Cuor di Maria - Dicentra spectabilis

Generalità

La Dicentra spectabilis è una pianta perenne rizomatosa di dimensioni contenute originaria della Cina e del Giappone. Ha piccole foglie sottili, composte, verde chiaro; in primavera produce lunghi scapi da cui pendono numerosi fiori molto particolari, di colore rosa scuro e crema, a forma di cuore, da cui il nome comune cuor di Maria; la varietà alba produce fiori completamente bianchi. Viene coltivata come varietà annuale in quei luoghi in cui gli inverni risultano molto rigidi e freddi e le piante sono poste a dimora in piena terra.
Cuor di Maria

ZINNIA NANA THUMBELINA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,56€


Esposizione

In merito alla migliore esposizione, solitamente il luogo ideale per coltivare la Dicentra spectabilis è semi-ombreggiato, ma nelle zone a clima non particolarmente caldo può essere collocata in pieno sole. Nelle zone a inverno mite si coltiva in piena terra senza alcuna protezione; nelle zone con inverni rigidi si coltiva in contenitori, in modo da poterla porre al riparo, anche in serra fredda o sotto una tettoia; in generale comunque è bene coprirla con del tessuto-non-tessuto, in modo che eventuali gelate persistenti non danneggino le foglie. Le piante di cuor di Maria non sopportano temperature prossime allo zero e possono venire irrimediabilmente in caso di gelate se non adeguatamente protette.

  • Dicentra La Cuor di Maria o Dicentra è una bellissima pianta rizomatosa diffusa in natura in Asia (Cina e Giappone) e nel nord America; le specie più diffuse sono la Dicentra spectabilis, originaria dell'Asia...

200 / bag fiore Pansy Viola inglese viola del pensiero selvatica Heartsease Violetta semi di fiore Bulk

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,75€


Annaffiature

dicentra spectabilis rubra nel periodo vegetativo la Dicentra spectabilis necessita di annaffiature regolari ma non troppo abbondanti, è bene che il terreno si mantenga sempre un po' umido, ma facendo attenzione che non si formino ristagni d'acqua che sono dannosi per la crescita e lo sviluppo dei fiori di cuor di Maria. Con l'arrivo della stagione fredda le annaffiature vanno diminuite, e addirittura sospese se il clima risulta essere particolarmente rigido.


Terreno

dicentra La pianta di cuor di Maria gradisce un terreno ricco, leggero e ben drenato; tollera più facilmente i terreni molto alcalini piuttosto che i terreni molto acidi. Volendo si può riempire il fondo della buca in cui si intende interrare la Dicentra spectabilis con un poco di materiale grossolano, come la pietra pomice. Un composto ideale per la sua coltivazione è formato da sabbia e torba, così da avere a disposizione un substrato con il corretto drenaggio.


Moltiplicazione

Per ottenere nuovi esemplari appartenenti a questa specie arborea in autunno si seminano i semi freschi, il contenitore di semina va tenuto in serra o comunque in luogo protetto, fino alla primavera; le giovani piante vanno coltivate in vaso per almeno un anno prima di essere poste a dimora. In autunno si possono anche dividere i cespi, avendo cura di lasciare in ogni porzione di rizoma praticata alcune radici.


Cuor di Maria - Dicentra spectabilis: Parassiti e malattie

dicentra spectabilis Se coltivate la piante di cuor di Maria in piena terra fate attenzione a bruchi e lumache, molto ghiotti delle sue foglie. Talvolta gli afidi rovinano i boccioli, compromettendo la fioritura.

Per questo motivo è consigliabile intervenire alla fine della stagione invernale con un prodotto antiparassitario ad ampio spettro che protegge gli esemplari dal possibile attacco. In caso si noti la presenza di questi parassiti è possibile preparare un composto naturale a base di 3 litri di acqua in cui andranno fatte bollire due teste di aglio. Dopo aver filtrato il liquido, questo andrà vaporizzato sulle piante colpite. E' anche possibile utilizzare un preparato a base di ortica, che andrà vaporizzato per eliminare il problema.


Guarda il Video



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
In questo periodo dell'anno non è necessario annaffiare troppo spesso la pianta; in genere si interviene ogni 20-25 giorni, ma soltanto se il terreno è asciutto.


Tenere Umido
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO