Petunia - Petunia

vedi anche: Petunia

Le petunie

Le petunie sono piante perenni originarie dell'America meridionale, diffuse da decenni in coltivazione in Europa, appartengono alla famiglia delle solanacee; pur essendo piante perenni; temono il freddo, quindi nei nostri giardini vengono comunemente coltivate come annuali. Le petunie in commercio sono tutte specie ibride, tutte producono fusti sottili, abbastanza volubili, spesso ricoperti da una sottile peluria, che portano piccole foglie ovali, leggermente appiccicose; da maggio fino all'autunno producono numerosissimi fiori a forma di imbuto. Le petunie presenti sul mercato sono tutte specie ibride, e se ne possono trovare di ogni colore e dimensione, dal bianco al blu scuro, dal rosa al rosso sangue; troviamo anche petunie dal portamento vario, in particolare gli ibridi a portamento eretto vengono chiamati petunie, gli ibridi dal portamento ricadente in Italia vengono chiamati surfinie, gli ibridi con fiore piccolo vengono spesso chiamati "million bells".

Tra i tanti ibridi troviamo anche varietà a fiore striato o variegato, varietà a fiore doppio, varietà nane. La grande disponibilità di varietà dai colori più diversi e la fioritura ininterrotta per tutta la bella stagione ha reso le petunie tra le piante da vaso preferite per ornare i terrazzi di tutt'Italia, anche se queste piante possono trovare posto anche nelle aiole del giardino.

Petunia

Suttons Seeds 126096 Purple Wave - Semi di petunia F1, colore viola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,7€


Coltivare le petunie

Petunia Si tratta di piante coltivate come annuali, generalmente sviluppate da seme o da talea. si pongono a dimora in un buon terriccio ricco fresco e ben drenato, preparato mescolando il terriccio universale con poca sabbia e poca corteccia sminuzzata. non necessitano di vasi eccessivamente grandi, e in genere trovano posto in cesti appesi o nelle piccole vaschette da davanzale. Possiamo posizionarle anche in un'aiola a patto che si trovino in un luogo ben luminoso, con almeno alcune ore di sole diretto al giorno. Nelle zone con estati torride è bene posizionarle in un luogo esposto a ovest, in modo che non ricevano il sole diretto per tutta la giornata. Il posizionamento in luoghi decisamente ombreggiati sfavorisce decisamente le fioriture che possono anche scomparire completamente.

Durante tutto il periodo vegetativo è bene annaffiare con buona regolarità; queste piante sopportano brevi periodi di siccità, ma sicuramente giova loro un terreno sempre abbastanza umido. Evitiamo anche gli eccessi di acqua, annaffiando solo se il terreno si è leggermente asciugato, senza inzupparlo completamente di acqua.

Durante i mesi estivi, e soprattutto se le nostre petunie sono poste a dimora in un piccolo contenitore, gioverà sicuramente porre sotto il vaso un sottovaso: quando annaffiamo riempiamo il sottovaso di acqua, la pianta attingerà rapidamente a questa piccola riserva di acqua e difficilmente resterà completamente all'asciutto.

Da maggio a settembre forniamo del concime specifico per piante da fiore, mescolato all'acqua delle annaffiature.

PEriodicamente rimuoviamo i fiori appassiti che rimangono nella vegetazione, e se notiamo che la nostra petunia tende ad allungare eccessivamente i rami potiamoli senza esitazione: favoriremo lo sviluppo di un cespuglio più denso e pieno di fiori.

  • petunia Le petunie sono note per la bellezza dei fiori, da coltivare in vaso o fioriera. Il genere Petunia comprende 40 specie di piante erbacee, annuali o perenni, per lo più originarie dell'America Meridion...
  • petunia E’ originaria del Brasile, dove cresce spontaneamente ai margini delle foreste. In Europa la petunia è giunta per merito del coraggio e dell’audacia dei botanici-esploratori, che si addentravano nelle...
  • petunia Al giorno d'oggi, le specie di petunia che possiamo ammirare nei giardini delle nostre case sono tutte specie ibride. La petunia ibrida presenta un'altezza che può variare dai 20 ai 60 cm. Le foglie d...
  • surfinia Le surfinie sono le piante ideali da mettere su un terrazzo o su un balcone per avere una fioritura abbondante e ricca per tutta la stagione, a patto che i fiori non siano esposti a pieno sole. Le var...

Blinky 7971803 Cassette Legno, Kit Modello Petunia, 3 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,8€


I parassiti delle petunie

Petunia Se posizionate in luogo molto soleggiato le petunie vengono spesso attaccate dai ragnetti rossi, che ne rovinano il fogliame; durante i mesi freschi invece le petunie sono facile preda degli afidi, che ne divorano le foglie delicate. In entrambi i casi interveniamo tempestivamente con un insetticida, per evitare che gli insetti rovinino irreparabilmente le piante.


Petunia - Petunia: Seminare le petunie

Petunia Molte varietà di petunia producono semi non fertili, mentre molte altre producono numerosissimi piccoli semi neri, perfettamente fertili. Tali semi non temono il freddo, e spesso germogliano liberamente nel vaso delle petunie lasciato vuoto durante l'inverno.

Possiamo produrre molte piantine di petunia seminando i piccoli semi già in febbraio-marzo, in un semenzaio da mantenere umido e fresco fino all'inizio della primavera; se abbiamo prelevato i semi dalle nostre petunie sul balcone facilmente i semi non saranno fertili, oppure produrranno piantine dai fiori completamente diversi da quelli della pianta da cui abbiamo preso i semi.

Se desideriamo produrre petunie da seme di un colore prefissato, rivolgiamoci a dei rivenditori di semi che li selezioneranno per noi.


Guarda il Video
  • petunia fiore Le petunie sono note per la bellezza dei fiori, da coltivare in vaso o fioriera. Il genere Petunia comprende 40 specie d
    visita : petunia fiore



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO