Marsilea

Generalità

Il genere marsilea comprende alcune specie di felci acquatiche perenni, originarie dell'Europa, del nord America e dell'Australia. Hanno spesse radici rizomatose, che si ancorano nel terreno, allargandosi con il passare degli anni; producono sottili fusti che portano una singola foglia quadrilobata, che ricordano molto il trifoglio, di colore verde intenso, talvolta macchiate di giallo o di marrone. Possono vivere completamente emerse, sui bordi di specchi d'acqua tranquilli, parzialmente sommerse, con le foglie galleggianti sul pelo dell'acqua, oppure completamente sommerse dall'acqua. In genere tendono a costituire ampie colonie. Se messe a dimora in piccoli giardini acquatici necessitano di essere contenute spesso, per evitare che con il tempo divengano infestanti.

La Marsilea quadrifolia è sicuramente una delle specie più apprezzate e coltivate per via dei suoi quattro petali molto belli. Come altre piante di questo genere, anche la Marsilea quadrifolia si erge per 10-40 centimetri, ha fusto reptante che si fissa al suolo grazie a radici molto sottili che possono allungarsi anche fino ad 1 metro. Le foglie infine possono essere di due tipologie, galleggianti o immerse con forme differenti in base al livello in cui vegetano.

Un'altra varietà di Marsilea molto coltivata è la Marsilea hirsuta, pianta simile alle felci che cresce in zone paludose ed umide e si sviluppa sui fondali in condizioni di completa sommersione. Può essere coltivata anche nei prati ed è negli acquari e nei laghetti che da ottimi risultati, grazie anche al basso apporto di luce che richiede.

Marsilea

Sogno moderna da giardino lampada da parete in ferro battuto - Marsilea, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 482€


Coltivazione

Marsilea Le marsilea preferiscono acque limpide e pulite, in pieno sole. La gran parte delle specie non teme il freddo, quelle originarie dell'Australia non sopportano temperatura al di sotto dello zero; durante l'inverno tendono a perdere la parte aerea, che rispunterà in primavera dai rizomi. Per evitare che le nostre piantine soffrano il freddo o il gelo della stagione invernale, una buona pratica è quella di spostare le piantine in casa, in recipienti di grandi dimensioni.

Preferiscono terreni soffici e leggeri, privi di calcare, di preferenza leggermente acidi. Si possono porre a dimora sui fondali di laghetti bassi o di corsi d'acqua tranquilli, oppure sui bordi; volendo si possono coltivare anche in contenitore, ricordando però di annaffiare 2-3 volte al giorno e di riparare dal gelo in inverno.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...


Moltiplicazione

marsilea In natura queste felci si propagano rilasciando nell'acqua numerose spore. Spesso queste sono trasportate dagli uccelli nella stagione estiva-autunnale permettendo cosi la riproduzione della marsilea; in genere la propagazione avviene attraverso la divisione dei rizomi, che si pratica in autunno, oppure a fine inverno o all'inizio della primavera. I rizomi devono essere lunghi circa dieci centimetri per farli radicare bene. Una volta avvenuta la radicazione, si potrà mettere a dimora le piantine.


Marsilea: Parassiti e malattie

marsilea In genere le marsilee, come spesso accade per la maggior parte delle painte acquatiche, non temono l'attacco di parassiti o di malattie. In ogni caso, per evitare eventuali problematiche legate alla crescita e sviluppo della marsilea è possibile eseguire un trattamento preventivo per evitare l'insorgere di funghi e parassiti. Questo dovrà essere effettuato all'inizio della stagione invernale.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Le annaffiature devono essere abbastanza frequenti e regolari, ma senza eccedere: ricordiamo di bagnare il terreno in profondità e di lasciarlo asciugare prima di fornire altre annaffiature.


Tenere bagnato
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO