Susanna dagli occhi neri - Thunbergia alata

Generalità

La Susanna dagli occhi neri è una pianta rampicante sempreverde originaria dell'Africa; la rapidità di crescita e la fioritura sin dal primo anno rendono la thunbergia adatta ad essere coltivata come annuale. Produce sottili fusti flessibili, rampicanti o ricadenti, lunghi fino a 200-330 cm, che portano foglie ovali, appuntite, di colore verde scuro, leggermente coriacee. Dalla primavera inoltrata fino ai primi freddi produce piccoli fiori dorati a profusione, caratterizzati dal centro di colore scuro. Esistono numerose cultivar, di colore rosso, rosa o bianco.
Tumbergia


Esposizione

Tumbergia La posizione ideale nella quale collocare la Thunbergia Alata è in pieno sole o, comunque, in zone ben illuminate ma riparate; durante la stagione estiva è buona norma riporla in posizioni parzialmente ombreggiate.

Il periodo più adatto alla piantumazione è la primavera; il terreno deve essere ben drenato. Per tutta la fase della crescita, le annaffiature devono essere abbondanti. Possono sopportare temperature abbastanza basse, intorno ai -5/-6°C, per brevi periodi di tempo; spesso però le piante non sopravvivono ai periodi invernali eccessivamente umidi, e vengono sostituite ogni anno.


    Annaffiature

    TumbergiaAnnaffiare la Susanna dagli occhi neri regolarmente, soprattutto nel periodo dell'impianto; tra un'annaffiatura e l'altra lasciar asciugare perfettamente il terreno; intensificare le annaffiature durante il periodo estivo. Da marzo a settembre aggiungere all'acqua delle annaffiature del concime per piante da fiore.


    Terreno

    Per quanto riguarda il terreno, le piante di susanna dagli occhi neri prediligono terreni soffici e ricchi, molto ben drenati. Porre particolare attenzione a terreni umidi e ristagnanti perchè sono le condizioni che questa pianta soffre maggiormente.

    Per la coltivazione in vaso ed in terra scegliamo se possibile dei terricci a buona tessitura con un contenuto medio elevato di materiali inerti e porosi. Per comperare questi terricci potete andare in un qualsiasi vivaio e chiedere dei terricci con medioperlite o pomice, spesso più cari dei normali terricci universali ma di qualità e resa estremamente elevate.


    Moltiplicazione

    La riproduzione viene effettuata per semina. A tale proposito, nel periodo di marzo-aprile, i semi devono essere collocati in terrine riempite con composta per semi, alla temperatura di circa 16-19 °C. Una volta avvenuta la radicazione, le piantine dovranno essere rinvasate in contenitori di circa 8 cm di diametro.


    Parassiti e Malattie

    Parlando di parassiti e malattie invece, le piante di thumbergia possono venir attaccate dagli afidi e dagli acari. Si tratta comunque di parassiti abbastanza frequenti per quasi tutte le piante da appartamento.


    Alcune specie

    Thunbergia grandiflora

    Oltre alla specie principale ci sono anche molte sottospecie minori di Thunbergia che meritano comunque attenzione. Si tratta sempre di specie esotiche asiatiche, anche molto differenti fra loro come forma e tipo di accrescimento ma accomunate dall'avere un enorme fascino. Una di queste per esempio è sicuramente la Thunbergia grandiflora, pianta originaria dell'India, è dotata di fusti legnosi e di foglie ovate e dentate. I fiori sono grandi fino a 7 cm di diametro e sono azzurri.


    Thunbergia natalensis

    Thunbergia natalensis Specie proveniente dell'Africa Meridionale, la Thunbergia natalensis è un semi-arbusto, ma adatta a vivere anche come erbacea perenne. Le foglie sono appuntite e dentate. I fiori nascono all'ascella delle foglie durante la stagione estiva e sono di colore azzurro pallido.


    Susanna dagli occhi neri - Thunbergia alata: Thunbergia mysorensis

    Thunbergia mysorensis La Thunbergia mysorensis è una specie indiana, costituita da rampicanti vigorosi che raggiungono anche altezze superiori ai 5 metri. Le foglie sono di colore verde intenso, ovate e lunghe una decina di cm. I fiori crescono in maniera asimmetrica, sono lunghi circa 5 cm, di colore giallo e sono dotati di lobi, che crescono da brattee rosse. I periodi della fioritura sono la primavera e l'estate.


    Guarda il Video



    Esposizione
    Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

     
    Sole pieno
    Annaffiature
    Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


    Tenere asciutto
    concimazione
    Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


    Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO