Ginestrone - Ulex europaeus

Generalità

L'Ulex europaeus o ginestrone è un arbusto sempreverde di medie dimensioni, diffuso nell'area mediterranea; gli esemplari adulti possono raggiungere i 3-4 metri di altezza, ma è possibile mantenere le dimensioni più contenute potando ogni anno l'arbusto dopo la fioritura; produce sottili fusti legnosi, di colore verde, eretti, scarsamente ramificati, completamente ricoperti da piccole foglie lineari, spinose, rigide, di colore verde scuro; dalla primavera inoltrata fino all'autunno produce numerosi piccoli fiori di colore giallo oro, molto profumati. Pianta di facile coltivazione, è presente nei giardini ma è molto diffusa anche allo stato selvatico, soprattutto nelle regioni centrali e meridionali. Viene utilizzata anche come fiore reciso, nell'industria cosmetica, in erboristeria.
Ginestrone


Esposizione

Ginestrone  Le piante di Ulex europaeus , chiamato comunemente ginestrone, si posizionano in luogo ben soleggiato, se coltivato in posizione eccessivamente ombreggiata il ginestrone tende a crescere in maniera stentata ed a fiorire scarsamente. In genere non teme il freddo, anche se è consigliabile coprire la chioma durante l'inverno nelle regioni con inverni molto rigidi, utilizzando dell'agritessuto, in modo da evitare l'esposizione a gelate eccessivamente intense e persistenti. In caso di clima molto rigido potrebbe essere utili posizionare del materiale paccimante ai piedi della pianta, per proteggere l'apparato radicale.

Grazie alla sua resistenza può essere coltivata senza problemi in piena terra, rispettando le accortezze appena descritte se il clima risulta particolarmente freddo.

Sono piante molto decorative e possono essere utilizzate con successo per colorare i giardini.

  • Ginestra Genere di 25-30 arbusti a foglie decidue, che possono raggiungere, a seconda delle specie, anche i 3 metri; provengono dall'Europa, dall'Asia Minore e dall'Africa. La ginestra dei carbonai o Cytisus s...
  • Ginestra Con il termine ginestra vengono indicati, in italiano, alcuni arbusti, sempreverdi o a foglie caduche, molto diffusi tra le piante dei nostri giardini, ed alcune anche nella macchia mediterranea; si t...
  • ginestra Lo Spartium junceum è un arbusto a foglie caduche, originario del bacino mediterraneo. Può raggiungere i 2-3 metri di altezza e presenta un portamento eretto, tondeggiante, con chioma molto ramificata...
  • Spartium junceum S.O.S.Buongiorno sigg.ri,ho una ginestra gialla/marrone che nel giro di un anno e mezzo ha raggiunto un altezza di ca. 2 metri dai 30 cm. che era. Quest'anno ha fatto pochissimi fiori a rispetto alla ...


Annaffiature

ulex europeus Per quanto riguarda le annaffiature dell'Ulex europaeus è bene precisare che il ginestrone è una pianta molto rustica, che generalmente si accontenta delle piogge; può essere necessario annaffiare gli esemplari coltivati in vaso oppure durante periodi estivi connotati da prolungata siccità. Ricordarsi sempre di attendere che il terreno sia asciutto prima di procedere con una nuova annaffiatura, perchè i terreni umidi sono mal tollerati da questo tipo di pianta.

Non necessitano di concimazione, le radici del ginestrone vivono infatti in simbiosi con dei batteri azotofissatori: queste piante vengono infatti spesso utilizzate per arricchire terreni molto poveri.


Terreno

ginestrone Questa varietà di piante crescono in qualsiasi terreno ben drenato; prediligono terreni calcarei, anche sassosi o sabbiosi; non amano terreni eccessivamente compatti o troppo umidi. Per questo motivo è bene controllare che alla base della pianta non si formino dei ristagni d'acqua, che potrebbero pregiudicare la salute di questi esemplari.


Moltiplicazione

Per quanto riguarda il discorso della moltiplicazione di questo genere di arbusti, essa avviene solitamente per seme; le piante producono infatti piccoli baccelli, contenenti 4-5 semi; a maturazione il baccello semilegnoso esplode, liberando i semi, che si trovano con facilità attorno alla pianta.


Ginestrone - Ulex europaeus: Parassiti e malattie

ginestrone Queste piante sono di solito molto rustiche e resistenti e difficilmente vengono attaccate da parassiti e malattie. in caso di comparsa di segni è utile intervenire con rapidità con l'utilizzo di prodotti insetticidi specifici che risolveranno il problema alla radice.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO