Metrosideros - Metrosideros

I Metrosideros

Arbusto molto particolare ed esotico, il metrosideros proviene dall'Australia e dalla Nuova Zelanda, dove sono presenti alcune decine di specie; in Italia si coltiva in particolare Metrosideros excelsa e Metrosideros villosa, assieme ad alcune cultivar. Si tratta di un piccolo arbusto sempreverde, con grandi foglie coriacee, generalmente di colore grigio-verde; in primavera inoltrata e fino alla fine dell'estate produce cime apicali costituite da piccoli fiori rossi; dall'aspetto piumoso. Si tratta di un arbusto a crescita abbastanza lenta; che però in natura può raggiungere alcuni metri di altezza; gli esemplari coltivati in Europa in genere si mantengono entro dimensioni abbastanza contenute, e non superano i 200-250 cm di altezza, misure che raggiungono nell'arco degli anni.
Metrosideros

Metrosideros Mistral Pianta in vaso di Metrosideros Mistral - 40 Piante in vaso 7x7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,89€


Un metrosideros in giardino

Metrosideros  Questi arbusti sono molto ben adattati alla vita nelle regioni calde e asciutte, amano posizioni ben soleggiate, un terreno molto ben drenato, e completamente privo di ristagni idrici, anche sassoso; temono invece il gelo, e la temperatura minima invernale dovrebbe essere sempre superiore ai 2-4°C.

Possono sopportare brevi gelate di lieve entità, che quasi certamente per7o causano bruciature sul fogliame più esterno, che andrà asportato in primavera.

Quindi è bene posizionare i metrosideros in luogo molto ben soleggiato e riparato dal freddo e dal vento; se viviamo in una regione con clima invernale rigido è consigliabile porre a dimora questo arbusto in vaso, in modo da poterlo spostare in serra fredda durante l'inverno.

  • Metrosideros Questo genere di piante conta circa trenta specie di alberi e arbusti sempreverdi, originari delle isole Hawaii, dell'Australia e della Nuove Zelanda. Hanno portamento eretto, allargato, con chioma mo...
  • metrosideros Salve sono un nuovo amico e vorrei subito approfittare della vostra disponibilità per avere tutte le notizie possibili sulla pianta in oggetto che ho da poco comprato.Ha già qualche fiore posso ugua...

Metrosideros Excelsa Pianta in vaso di Metrosideros Excelsa - 10 Piante in vaso 7x7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Coltivazione

metrosideros Le annaffiature saranno regolari durante la bella stagione; evitando di annaffiare se il terreno è ancora umido, e ricordando che la pianta è facilmente soggetta a marciumi e ben sopporta la siccità. Durante i lesi invernali possiamo tranquillamente sospendere le annaffiature per le piante poste in piena terra, mentre sarà necessario annaffiare sporadicamente le piante in vaso, soprattutto se poste in serra.

A fine inverno accorciamo soltanto i rami rovinati, evitando di potare eccessivamente la pianta, infatti già in inverno i metrosideros preparano i boccioli, che verrebbero asportati da una potatura eccessivamente drastica.

Nello stesso periodo spargiamo ai piedi dell pianta del concime granulare a lenta cessione per piante da fiore, per garantire il giusto tenore di sali minerali nel terreno.


Metrosideros - Metrosideros: Un arbusto in vaso

Metrosideros  La maggior parte degli arbusti che coltiviamo in giardino può venire coltivata con successo anche in vaso, a patto di seguire però alcune semplici regole.

Prima di tutto ricordiamo di fornire alla pianta una buona quantità di terre dove affondare le sue radici: quindi scegliamo un contenitore capiente, e riempiamolo con un buon terriccio di ottima qualità.

Secondariamente ricordiamo sempre che le piante in vaso hanno soltanto una piccola porzione di terra in cui cercare sali minerali e acqua, e quindi più facilmente sono soggette a stress idrico causato da eccesso o carenza di acqua, e più facilmente soffrono se eccediamo con le concimazioni, o se viceversa ci scordiamo completamente concimazioni e rinvasi.

Per questo motivo cerchiamo di dedicare un poco più di tempo alle piante in vaso, a discapito di quelle in piena terra.

Ricordiamo anche che un particolare occhio di riguardo va dedicato alle piante che in inverno vengono coperte con protezioni o poste in serra, infatti le protezioni spesso impediscono all'acqua delle precipitazioni di raggiungere il terreno ai piedi della pianta e, soprattutto nel caso di piante sempreverdi, questo spesso porta alla morte della pianta intera.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
In questo periodo dell'anno non è necessario annaffiare troppo spesso la pianta; in genere si interviene ogni 20-25 giorni, ma soltanto se il terreno è asciutto.


Tenere Umido
concimazione
Durante i mesi invernali in genere le concimazioni vengono sospese, o comunque ridotte, per evitare di stimolare lo sviluppo di nuovi germogli, che potrebbero venire danneggiati dal freddo.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO