Lavori del mese ortofrutta maggio

vedi anche: Orto

Lavori del mese ortofrutta maggio

La terra dell'orto, in maggio, dovrebbe già essere stata dissodata e arricchita di concime; se siamo stati pigri in aprile, è bene provvedere ora a questi lavori. Quindi possiamo cominciare a porre a dimora cavoli, melanzane, peperoni, pomodori, biete, peperoncini piccanti, cetrioli, zucche, zucchine e patate. Possiamo seminare: Basilico, Biete, Cardi, Carote, Cetrioli, Cicorie o Radicchi, Fagioli, Fagiolini, Lattughe, Meloni, Prezzemolo, Rucola, Scarole, Scorzobianca, Spinaci, Valeriana, Zucche, Zucchine, ed erbe aromatiche in genere. Dovremo anche vigilare per l'arrivo dei primi parassiti, per evitare che si diffondano eccessivamente.

Anche per le piante da frutto, finite le fioriture, è bene valutare l'eventualità di praticare un trattamento contro la mosca della frutta e contro gli afidi.

lavorare orto maggio


Lavori mese maggio ortofrutta

lavori nel frutteto Come detto nel paragrafo precedente, nel mese di maggio i lavori ortofrutta dovrebbero già essere stati avviati, soprattutto per tutte quelle varietà che maturano nel periodo estivo. Questo mese si presenta come molto ricco di operazioni, sia per quel che riguarda i primi raccolti che la semina di molte tipologie di ortaggi. Dato che le temperature in questo periodo iniziano ad essere più piacevoli e non si corre più il rischio di gelate notturne, le semine si possono effettuare direttamente nel terreno, senza più bisogno di utilizzare ambienti protetti. Soprattutto per le varietà più delicate è possibile ricorrere a semenzai in cui far germogliare i semi, ma questi potranno essere sistemati direttamente all'aperto; questa tecnica è indicata per cavolfiori e verza. Mentre per fagiolini, piselli, insalata, pomodori e zucchine la semina può essere effettuata in piena terra.

  • cicoria La cicoria è un’insalata molto interessante per il periodo in cui cresce, per la sua consistenza croccante e per il gusto amarognolo che aggiunge alle altre verdure. E’ ricca di virtù anche dal punto ...
  • Carote La carota è una pianta originaria delle regioni temperate dell'Europa, coltivata per le radici a fittone utilizzate a scopo alimentare sia crude sia cotte. Le varietà coltivate hanno radici carnose di...
  • fagioli borlotti Il fagiolo, come molto ortaggi appartenenti alla famiglia delle Fabaceae, è una coltivazione interessante sotto molti aspetti. Il prodotto è senza dubbio di notevole interesse, ma lo è anche la capaci...
  • fiore di melone Il Cucumis melo è una pianta annuale con fusto erbaceo flessibile, strisciante o rampicante, sarmentoso con ramificazioni laterali. Il melone è un prodotto di grande interesse per le nostre tavole, in...


Orto

orto Nell'orto questo periodo è molto importante per la semina e il trapianto di numerose varietà di piante; per gli ortaggi che hanno uno sviluppo rampicante è importante che si predispongano degli appositi supporti che permettano una buona crescita e rendano più semplice il successivo raccolto. Occorre poi intervenire nell'appezzamento dedicato all'orto per eliminare erbacce e piante infestanti, avendo cura di eseguire questa operazione con regolarità. Occorre intervenire con attenzione, per evitare di rovinare le radici delle piante coltivate, ma intervenendo in maniera risolutiva per eliminare il problema delle infestanti. In questo periodo occorre anche iniziare ad intervenire con regolarità con le annaffiature, avendo sempre cura di non eccedere per evitare la formazione di ristagni idrici che potrebbero portare alla formazione di marciumi radicali. Le serre e i teli impiegati per riparare le piante dal freddo, nel mese di maggio, possono essere aperti, anche di notte.


Frutteto

frutteto Parlando delle piante da frutti, in questo periodo, soprattutto nelle zone in cui il clima è più caldo, è bene iniziare ad intervenire con degli interventi di annaffiatura regolari, che permettano un buon sviluppo della pianta e un raccolto abbondante. Questo tipo di operazione risulta ancora più importante per gli esemplari giovani, messi a dimora da poco tempo, con un apparato radicale poco sviluppato. Per alcune varietà di frutti, come ad esempio il melo, pero, albicocco e susino, si può procedere ad uno sfoltimento dei primi frutti, per consentire un migliore sviluppo di quelli migliori. E' bene anche procedere con interventi di concimatura così da fornire alle piante le sostanze nutritive necessarie per la crescita. E' necessario prevedere anche degli interventi con appositi prodotti specifici per evitare l'insorgenza di malattie e patologie fungine, che possono essere favorite da un elevato grado di umidità. Nel periodo possono essere effettuati anche gli innesti di melo e pero, mentre alla fine del mese si possono già raccogliere i frutti di ciliegie e albicocche.




COMMENTI SULL' ARTICOLO