Gelsomino - Trachelospermum

Trachelospermum

Viene volgarmente detto gelsomino sempreverde, il nome botanico è trachelospermum jasminoides, sinonimo di Ryncospermum jasminoides, da cui deriva anche il comune nome ricosperno, o ricospermo; si tratta di un rampicante di origine asiatica, proveniente prevalentemente dalla Cina, coltivato da moltissimo tempo anche in Italia.

Ha foglie cuoiose, piccole, di colore scuro, sempreverdi; i fusti sono legnosi o semilegnosi, volubili, possono raggiungere anche i 9-10 metri di lunghezza; si tratta di una pianta molto vigorosa, che produce molta vegetazione, anche nell'arco di un solo anno vegetativo. Durante la primavera, in genere in maggio-giugno, produce una immensa pioggia di fiori bianchi, tubolari, che terminano a stella, simili ai gelsomini; oltre alla forma condividono con i gelsomini anche l'intenso profumo. La prima fioritura è magnifica ed abbondante, in seguito la pianta continua a produrre boccioli sporadici, fino all'autunno.

Gelsomino fiori

RHYNCOSPERMUM JASMINOIDES O FALSO GELSOMINO VASO 16CM Sempreverde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€


Coltivazione

Gelsomino Questa pianta è di facile coltivazione, e in molte zone viene preferita al gelsomino, essendo molto più rustica. Infatti può sopportare gelate anche molto intense, mantenendo la gran parte del suo bel fogliame lucido e scuro; per questo motivo può essere coltivata in giardino in piena terra, o anche in vaso, rimanendo all'aperto per tutto l'arco dell'anno.

Le piante adulte generalmente tendono a produrre un cospicuo apparato radicale, che permette agli esemplari posti in piena terra di accontentarsi dell'acqua delle piogge; le giovani piante, e quelle poste in vaso, invece, necessitano talvolta di annaffiature, cercando sempre di evitare di mantenere la pianta in un terreno eccessivamente umido. I trachelospermum infatti temono il ristagno idrico e gli eccessi di acqua, che possono causare rapidamente marciumi; sopportano invece tranquillamente la siccità, soprattutto se coltivati in piena terra.

  • rhyncospermum jasminoides Il suo nome volgare è rincospermo ma può accadere che qualcuno ve lo proponga anche come gelsomino. Il nome scientifico deriva dal greco: "trachelos" significa collo e "sperma" significa seme. Quindi ...
  • gelsomino in vaso Buongiorno, ho acquistato 5 vasi di queste dimensioni: larghezza cm.23, lunghezza cm. 70 e profondità cm 26. Tutto ciò per piantare il mio trachelospermum jasminoides o falso gelsomino che vorrei far ...
  • Trachelospermum Buongiorno, abito a Soverato sulla costa calabrese ed ho un terrazzo esposto a sud est. Ho due piante di falso gelsomino che da due anni tento di far aggrappare a due supporti del gazebo, inutilmente...
  • gelsomino sempreverde il Trachelospermum appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è originario dell'Asia. Si tratta di un genere che conta circa 30 specie di arbusti rampicanti sempreverdi, adatti a vivere in zone con...


Potatura

Gelsomino Generalmente gli esemplari di gelsomino vengono potati a fine inverno, o dopo la prima grande fioritura primaverile, in modo da contenerne l'esuberanza e da evitare che la pianta si svuoti nella parte inferiore, lasciando i fusti spogli. Sempre a fine inverno si pratica una concimazione a base di stallatico maturo, o di concime granulare a lenta cessione per garantire alla pianta tutto il nutrimento necessario per il migliore sviluppo.

Non si tratta di una pianta delicata, quindi si può tranquillamente ripetere la potatura del gelsominonell'arco dei mesi primaverili o estivi, per accorciare i rami che tendessero ad un eccessivo sviluppo.

Generalmente gli esemplari da poco a dimora vengono assicurati ad un graticcio a od una rete; in seguito la pianta tende ad aggrovigliarsi a qualsiasi supporto trovi a disposizione; i rami sono molto flessibili e difficilmente vengono rovinati o strappati dalle intemperie.


Gelsomino - Trachelospermum: Altre specie

T. tricolour Oltre alla specie T. Jasminoides esistono altre 25-30 specie di trachelospermum, tutte rampicanti; alcune hanno fiori di colore viola, altri giallo; queste specie però non vengono coltivate in Europa.

Nei vivai è però disponibile un ibrido a foglie variegate di bianco e rosa, che rendono il rampicante molto più decorativo, anche quando non è in fiore, cosa richiesta per la realizzazione di siepi o angoli colorati e particolari.


Guarda il Video
  • finto gelsomino Il falso gelsomino, botanicamente chiamato Trachelospermum jasminoides e appartenente alla famiglia delle Apocynaceae,
    visita : finto gelsomino
  • pianta gelsomino Il Gelsomino è una pianta arbustiva perenne ed appartiene al genere Jasminum della famiglia delle Oleaceae dove fa parte
    visita : pianta gelsomino
  • gelsomino malattie Il Gelsomino, il cui nome scientifico è Jasminum, è una pianta che appartiene alla famiglia delle Oleaceae, portamento a
    visita : gelsomino malattie



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO