kiwi

Domanda : kiwi

ho piantato da poco delle piante di kiwi quanti anni ci vuole per fruttificare?grazie
Kiwi

Vivai Le Georgiche Actinidia Chinensis Femmina (Kiwi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Risposta : kiwi

Gentile Francesco,

i Kiwi producono frutti sui rami prodotti nell’anno precedente; in genere gli esemplari che vengono venduti in vivaio, che hanno circa 2-3 anni, produrranno già frutti nell’anno successivo, a patto di potare la pianta correttamente.

A fine inverno si accorciano i rami prodotti l’anno precedente lasciando soltanto 4-5 gemme, e si asportano invece i rami più vecchi, e quelli che hanno fruttificato l’anno prima, più o meno come si fa con la vite, lasciando però un maggior numero di rami laterali, ed accorciando in modo meno vigoroso i rami che porteranno frutti.

Come ben abbiamo imparato tutti, i kiwi sono piante dioiche, ovvero i fiori maschili ed i fiori femminili sono portati da piante differenti; per poter avere frutti è quindi importante avere circa 4-5 piante femminili (che porteranno i frutti) e almeno una pianta maschile, che feconderà i fiori delle piante femminili. Chiaro che la pianta maschile va coltivata e curata come le piante femminili, perché se dovesse portare pochi fiori, o addirittura non fiorire, la fruttificazione sarebbe affidata alla speranza che qualche nostro vicino di casa abbia a dimora dei kiwi maschio.

I kiwi sono piante resistenti e fruttifere, ma nei primi anni di vita, dopo essere state poste a dimora, manifestano alcuni tratti tipici di piante delicate: non amano gelate improvvise o troppo intense o prolungate, non amano una forte umidità ambientale durante i mesi freddi, necessitano di almeno alcune settimane di freddo per poter fiorire. La gran parte di queste caratteristiche indesiderabili, diminuiscono con il passare degli anni, fino a svanire per le piante adulte, a dimora da almeno 5-6 anni. Capita comunque, in alcune zone d’Italia, che un inverno troppo caldo, o eccessivamente umido o ventoso, precluda ogni possibilità di fioritura, e quindi di fruttificazione.

Oltre a questo, per avere una buona fioritura e fruttificazione, la pianta deve poter immagazzinare sufficienti energie da poter spendere per fiori e frutti; per fare questo, deve venire coltivata nel modo adeguato.

Diventa quindi fondamentale concimare ed annaffiare in maniera corretta le piante, anche durante il resto dell’anno, non solo in primavera.

Quindi in autunno e a fine inverno ricordati di concimare le tue piante; puoi utilizzare dello stallatico ben maturo, da interrare con una zappa ai piedi del fusto, oppure con concime granulare a lea cessione, che si sparge semplicemente sul terreno.

  • kiwi Ho una pergola con dieci piante di kiwi, sette femmine e tre maschi.La proporzione è giusta?Li ho piantati da quattro anni e finora mi hanno fatto pochissimi frutti. È normale?Da cosa si riconos...
  • kiwi Salve,sarei interessato a coltivare sulla mia terrazza da 40mq (quindi una terrazza molto grande, che tra l'altro funge anche da tetto) dei kiwi e farli rampicare sul mio piccolo pergolato, ho letto...
  • Kiwi Salve,la domanda che vi pongo, mi serve per saper dare un informazione più giusta a mio futuro suocero, bravissimo nei lavori nell'orto, ma che a mio parere fa qualche errore nel potare il kiwi.Io a c...
  • actinidia Vengono comunemente chiamati kiwi i frutti ovali di una pianta di origine cinese, il cui nome botanico è actinidia deliciosa, o actinidia chinensis; queste piante sono molto diffuse in Asia, e in part...

Vivai Le Georgiche Actinidia Chinensis Maschio (Kiwi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€



Guarda il Video
  • albero di kiwi Il kiwi è una pianta di origine cinese, che ben si adatta alla coltivazione nell’Italia centrale e settentrionale; si tr
    visita : albero di kiwi

COMMENTI SULL' ARTICOLO