Salvinia minima

Generalità

La Salvinia minima è una felce acquatica originaria dell'America centro-meridionale, le altre specie di questo genere, circa dieci, sono originarie dell'Europa, dell'Asia e dell'Africa. Questa pianta è galleggiante, e produce fusti orizzontali, originati da un corto rizoma galleggiante sul pelo dell'acqua, carnosi, di colore verde; agli internodi dei fusti spuntano due foglie galleggianti, ovali o cuoriformi, ricoperte da una spessa peluria biancastra, che le rende idrorepellenti, crescendo tendono ad arrotolarsi lungo la profonda venatura centrale, la pagina inferiore presenta una sottile peluria scura, sono carnose e spesse; una terza foglia sta sott'acqua, divisa in filamenti sottili. Le foglie sono piccole, circa 0,5-2,5 cm di diametro, e le piante tendono a formare ampie colonie dense. Salvinia molesta ha foglie di dimensioni ben più grandi, arrivano ai 14-20 cm, che tendono ad accatastarsi strettamente, è una delle piante acquatiche più invadenti e infestanti, diffusa ormai nei fiumi di gran parte del globo.
Salvia acquatica

Echinodorus Aflame - Piante d'acquario

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,14€


Esposizione

Salvia acquatica Queste piccole felci amano le posizioni luminose, con zone d' ombra parziale; se poste in luoghi molto soleggiati tendono a diventare più scure, di una colorazione rossastra. Si sviluppano al meglio nei laghetti o negli stagni con profondità bassa, nei piccoli fiumi dalle acque calme; le piante di salvinia minima non temono il freddo e neanche la siccità della stagione estiva: quando si trovano in assenza di acqua, a causa del disseccamento dello specchio d'acqua o del gelo, le salvinia vanno in riposo vegetativo. Per porre a dimora queste piante è sufficiente porle in un specchio d'acqua lasciandole galleggiare.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...

150 Piante acquatiche Set di XXL, Fertilizzante, Condizionatore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,44€


Moltiplicazione

pianta di salvia acquatica Per quanto riguarda la riproduzione, le piante di salvinia minima producono piccoli sporocarpi, "sacchetti" contenenti le spore, attaccati alla fogli sommersa, le spore di questa felce sono però sterili, probabilmente perchè la salvinia minima è un ibrido naturale; queste piante si propagano dividendo i rizomi, e si possono moltiplicare anche prelevando porzioni di foglia o di radice, che si sviluppano in una singola pianta abbastanza rapidamente; Salvinia molesta si sviluppa naturalmente, da frammenti di pianta anche piccoli, che sviluppano molto rapidamente foglie e rizomi.

La riproduzione per divisione è sicuramente il metodo di riproduzione più rapido per questa pianta, per via asessuata, che da origine a piante identiche alla pianta madre dal punto di vista genetico.


Salvinia minima: Parassiti e malattie

salvia acquatica Essendo specie acquatiche, particolarmente resistenti, le piante di salvinia minima non vengono attaccate generalmente da parassiti o da malattie. Le piante di salvinia minima nel loro ambiente d'origine sono delle specie che tendono ad espandersi in maniera molto rapida ed infestante. Colonizzano in poco tempo gran parte degli ambienti con condizioni ambientali idonee quasi in purezza.

Crescendo sulla superficie delle zone d'acqua, la Salvinia può creare uno strato folto di vegetazione capace di rendere molto difficile la navigazione, specialmente a barche di piccole dimensioni ma non solo. Questa specie se presente in quantità eccessiva può ridurre di molto l'apporto di luce all'acqua e far diminuire la concentrazione di ossigeno disponibile a pesci e altri organismi.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Cerchiamo di annaffiare abbastanza regolarmente, in modo da avere un terriccio sempre leggermente umido; in genere può essere sufficiente annaffiare circa una volta a settimana.


Tenere bagnato
concimazione
Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO