Mesembriantemo - Mesembryanthemum lampranthus

Generalità

Il genere Aizoacee comprende cento specie di piante perenni semirustiche, succulente, nane. Molto diffuse, facili da coltivare e a crescita rapida. Il L. proviene dal Sud Africa. Si può coltivare nelle aiuole, sui davanzali delle finestre e nei giardini rocciosi.
Mesembriantemo


Consigli in pillole

I fiori: sbocciano da maggio a settembre, sono simili a capolini con colori splendenti e durano una settimana. I fiori si aprono solo se in pieno sole.

Esposizione : deve essere luminosa e soleggiata, possibilmente in pieno sole.

Temperatura: in inverno bisogna evitare che la temperatura scenda sotto i dieci gradi.

Innaffiature: da fine marzo a settembre devono essere scarse, da evitare gli eccessi d'acqua e bagnare quando la superficie del composto comincia a seccare. Bisogna mantenere il terriccio quasi asciutto da ottobre a fine marzo.

Fertilizzazione: ogni due tre settimane diluire nell'acqua il fertilizzante liquido.


  • Ficus Benjamina Il ficus benjamina appartiene alla famiglia delle Moraceae È originario dell’Asia sudorientale e dell’Oceania. È un albero che può raggiungere i 30 metri di altezza dove è endemico (o in zone con cli...
  • davallia canariensis Questo genere comprende circa 30-40 specie di felci semisempreverdi originarie dell'Asia, dell'Africa, della Nuova Zelanda e dell'Europa meridionale; D. canariensis è originaria della isole Canarie, c...
  • Codonanthe Le Codonanthe sono un gruppo di circa dieci specie di piante sempreverdi, epifite, originarie dell'America centro-meridionale. Hanno fusti sottili, scarsamente ramificati, lunghi fino a 40-50 cm, ramp...
  • Ciclamini I Ciclamini sono piante con radice tuberosa, diffusi in natura nell’area mediterranea, in Europa, Africa e Asia; questa zona è caratterizzata in genere da inverni abbastanza miti, primavera ed autunno...


Moltiplicazione

si semina in primavera, alla temperatura di venti gradi, e le piantine si trapiantano quando sono alte circa 2,5 cm.

All'inizio dell'autunno si possono prelevare talee di fusto lunghe circa cinque centimetri, che dopo un giorno si piantano in vasi riempiti con sabbia. Quando hanno radicato si trapiantano e si tengono al riparo dal freddo fino ad aprile.

Si piantano nelle aiuole verso la fine di aprile con i vasi in modo da poterli togliere in autunno

Le piante diventano in breve tempo grandi e non si possono ripiantare nella primavera successiva.


Terreno e parassiti

Terreno: terreno adatto alle cactacee, asciutto e poco fertile. Se il terreno è troppo fertile, la pianta produce molte foglie e pochi fiori.

Parassiti: la cocciniglia farinosa produce macchie lanuginose. Gli afidi possono infestare i rami più giovani rendendo la pianta appiccicaticcia e fuligginosa.


Mesembriantemo - Mesembryanthemum lampranthus: Varietà

L. Amoenus: alta cm.25, diametro cm.30, le foglie sono cilindriche di colore verde vivo, che diventano rosse in pieno sole. I fiori sono rossi larghi circa cm.8.

L. Aurantuacus: raggiunge cm.45 di altezza e forma un cespuglio rado con foglie cilindriche glauche, i fiori sono di colore arancio vivo e si schiudono da fine estate all'autunno.

L. Conspicuus: rampicante alto cm 30, con foglie a sezione triangolare di colore verde vivo ricurve e rosse alla sommità. I fiori sono rosso porpora.

L. Falcatus: pianta dallo sviluppo lento con ramificazioni contorte, grandi fiori rosa fioriscono in estate.

L. Roseus: alto fino a cm 40, le foglie sono di colore verde vivo, affusolate, a sezione triangolare. Produce fiori rosa larghi circa cm 4

e rossicce.


  • mesembriantemo Il Mesembriantemo è una genere che appartiene alla famiglia delle Aizoaceae, di origine Sudafricana e a cui fanno parte
    visita : mesembriantemo



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO