del freddo, oppure possiamo valutare l'eventualità di coltivarle come annuali, sostituendole di anno in anno.

Queste piante possono sopportare periodi anche prolungati di siccità, chiaro che per ottenere cespi turgidi e rigogliosi e molti fiori è bene annaffiare le piante regolarmente, attendendo però sempre che il terreno sia ben asciutto prima di annaffiare. Durante l'inverno invece è necessario evitare di annaffiare le piante in riposo vegetativo, intervenendo solo nel caso in cui le si noti appassire.

Da aprile a settembre mescoliamo all'acqua delle annaffiature un concime specifico per piante da fiore.

  • Gazania Al genere gazania uniflora appartengono alcune specie erbacee perenni originarie dell'Africa meridionale; nei nostri giardini in genere vengono coltivate come annuali. Le gazanie formano grandi rosett...
  • tradescantia andersoniana Fanno parte di questo genere circa sessanta specie di piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale e meridionale; in genere hanno portamento prostrato o ricadente e si coltivano come piant...
  • Erba coltella L'erba coltella o Stratiotes aloides è una pianta acquatica perenne originaria dell'America centrale e meridionale. Questa pianta crescendo costituisce ampi cespi di foglie, con piccioli lunghi fino a...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...


Gazania - Gazania X hybrida: Margherite in giardino

Generalmente vengono chiamate margherite, indipendentemente dalla specie o varietà a cui appartengono, si tratta dei fiori delle asteracee; se amiamo questi fiori, che in botanica si chiamano capolini, in realtà delle infiorescenze abbastanza complesse, abbiamo in vivaio solo l'imbarazzo della scelta.

A parte la Gazania, di cui abbiamo appena parlato, il numero delle piante che produce capolini è altissimo, e in genere appartengono tutte alla famiglia delle Asteracee, o Composite. La margherita più comune è il leuchanthemum, una varietà di crisantemo facilmente reperibile nei prati di tutta Europa, in vivaio troviamo anche la varietà Bellis, molto simile ma con i fiori più fitti e densi di petali; producono margherite poi anche tutti gli astri, decine e decine di specie e varietà ibride. Molto diffusa in coltivazione anche la felicia: piccole margheritine blu per tutta la bella stagione.

Producono margherite anche le dimorphotheche, anch'esse, come le gazanie, originarie dell'Africa meridionale.


  • gazania Al genere gazania uniflora appartengono alcune specie erbacee perenni originarie dell'Africa meridionale; nei nostri gia
    visita : gazania



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO