Stenocereus

generalità

gli stenocereus sono alcune decine di piante grasse originarie del Messico. Crescono solitamente riuniti in gruppi densi, dapprima eretti, poi ricadenti con l'età; alcune specie, come S. pruinosus sono invece erette, scarsamente o per niente ramificate; S. chrysocarpus ha fusti eretti, molto ramificati, che raggiungono anche i 3m di altezza. Generalmente i fusti sono lunghi e stretti, di colore verde scuro, ricoperti da grosse spine grigiastre; in estate producono numerosi fiori delicatamente profumati, di colore bianco candido, che si schiudono di notte. In tarda estate molte specie producono grossi frutti tondeggianti, carnosi, commestibili. S. eburneus ha fusto grigio, che diviene marrone-violaceo con i primi freddi. S. eruca ha fusti molto prostrati, striscianti, quando toccano terra radicano e la pianta vecchia muore. S. gummosus ha lunghi fusti eretti, che allungandosi si prostrano fino a toccare terra, dove radicano, ramificando abbondantemente.
piante grasse

PIANTE GRASSE VERE RARE Myrtillo Cactus Crestato IN VASO TERRACOTTA BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 170€


Innaffiare

StenocereusEsposizione: queste cactacee, come molte altre, preferiscono posizioni molto soleggiate. Temono il freddo e quindi in inverno vanno ritirate in luogo temperato, anche se possono occasionalmente sopportare brevi gelate.Annaffiature: per tutto il periodo vegetativo, da marzo a ottobre, necessitano di annaffiature abbondanti, ma solo quando il terreno è molto asciutto. Con l'arrivo dell'autunno diradare le annaffiature, fino a sospenderle quasi completamente per l'inverno. In primavera e in estate fornire del concime per piante grasse sciolto nell'acqua delle annaffiature ogni 10-15 giorni.

  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...
  • La zamioculcas è una pianta tropicale molto apprezzata per la sua facilità di coltivazione e per la sua resistenza a parassiti e malattie. La pianta si mostra resistente anche in condizioni difficili,...


Stenocereus: Informazioni utili

Terreno: gli stenocereus necessitano di terreno molto ben drenato, si può preparare un substrato ideale mescolando del comune terriccio universale con sabbia e perlite, avendo cura di preparare sul fondo dei vasi del lapillo o dell'argilla espansa.Moltiplicazione: in primavera è possibile seminare i semi estratti dai frutti dell'anno precedente. In estate è possibile praticare talee apicali, anche se spesso si procede distaccando dalla pianta madre le ramificazioni che hanno già radicato, ponendole quindi in contenitore singolo.Parassiti e malattie: fare attenzione agli acari e alla cocciniglia





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO