Abelia

Generalità

genere che comprende 15-20 arbusti sempreverdi, o semi-sempreverdi, originari della Cina, del Giappone e del Messico; la specie generalmente coltivata in giardino è un ibrido di specie originarie della Cina, A. grandiflora. Ha portamento tondeggiante e gli esemplari di alcuni anni raggiungono l'altezza e la larghezza di 100-120 cm; i lunghi fusti, scarsamente ramificati, sono rossastri e tendono ad arcuarsi allungandosi. Le foglie sono ovali, dentellate, di piccole dimensioni, cuoiose, di un bel verde scuro e lucido; le nuove foglie sono color bronzo, e in autunno tutta la pianta assume questo gradevole colore. In estate produce una profusione di piccoli fiorellini a trombetta, di colore bianco-rosato, che persistono fino ai primi freddi; il frutto è un achenio legnoso, contenente un singolo seme.
abelia

Vivai Le Georgiche ABELIA GRANDIFLORA PANACHE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,4€


Esposizione

abelia Questa pianta preferisce le posizioni in pieno sole, o a mezz'ombra; non teme il freddo e si sviluppa senza problemi in giardino in piena terra, anche se preferisce posizioni riparate dai freddi venti invernali. E' un arbusto piuttosto rustico che riesce ad adattarsi alle diverse situazioni, anche se in caso di clima molto rigido è bene pensare di proteggerlo.

Volendo si può scegliere di potare drasticamente la pianta alla base in autunno, per favorire uno sviluppo più compatto e vigoroso la primavera successiva.

  • Abelia Buonasera, ho acquistato 2 piantine alte circa 20-25 cm di abelia grandiflora, e siccome sono alle prime armi con il giardinaggio nn ne so molto, volevo sapere se le posso, visto il freddo, già pintar...


Annaffiature

abelia grandiflora Le giovani piante di questa particolare varietà necessitano di annaffiature regolari; le piante adulte possono invece sopportare alcuni giorni di siccità senza problemi; nel periodo che va da marzo a ottobre annaffiare sporadicamente, una volta a settimana; con l'arrivo dei freddi diminuire drasticamente le annaffiature, senza però sospenderle del tutto, essendo l'abelia una pianta sempreverde.

Nel periodo vegetativo può risultare molto utile fornire del concime per piante da fiore sciolto nell'acqua delle annaffiature almeno una volta ogni 15 giorni.


Terreno

abelia Le abelie crescono senza problemi in qualsiasi terreno, anche in terra da giardino; sicuramente però una fioritura più abbondante e uno sviluppo più rigoglioso si avranno in terreno ricco di materia organica e molto ben drenato.

Nel mettere a dimora una abelia ricordarsi di preparare una buca ampia, ponendo sul fondo della sabbia a grana grossa, del buon terriccio bilanciato e del concime organico ben mescolati, in modo da favorire un attecchimento rapido.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di questa pianta avviene per seme, in primavera; le abelia del genere grandiflora si moltiplicano invece per talea, prelevando delle porzioni di fusto in primavera, che vanno fatte radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali; le nuove piante vanno coltivate in contenitore per almeno un paio di anni prima di poter essere messe a dimora.

Per quanto riguarda la potatura, questa non è necessaria, si può ricorrere solo ad una potatura che consenta di eliminare le parti più secche; oppure, nel periodo autunnale, ricorrere ad una potatura più drastica per consentire alla pianta di rinnovarsi.


Abelia: Parassiti e malattie

abelia QWueste piante sono di solito molto rustiche e non vengono attaccate di frequente da parassiti o da malattie, ma possono essere colpite dagli afidi; per contrastarli è possibile fare ricorso ad uno dei prodotti specifici disponibili in commercio o ricorrere a metodi naturali come un infuso di aglio fatto macerare in acqua da spruzzare sulle foglie.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO