Gasteria verrucosa

Generalità

genere che comprende 15-20 piccole piante succulente originarie del sud Africa. Sono costituite da rosette di foglie carnose, lunghe e piatte, riunite due per due, talvolta disposte a spirale, setose al tatto; il colore è verde scuro, solitamete con righe, puntini o screziature di colore più chiaro. In primavera alla base delle foglie cresce uno stelo che porta numerosi fiori campanulati, rossi, rosa o bianchi, che verranno sostituiti dai semi. G. verrucosa è una specie con le foglie appaiate, di colore verde scuro, ricoperte da puntini bianchi disposti in righe trasversali; G. carinata ha rosette di foglie appaiate, che assumono varie forme con il passare delgi anni, formando densi gruppi, con fiori rosa.
Gasteria verrucosa

Vivai Le Georgiche AGAVE AMERICANA VARIEGATA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Esposizione

Gasteria verrucosa queste piante non amano molto la luce diretta del sole, che può provocare scottature sull e foglie; vanno quindi tenute in luogo ombreggiato, soprattutto nei periodi più caldi dell'anno. In inverno ricoverarle in casa, in luogo luminoso, si possono coltivare come piante da appartamento, poichè non temono il caldo secco invernale causato dal riscaldamento domestico.

    PIANTE GRASSE VERE RARE Euphorbia Obesa VASO TERRACOTTA BIANCO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 47,5€


    Annaffiature

    non necessitano di abbondanti quantità d'acqua: da marzo a ottobre annaffiare ogni 8-10 giorni, lasciando asciugare bene il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. In inverno diradare le annaffiature, fornendo acqua ogni 10-15 giorni, o anche meno. Nel periodo vegetativo aggiungere del concime per piante succulente all'acqua delle annaffiature almeno ogni 10-15 giorni.


    Terreno

    utilizzare una miscela composta da sabbia, lapillo e terriccio universale bilanciato; mantenere sempre le gasterie in un substrato molto ben drenato, che imiti nel miglior modo possibile il terreno in cui crescono in natura che di solito è roccioso.


    Moltiplicazione

    le gasterie tendono a creare nuovi esemplari collegati alla pianta madre attraverso le radici, queste piantine si possono staccare e rinvasare in contenitori singoli; in primavera si possono seminare i semi, oppure è possibile praticare delle talee di foglia, che radicano molto facilmente.


    Gasteria verrucosa: Parassiti e malattie

    possono venire attaccate dai ragnetti rossi e dallla cocciniglia.





    Esposizione
    Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per alcune ore al giorno.

     
    Posizione mezz'ombra
    Annaffiature
    Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


    Tenere asciutto
    concimazione
    Durante i mesi freddi dell'anno è consigliabile sospendere la concimazione delle piante succulente, per evitare che producano troppi tessuti "nuovi", poco resistenti al freddo e facilmente attaccabili da malattie fungine, che si sviluppano più facilmente durante il periodo di riposo delle piante.


    Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO