Iperico d'acqua - Hypericum anagalloides

Generalità Hypericum anagalloides

L'iperico d'acqua è una pianta acquatica perenne, diffusa nelle paludi del nord America; ha fusti leggermente carnosi, di colore verde-brunastro, dal portamento prostrato o strisciante, che si dipartono da vigorose radici stolonifere.

Dove i fusti toccano terra, tendono a radicare con facilità, e questo aspetto facilita una diffusione rapida delle piante di iperico che colonizzano il suolo allargandosi progressivamente a chiazze.

Le foglie sono attaccate direttamente al fusto, senza picciolo, di colore verde scuro brillante, spesse e cerose, divengono rosso porpora in autunno.; da maggio fino a settembre produce numerosi piccoli fiori a stella, di colore giallo oro molto intenso, seguiti da piccole capsule semilegnose contenenti numerosi semi scuri. Queste piante tendono a colonizzare rapidamente il terreno e in taluni casi possono con il tempo divenire infestanti. Quasi tutte le varietà di iperico sono tossiche per gli animali, se consumate in grandi quantità, e vengono utilizzate in erboristeria.

Iperico d'acqua

MACERATO DI EQUISETO 1 LT RAFFORZA RESISTENZA ALL'AGGRESSIONE DI AGENTI ESTERNI PRESTO BIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Esposizione

Porre a dimora in pieno sole le piante di Hypericum anagalloides , in quanto sono specie che amano il sole, oppure all'ombra parziale; le piante coltivate all'ombra completa vegetano benissimo, ma tendono a produrre pochi fiori. Questa specie di iperico si sviluppa al meglio nelle vicinanze di corsi d'acqua tranquilli o di piccoli specchi d'acqua poco profondi, in quanto necessita di costante umidità del suolo; talvolta i fusti e le foglie possono galleggiare a pelo d'acqua, è quindi possibile porre a dimora questa pianta anche all'interno di un giardino acquatico, oppure sulle rive di uno stagno. Non teme il freddo, anche se spesso la parte aerea dissecca nei mesi più freddi dell'anno.

L'iperico d'acqua può essere coltivato anche in vaso a patto che si scelga un substrato profondo e che il terreno venga tenuto costantemente umido per ricreare le condizioni ottimali per questa specie.

  • Iperico  Pianta perenne semisempreverde, originaria dell'Europa e dell'Asia; sviluppa lunghe ramificazioni striscianti o prostrate, che si allargano notevolmente, dando origine a larghi tappeti compatti, alti ...
  • Iperico Per quanto riguarda l'iperico si tratta di arbusti e alberi perennanti a portamento eretto, sempreverdi o semisempreverdi, che possono essere rustici o delicati. L'Hypericum, originario del continente...
  • hypericum kalmianum gemo Moltissime sono le piante appartenenti al genere dell'Iperico; si tratta per la maggior parte di piccole perenni erbacee, ma esistono anche piccoli arbusti sempreverdi o a foglie caduche; molte specie...
  • Iperico Ho due vasi di iperico da un anno e si sono molto infittiti, chiesdo cortesemente se diradarli, se concimarli e quando. Sono posti in terrazzo con vento e sole, ma quest'anno con la grandine, inusuale...

Antika Officina Botanika - K-Equiseto Biologico 250gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Terreno

iperico Per quanto riguarda la superficie di coltivazione, l'Hypericum anagalloides si sviluppa in qualsiasi terreno, ma preferisce i terreni calcarei; è possibile coltivare queste piante anche in contenitore, ma è necessario provvederle di un vaso molto ampio, ed annaffiare regolarmente, anche due volte al giorno. Si tratta di una pianta nel complesso molto rustica che si adatta a molte situazioni ma che in quelle elencate riesce a dare il meglio di se.


Moltiplicazione

La moltiplicazione dell'Hypericum anagalloides avviene in genere per divisione: all'inizio della primavera o in autunno si prelevano i germogli laterali già radicati, e si pongono subito a dimora singolarmente. E' anche possibile propagare queste piante per seme, ma è bene ricordarsi di tenere i piccoli semi in acqua per almeno 8-12 ore prima della semina. Questo metodo è senza dubbio il più sicuro e veloce per questa specie.


Iperico d'acqua - Hypericum anagalloides: Parassiti e malattie

Parlando di malattie e parassiti, queste piante sono molto vigorose e rustiche ed in genere non vengono attaccate da parassiti o da malattie. L'Hypericum anagalloides resiste bene all'inverno e nelle zone fredde tende a perdere, per disseccamento, la parte aerea per poi riprendere l'attività vegetativa all'inizio della bella stagione.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Cerchiamo di annaffiare abbastanza regolarmente, in modo da avere un terriccio sempre leggermente umido; in genere può essere sufficiente annaffiare circa una volta a settimana.


Tenere bagnato
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO