Berretta del vescovo - Astrophytum myriostigma

Generalità

pianta originaria del Messico settentrionale, di forma globosa, che col passare del tempo tende ad allungarsi. Il nome astrophytum

deriva dal greco astron (stella) e phyton (pianta) e si riferisce alla forma della pianta vista dall’alto. Presenta 4-8 costolature, abbastanza evidenti, in alcune varietà tende a svilupparsi a spirale; spesso il fusto è ricoperto da finissime macchie di pruina di colore bianco. Esistono 6 specie di Astrophytum oltre a numerose varietà e ibridi, in genere il fusto è di colore verde-grigiastro, e presenta spine di dimensioni cospicue, riunite in piccole areole tondeggianti. I fiori sono molto

belli e sbocciano a gruppi, o isolati, sulla sommità della pianta. Il loro colore è il giallo e alcune varietà hanno il centro rosso. Durano 4-5 giorni, anche se la pianta può fiorire anche per tutta l’estate.

astrophytum myriostigma


Esposizione

berretta del vescovosi coltivano in luogo soleggiato, o semiombreggiato, riparando le piante durante le ore più calde del giorno nelle zone con estati molto calde; possono sopportare temperature vicine allo zero, ma solo se in luogo completamente asciutto, quindi in inverno si riparano in appartamento o in serra fredda.

  • astrophytum ibrido Cactacea di origine messicana, al genere astrophytum appartengono poche specie, ma vista la bellezza di questi cactus, nel tempo ne sono stati selezionati ibridi e cultivar, dall’aspetto particolare o...


Annaffiature

da marzo a ottobre annaffiare bagnando a fondo il terreno, ma solo quando è perfettamente asciutto; durante la stagione fredda annaffiare solo gli esemplari coltivati in casa, inumidendo sporadicamente il terreno una volta ogni 30-45 giorni. Durante la stagione vegetativa fornire del concime per piante succulente, ogni 20-30 giorni.


Terreno

coltivare in un substrato per succulente, costituito da una parte di torba, una parte di sabbia di fiume ed una parte di lapillo o pozzolana; ogni 3-4 anni rinvasare in contenitori di alcuni centimetri più larghi rispetto al vaso originario.


Moltiplicazione

avviene per seme, poichè difficilmente gli astrophytum producono germogli basali.


Parassiti e malattie

temono l'attacco di afidi, acari e cocciniglia; uno scarso drenaggio del terreno o eccessive annaffiature possono favorire lo sviluppo di marciumi radicali.


Asteria

Originaria dl Messico è alta dai 3 ai 4 cm e ha un diametro di circa 7 cm. Il fusto è verde tenue, ha una forma di palla lievemente schiacciata, con 8 costole larghe e arrotondate. I fiori, lunghi 3 cm circa, si aprono d'estate, sono gialli e sfumati di rosso al centro. Questa specie non produce mai germogli.


Capricorne

Originaria del Messico, in media diventa alta circa 15 cm, ma alcuni esemplari arrivano fino a 25 cm. Il fusto è di forma sferica, con un diametro di circa 8 cm e di colore verde chiaro. Questa specie può presentare 7 o 8 costolature angolose e coperte di piccole scaglie bianche. Le areole sono di colore marrone chiaro e sostengono spine nere, grigie o rossiccie. I fiori sono rossicci all'esterno e nella base interna ma sono gialli nella parte interna più visibile. Sono larghi circa 6 cm e si aprono d'estate.


Mysteriosa

Originaria del Messico, ha il fusto globoso (anche se col passare del tempo tende ad allungarsi), largo dai 10 ai 20 cm. E' coperta di scaglie bianche ed è divisa da 5 o 6 costolature di solito senza spine. I fiori assomigliano alle margherite, sono lunghi circa 4 cm e sono di colore giallo con il centro rosso. Il periodo della fioritura è l'estate.


Astrophytum quadricostatum

Simile alla astrophytum myriostigma, caratterizzata dall'avere solo 4 costolature.


Berretta del vescovo - Astrophytum myriostigma: Ornatum mirbelli

Simile all'Ornatum ma con le spine gialle.

Ornatum

Ha un fusto cilindrico Alto fino a 30 cm, con un diametro di 15. Questa specie ha otto costole, con ai bordi areole con 5-11 spine lunghe circa 3 cm. I fiori sono larghi circa 8 cm e di colore giallo chiaro.


  • astrophytum Cactacea di origine messicana, al genere astrophytum appartengono poche specie, ma vista la bellezza di questi cactus, n
    visita : astrophytum



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO