Propagazione delle peonie

vedi anche: Peonie

Domanda: Propagazione delle peonie

Buon giorno ho una domanda da porvi per quanto riguarda le peonie.

Volevo sapere se le peonie si riproducono per talee oppure per innesti

resto in attesa di un vs. riscontro

saluti

Maria Luisa

peonia


Propagazione delle peonie: Risposta: Propagazione delle peonie

Gentilissima Maria Luisa,

La ringraziamo per averci contattato in merito alla riproduzione delle Peonie.

La Peonia normalmente coltivata (Paeonia lactiflora) appartiene alla famiglia delle ranunculaceae, pianta erbacea perenne e arbustiva coltivata per uso ornamentale.

Anche se sono piante poco esigenti in fatto di illuminazione, queste vegetano meglio se tenute in posizione luminosa (non in pieno sole), media umidità in suolo e sono coltivate in terreni freschi e fertili. Le Peonie possono essere moltiplicate per seme, non è però molto consigliabile in quanto i semi spesso germinano lentamente e le piante

ottenute cominciano a fiorire dopo 7-8 anni. Fra i metodi di riproduzione di queste piante, quello più indicato è la propagazione vegetativa o talea, e consiste nel far radicare dei rametti della pianta definita madre prelevati in epoca idonea e mantenuti in condizioni di elevata umidità.

Per risponderLe direttamente Le consigliamo di prelevare dei getti "talee" da rami laterali della Peonia "madre" lunghe almeno 7-10 cm, nel periodo di settembre - ottobre, farle radicare aiutandole con prodotti a base di ormoni rizogeni. Una volta radicate, le talee vanno poste in contenitori di 7-8 cm riempiti di terriccio e lasciate sviluppare fino alla primavera successiva dove verranno posizionate in vivaio e lasciate crescere per alcuni anni prima di metterle a dimora definitivamente nel terreno o in un vaso più grande.

U n ORMONE RADICANTE IN POLVERE, promuove il trasporto discendente degli ormoni e l'accumulo di auxine nella regione basale della talea per favorire l'emissione e la formazione delle prime radici. Va impiegato prima della messa a dimora delle talee. E' molto semplice da usare: Si immerge la base della talea (gli ultimi 3-5 cm) in acqua, poi si prende la stessa parte e la si pone nella polvere di Rigenal P, si rimuove la polvere eccedente e si mette il pezzo di ramo nel substrato.

Bisogna fare molta attenzione a rispettare la polarità (mettere la parte basale nel terreno) perché è molto facile sbagliarsi dato che si ha a che fare con pezzetti di ramo, per questo motivo è sempre utile mantenere delle foglie per ricordarsi del "verso" corretto. La radicazione avviene mediamente in circa 30-40 giorni ed è favorita

frequenti nebulizzazioni sulla parte aerea e da ormoni radicanti sulla parte in suolo.

Distinti saluti.

  • peonie bianche La peonia è una pianta a carattere rustico che produce una splendida fioritura ed è molto indicata anche per la coltivazione in zone in cui il clima invernale è piuttosto rigido, non richiedendo accor...
  • Paeonia suffruticosa "La peonia è il capolavoro dei cinesi........ e, bisogna aggiungere è la massima sublimazione del cavolo: guai se nella manifestazione più alta non si percepisse anche un’ombra della più infima. Mi è ...
  • peonia bianca Esistono sostanzialmente due grandi gruppi di peonie: erbacee e arbustive. La caratteristica principale delle varietà erbacee è quella di avere la parte aerea che muore durante l’inverno; i ricacci pr...
  • Peonie La storia delle peonie prende origine da molto lontano, essendone state trovate indicazioni già 2000 anni fa.Il genere “Peonia”, della famiglia delle Peoniaceae, fa riferimento ad una pianta erbacea...


  • peonia arbustiva Ben note per i loro splendidi fiori, le peonie producono anche un bel fogliame e degli arbusti vigorosi e ampi, molto ad
    visita : peonia arbustiva
  • peonia erbacea Ho una peonia "festiva maxima" da tre anni. Cresce bene ma fiori nulla. Quest'anno vedo tanti boccioli piccoli ma sono c
    visita : peonia erbacea

COMMENTI SULL' ARTICOLO