Adromischus cooperii

Generalità

Originaria dell'Africa meridionale. Il genere Adromiscus comprende circa cinquanta specie di piante succulente.

Formano piccoli cespi tappezzanti, costituiti da rosette di foglie lunghe 4-8 cm, ovali, molto carnose e spesse, che si allargano verso l'alto; sono di colore verde chiaro, oppure verde-grigiastro, con maculature argentate. Spesso il bordo esterno delle foglie appare leggermente ondulato. In primavera inoltrata producono un lungo stelo sottile, semilegnoso, che porta alcuni fiori campanulati, di colore bianco o rosato, con petali leggermente carnosi.

Adromischus cooperii


Esposizione

prediligono posizioni luminose, anche soleggiate per alcune ore al giorno; in primavera ed in estate possono essere portate all'aperto, ma durante la stagione fredda necesitano di temperature superiori ai 10°C, quindi si ricoverano in serra temperata o in casa.

  • Acanthocalicium cactacea globosa, colonnare con l'età, originaria del versante argentino delle Ande. Il fusto è grigio-verde, talvolta tendente al giallastro, con 15-20 costolature; le areole sono glabre alla base, l...
  • Arrojadoa cacti colonnari originari del Brasile e dell'America meridionale. Hanno fusti abbastanza sottili, poco ramificati, eretti, di colore verde brillante, talvolta bluastro, e portano numerose spine chiare...
  • browningia fanno parte di questo genere alcuni cacti colonnari, originari dell'America meridionale, presenti anche in zone di alta quota. Hanno fusti eretti, alti in natura anche 6-7 m, di colore verde scuro o b...
  • Echinopsis Se d'estate tengo all'interno delle piante grasse tipo cactus, nel posto in cui tenevo d'inverno quelle d'appartamento, moriranno? Non c'è luce diretta, ma un'illuminazione discreta. Grazie...


Annaffiature

da marzo ad ottobre annaffiare con regolarità, quando il terreno é ben asciutto; durante la stagione fredda si annaffia sporadicamente, gli esemplari coltivati a 10-12°C possono essere anche lasciati con terreno completamente asciutto fino a primavera. Nella stagione vegetativa fornire del concime per piante succulente, ogni 15-20 giorni, mescolato all'acqua delle annaffiature.


Moltiplicazione

si può riprodurre per divisione dei cespi in primavera o per talea di foglia. Si stacca una foglia giovane tagliandola con un coltello, si lascia asciugare la ferita per un giorno in ambiente caldo, poi si mette la talea in un vaso riempito da un composto per cartacee. Quando germoglieranno nuove foglie, si può rinvasare la pianta.


Terreno

è utile predisporre un ottimo drenaggio. Si utilizza terriccio universale da vaso con un po' di sabbia.


Parassiti e malattie

le foglie vengono attaccate dalle cocciniglie. Un fungo provoca il seccume, che determina macchie secche di colore bruno, che possono provocare la caduta delle foglie: è necessario bruciare tutte le foglie colpite. Il marciume della base colpisce le piante coltivate in condizioni fredde e umide.


Adromischus cooperii: Varietà

A. Cooperi a foglie piccole grigioverdi maculate di porpora, con margine appiattito e ondulato. I fiori sono al centro porpora di colore verde chiaro. L'altra varietà è la

A. Maculatus

Fusto: con il tempo diventa rigonfio; ha portamento tappezzante e non supera i dieci centimetri di altezza.

Le foglie: sono di colore grigio-verde, con l'estremità cerosa e macchiata di porpora. Hanno forma di cuore e margine ondulato.

I fiori: sono di colore bianco o porpora.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO