Papavero blu dell'Himalaya - Meconopsis betonicifolia

Generalità

La Meconopsis betonicifolia è una pregiata e particolare pianta erbacea perenne da giardino, originaria dell'Alaska, della Scozia e dell'Himalaya. Proprio per la sua provenienza è anche conosciuta come papavero blu dell'Himalaya.

Si presenta come una piccola rosetta di lunghe foglie verde chiaro, ricoperte da una leggera peluria, che possono raggiungere i 100-120 cm di altezza; in primavera produce spettacolari fiori a 4-5 petali, setosi, di un bellissimo colore blu cielo, più raramente gialli o rossi, con centro giallo o bianco e pistilli lunghi e vivacemente colorati. Per prolungare la fioritura di questa pianta perenne è opportuno levare i fiori appassiti; alcune varietà sono monocarpiche, quindi muoiono dopo la prima fioritura, per fare in modo che anche queste resistano come piante perenni, conviene recidere i fusti nel primo anno di vita della pianta, per evitare che fiorisca.

meconopsis


Esposizione

meconopsis Le piante di Meconopsis betonicifolia preferiscono i climi freschi, data la loro provenienza, quindi vanno tenute in un luogo luminoso ma che favorisca una corretta ombreggiatura, lontano dai raggi diretti del sole, soprattutto in estate, quando le alte temperature delle giornate calde possono causare seri danni e causare anche la morte della pianta di papavero blu dell'Himalaya. Questi esemplari non temono il freddo, essendo provenienti da luoghi caratterizzati da inverni molto rigidi. Risulta essere piuttosto difficile la coltivazione con successo di questo tipo di pianta alle nostre latitudini, soprattutto per colpa delle temperature estive piuttosto elevate.

  • Lotus Il Lotus berthelotii è una pianta erbacea perenne originaria delle isole Canarie, semi sempreverde; ha portamento rampicante o prostrato, raggiunge i 25-30 cm di altezza, ma tende ad allargarsi molto ...
  • piante perenni Con il termine generico Perenni si intendono quelle piante erbacee che hanno uno sviluppo pluriennale, quindi rimangono nel nostro giardino per anni, contrariamente a quanto accade alle annuali, che i...
  • Eliotropio al genere heliotropium appartengono circa duecentocinquanta specie di piante, diffuse in gran parte delle zone temperate del pianeta; Heliotropium arborescens è una pianta erbacea, perenne, sempreverd...
  • potentilla fructicosa red ace Piccolo arbusto a foglia caduca, originario dell'America settentrionale e dell'Asia; esistono circa cinquecento specie di potentilla, diffuse in tutto il globo, soltanto alcune vengono coltivate come ...


Annaffiature

meconopsis betonicifolia Le piante di Meconopsis betonicifolia necessitano di essere annaffiate con abbondanti quantità di acqua nel corso della stagione vegetativa,che si protrae dal mese di marzo a ottobre; è quindi opportuno annaffiarle spesso, controllando che il terreno mantenga un corretto grado di umidità senza consentire però la formazione di ristagni idrici che risultano essere dannosi per la salute degli esemplari di papavero blu dell'Himalaya. In autunno conviene diminuire le annaffiature progressivamente, fino quasi a sospenderle completamente in inverno.

E' bene fornire concime per piante da fiore sciolto nell'acqua delle annaffiature 2-3 volte nel periodo vegetativo per garantire il corretto apporto di sostanze nutritive a questa varietà particolare.


Terreno

papavero blu Gli esemplari di questo tipo amano i terreni sciolti e freschi, possibilmente a ph acido; è importante che il terreno di coltivazione delle meconopsis sia molto ben drenato in modo tale che non possa consentire la formazione di ristagni idrici che risultano pericolosi per la salute di queste piante.

Solitamente vengono piantate in una composta ricca di humus e torba posta tra i sassi dei giardini rocciosi.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di queste piante avviene per seme in autunno; per una migliore germinazione, il semenzaio va mantenuto in luogo fresco, umido e riparato, fino a primavera. Le nuove piantine si pongono a dimora appena è passato il rischio di gelate e le temperature esterne risultano essere più gradevoli.

Si possono seminare anche in primavera, facendo attenzione che il semenzaio si mantenga a temperature basse, poichè le alte temperature diminuiscono drasticamente la germinabilità dei semi.


Papavero blu dell'Himalaya - Meconopsis betonicifolia: Parassiti e malattie

papavero blu fare molta attenzione ai tripidi, alle lumache e all'oziorrinco che sono golosi delle foglie e delle radici della meconopsis. Prima della ripresa vegetativa è bene intervenire con un trattamento insetticida ad ampio spettro che consenta alle piante di avere la giusta protezione dall'attacco di parassiti e malattie che ne minino in modo grave la salute.





Esposizione
Pianta che predilige le posizioni ombreggiate, evitare l'esposizione ai raggi diretti del sole.

 
Posizione ombreggiata
Annaffiature
Annaffiare con regolarità, ogni 6-7 giorni, bagnando il terreno a fondo, ma attendendo che il substrato asciughi completamente tra un'annaffiatura e l'altra; evitare di lasciare acqua stagnante nel sottovaso.


Tenere Umido
concimazione
Durante i mesi autunnali le piante si preparano all'inverno; le esigenze sono quindi diverse rispetto a quelle dei mesi caldi: le concimazioni saranno meno ricche in azoto, per evitare che le piante producano eccessiva vegetazione tenera, molto sensibile al freddo; il concime si fornisce una volta al mese, scegliendone uno specifico per acidofile, ricco in potassio e fosforo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO