Alberi da frutto

Alberi da frutto

Le piante da frutto producono ogni giorno una grande quantità di prodotto che non solo viene consumato all'interno del nostro Paese ma viene esportato fuori grazie ad una grande richiesta del mercato mondiale. Bisogna sapere che tutti gli alberi producono frutti in senso botanico come ad esempio la quercia, il pino, l'abete, ma i loro frutti sono irrilevanti. C' è invece una categoria di alberi con frutti chiamati commestibili proprio perchè consumati dall'uomo. Questi alberi sono forse una delle categorie di piante che richiedono più cura e attenzione soprattutto nella conservazione e nella cura. Gli alberi più coltivati in Italia sono senz'altro la pianta di ulivo, il ciliegio, il pesco ed infine gli alberi di agrumi, ossia il limone, il mandarino, l'arancio ed altri ancora. Tutti questi alberi necessitano di grandi spazi di terreno e costante interesse del coltivatore. Tra le specie arboree più coltivate in Italia quelle che occupano maggiore superficie sono senza ombra di dubbio gli ulivi, le viti, e gli alberi di agrumi. Questi sono piantati soprattutto al sud con una discreta diffusione anche al nord d'Italia. Altri alberi da frutto con vaste colture al nord sono invece piantagioni di meli e peri. Alberi che invece sono stati un pò accantonati perchè crescono spontanei sono gli alberi di fico e di gelso. Quest' ultimi danno dei frutti spettacolari che se apprezzati da un buon intenditore riscuotono ammirazione.
pesca

Vitax, Grasso per alberi da frutto, per il controllo dei parassiti, 200 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,15€


L'ulivo

olivo L'ulivo si presenta con un tronco molto robusto al sud Italia grazie al fatto che le piante in genere coltivate sono secolari. Le foglie sono di due colori che contrastano tra di loro , infatti da un lato troviamo un verde intenso e dalla parte opposta un argento scintillante. Il frutto nasce nei primi mesi di settembre e sviluppa tra dicembre e febbraio. Proprio in questo periodo si ha la famosa raccolta per la produzione dell'olio. Ama un terreno pianeggiante che consente inoltra una facile raccolta. La posizione migliore per quanto riguarda il clima è senza dubbio collinare.


  • noce Pianta di origini antichissime, proveniente dalle regioni dell' Asia sud-occidentale. È un albero molto vigoroso, che può raggiungere anche i 30 metri d'altezza. Ha foglie caduche, ogni foglia è compo...
  • ciliegia Pianta di origini asiatiche, diffusa in Europa fin dai tempi antichi, Il ciliegio si può dividere essenzialmente in due specie diverse: il ciliegio a frutto dolce e il ciliegio a frutto acido. Il cili...
  • nespola Il Mespilus germanica è un arbusto o piccolo albero originario dell'Europa e dell'Asia, a foglie caduche, non molto longevo, che in età avanzata può raggiungere i 4-6 m d'altezza. La corteccia è grigi...
  • pesche Il Prunus Persica è una pianta proveniente dalla Persia da cui ne deriva appunto il nome latino "persica", cresce spontaneamente anche in Cina. Il pesco è un albero da frutto di modeste dimensioni, in...

AmgateEu giardino di alberi da frutto potatore strumento innesto professionale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,6€
(Risparmi 24,18€)


Le viti

Le viti Le viti si presentano con un tronco molto corto e intrecciato, poichè è una pianta che sviluppa una grande quantità di frutti necessita di un sostegno sin dalla nascita. Le foglie si presentano grandi quanto il palmo di una mano maschile e sono di un verde chiaro che tende a diventare rosso nei mesi autunnali. L'uva che compare nei primi mesi di maggio viene raccolta ad ottobre per dare inizio alla vendemmia. L'Italia in questo campo è uno dei primi produttori mondiali per quanto concerne il vino D.O.P. Questo tipo di albero ama il terreno fertile ma non molto acquoso. La posizione migliore per quanto riguarda il clima è senza dubbio pianeggiante anche se tantissime colture sono prevalentemente sviluppate in collina.


Gli alberi di agrumi

albero di limoni Gli alberi di agrumi si presentano con un tronco che ha più ramificazioni. In genere i rami secondari sono coperti di spine . Le foglie sono molto sode e di un verde acceso. I frutti rimangono piccoli e verdi per tutto il periodo estivo . Durante l'inverno si colorano e diventano più grandi . La raccolta avviene nei mesi invernali a partire da inizio dicembre e finire nei mesi di marzo. Queste piante si adattano bene in un terreno povero di acqua , non temono infatti il calore estivo e di conseguenza le siccità. La posizione migliore per la coltura è è un terreno pianeggiante possibilmente costiero.


I meli e i peri

Le piante di melo come quelle di pero hanno innanzitutto dei fiori meravigliosi che si differenziano dal pesco solo per il colore che non è rosa ma bianco. Sono alberi con tronco non molto robusto e foglie molto tondeggianti. I frutti fioriscono a primavera per essere poi raccolti nei mesi invernali. E' un tipo di pianta che si adatta bene al freddo e alle grandi piogge . Prevalentemente il suo terreno ideale è quello collinare.


Fichi e gelsi

fichi Gli alberi di fico e gli alberi di gelso sono varietà di piante con una certa storia alle spalle. Sono alberi che danno frutti di un sapore intenso e le primizie sui mercati vengono vendute a caro prezzo. Sono alberi che presentano il primo un tronco moto noduloso e pieno di escrescenze con poche foglie durante la fioritura dei frutti, il secondo ha un tronco molto snello con diverse ramificazioni . Le foglie che ricoprono i rami sono fitte e piccole. I frutti tendono ad un colore che può essere da un giallo paglierino chiarissimo striato di viola ad un viola intenso durante l'ultima fase di maturazione. Il terreno che prediligono è pianeggiante anche se tollerano bene sia le piogge che il caldo intenso. Diversamente dai fichi che diventano maturi in estate , i gelsi maturano in primavera.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO