Ranuncolo d'acqua - Ranunculus lingua

Generalità

Il Ranuncolo d'acqua, conosciuto anche con il nome di Ranunculus lingua) è una pianta acquatica stolonifera originaria dell'Europa centrale e dell'Asia. Si presenta come un piccolo cespo di foglie ovali che crescono su stoloni profondamente ancorati al terreno; dal centro delle foglie si innalzano alcuni lunghi steli carnosi, scarsamente ramificati, che portano lunghe foglie ovali, di colore verde brillante; in primavera e in estate produce fiori giallo oro, che sbocciano solitari al termine di lunghi steli. Oltre ad essere una pianta di grande impatto estetico, il ranuncolo è una specie davvero importante per laghetti e stagni in cui si sviluppa. Infatti, rientra nel gruppo delle piante ossigenanti in quanto risulta essere capace di mantenere l'acqua del luogo in cui cresce pulita e ossigena. Grazie a questa sua capacità, permette la sopravvivenza di piccoli animaletti acquatici, pesci e tartarughe.
Ranuncolo


Esposizione

Ranuncolo Il ranuncolo d'acqua preferisce le posizioni soleggiate, ma si sviluppa senza problemi anche all'ombra parziale. Non teme il freddo e in gran parte dell'Europa si può trovare anche allo stato selvatico. Attenzione però ai differenti metodi di coltivazione. Se coltivata in piena terra il ranunculus lingua potrà essere esposto ai raggi diretti del sole; se invece si coltiva in un recipiente o vaso è opportuno far crescere la pianta in una zona piuttosto ombreggiata. Infatti, i raggi diretti del sole, in particolar modo durante la stagione estiva dove le temperature sono particolarmente elevate, potrebbero causare la perdita della colorazione accesa dei fiori.

  • ranunculas glac RANUNCULACEAERANUNCULUS GLACIALIS L.Ranuncolo di montePiantina erbacea (5 -20 cm). Foglie profondamente e sottilmente palmato partite. Fiori bianco rosei a 5 o più petali. sepali esteriorm...


Terreno

laghetto I grossi e vigorosi stoloni di questo ranuncolo non hanno particolari problemi per quanto riguarda il terreno in cui crescono; solitamente crescono sui bordi di stagni e laghetti poco profondi, in cui la pianta è sommersa fino al colletto, talvolta sono sommerse anche le prime foglie. I ranuncoli d'acqua gradiscono in particolar modo le acque ferme, quindi difficilmente si sviluppano in luoghi con forti correnti. Questa pianta tende con il tempo a formare ampie colonie, se si dispone di poco spazio è quindi opportuno tenerne controllate le dimensioni estirpando le piante in eccesso ogni primavera. Per quanto riguarda l'annaffiatura, essendo una pianta acquatica non necessita di particolari irrigazioni. Supporta molto bene anche le acque stagnanti e non risulta essere quindi necessario, se coltivata in recipienti, cambiare periodicamente l'acqua in essi contenuta.


Moltiplicazione

La moltiplicazione del ranunculus lingua avviene per divisione delle nuove piante che spesso si sviluppano a lato delle piante vecchie; infatti gli stoloni tendono a strisciare sottoterra allargando il cespo originario e producendo nuove piante; quando sono di dimensioni sufficienti le nuove piante possono essere staccate dalla pianta madre e poste a dimora singolarmente, interrandole sui bordi di laghetti o stagni poco profondi.


Ranuncolo d'acqua - Ranunculus lingua: Parassiti e malattie

ranuncolo Essendo una pianta acquatica il Ranunculus lingua, come le altre specie acquatiche, è piuttosto resistente e sopporta bene l'attacco di parassiti. Non sviluppa particolari malattie e non necessita di cure e attenzioni particolari. Si tratta di una pianta molto rustica e che si adatta a vivere al meglio nel luogo in cui viene coltivata. In casi limitati può però essere attaccata dagli afidi, particolari parassiti chiamati anche “pidocchi delle piante“ che infestano numerose specie.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Si consiglia di annaffiare abbastanza frequentemente, ogni 3-4 giorni. In questo modo il terreno verrà mantenuto abbastanza umido, senza però essere eccessivamente inzuppato d'acqua.


Tenere bagnato
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO