Pontederia cordata

Generalità

La pontederia cordata è una pianta acquatica perenne rizomatosa originaria del continente Americano. E' costituita da una rosetta di grandi foglie galleggianti lanceolate, larghe, spesse e spugnose, di colore verde scuro brillante, che crescono fino a 50-60 cm di altezza. In estate produce una decorativa e appariscente spiga di fiorellini viola-blu, i cui petali centrali presentano una macchia gialla, su un lungo stelo rigido; la fioritura solitamente è lunga e può protrarsi fino all'arrivo dei primi freddi autunnali. P. cordata alba ha fiori completamente bianchi. Le piante di pontederia cordata hanno crescita vigorosa e tendono a formare ampie colonie di rizomi carnosi; con il tempo è bene controllare le dimensioni delle colonie, per evitare che riempiano completamente il bacino d'acqua.
Pontederia


Esposizione

Pontederia Per quel che concerne le corrette indicazioni per l'esposizione di questa varietà, è bene sapere che la pontederia cordata preferisce i luoghi molto luminosi, preferibilmente soleggiati; questa specie si adatta anche a mezz'ombra, ma non all'ombra completa, dove solitamente i fiori stentano a sbocciare.

Generalmente questa varietà di piante non teme il freddo, anche se molto dipende dal modo in cui è coltivata, poichè le radici possono gelare se esposte direttamente al clima rigido e freddo; nei luoghi in cui ci si trova esposti a inverni rigidi si consiglia di tenere le pontederie in acqua profonda, in modo che l'acqua intorno alle radici e alla base delle foglie non sia soggetta a gelate.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...


Terreno

pontederia cordata Questo genere di pianta acquatica non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno. E' possibile coltivare le nuove piantine in contenitori riempiti con terriccio universale bilanciato mescolato a sabbia.

Per il loro sviluppo ottimale è bene porre a dimora le pontederie in laghetti non molto profondi, possibilmente tranquilli, oppure sulle rive di laghetti o piccoli stagni; in quest'ultimo caso fare molta attenzione a che il terreno non asciughi mai, e pacciamare tutt'attorno alla pianta nei mesi più freddi dell'anno, per evitare che le radici possano essere raggiunte dal gelo. Nei luoghi in cui gli inverni non sono troppo rigidi è possibile coltivare le pontederie completamente galleggianti sul pelo dell'acqua.


Moltiplicazione

pontederia queste piante producono numerosi semi, che si possono utilizzare in autunno, appena colti, e vanno fatti germinare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, che va tenuto costantemente bagnato. In primavera inoltrata è possibile, alcune volte è opportuno, dividere i cespi di rizomi, praticando porzioni abbastanza grandi, ognuna delle quali fornita di alcune foglie e di alcune radici; le nuove piante si pongono direttamente a dimora. Praticare le divisioni soltanto quando il clima è mite e le piante hanno ripreso a vegetare, per evitare che le radici, esposte ad un clima troppo freddo, marciscano.


Pontederia cordata: Parassiti e malattie

pontederia Per quel che riguarda la possibilità che gli esemplari appartenenti a questo genere di pianta, è bene ricordare di fare attenzione a afidi e cocciniglia, che possono attaccare e rovinare con facilità gli esemplari di questa varietà. Per maggiore sicurezza è possibile intervenire con trattamenti preventivi a base di insetticidi ad ampio spettro.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Si consiglia di annaffiare abbastanza frequentemente, ogni 3-4 giorni. In questo modo il terreno verrà mantenuto abbastanza umido, senza però essere eccessivamente inzuppato d'acqua.


Tenere bagnato
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO