Fertilizzante biologico

Fertilizzante biologico

La coltivazione biologica mette al primo posto la salute, il rispetto per l'ambiente ed è quindi quasi una filosofia di vita. Chi coltiva in questo modo non utilizza fitofarmaci industriali nè prodotti di sintesi nè gli OGM, ma preferisce riutilizzare ogni forma di materia organica per non alterare la naturale fertilità del terreno, rispettando la biodiversità di ogni tipo di suolo e di territorio, e facendo la rotazione delle colture per non impoverire il terreno.

Nella coltivazione biologica le malattie delle piante si combattono con preparati naturali derivati dalle piante o dagli animali e minerali, mai con prodotti sintetici ed industriali.

Quindi sia che abbiate un orto o un piccolo angolo di giardino coltivato biologicamente, o anche solo una coltivazione su un balcome, il problema degli insetti e parassiti si potrà presentare, ma ci sono dei rimedi naturali e da poter prodursi in casa, davvero molto efficaci.

fertilizzanti biologici per orto

Liquido Fertilizzante Biologico a Base di Alghe Marine - 1 Litro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Fertilizzanti naturali

usare fertilizzante biologico Sono molti gli insetti che possono danneggiare le piante e per fortuna ci sono anche molte ricette naturali per tenerli lontani e molto semplici da preparare, o prodotti di uso comune da trovare.

L'aglio ad esempio, facilmente reperibile in tutte le case, è un naturale e potente repellente: il suo odore tiene lontani tutti gli insetti. Basta frullare qualche spicchio d'aglio e poi lasciarlo a macerare in 3 litri d'acqua per un giorno; il tutto poi va vaporizzato con uno spruzzino sulle foglie delle piante.

Altro prodotto di semplice reperibilità sono i gusci d’uovo che hanno un doppio utilizzo sia come fertilizzante che come repellente: se li tritate, potete cospargere il terreno intorno alle vostre piante per dare loro maggiore nutrimento ed invece se create una barriera intorno con i gusci a pezzi allontanerete bruchi e lumache.

Altro alleato è l'ortica che va raccolta, con dei guanti, fatta poi macerare in molta acqua e lasciata a riposare per una settimana. E' un ottimo concime liquido da cospargere sul terreno tutto attorno alle vostre piante.


  • Orto Biologico La crescente sensibilità dei consumatori verso le tematiche ambientali sta spingendo molti di loro a creare dei piccoli orti privati, dove frutta, ortaggi ed altri vegetali vengono rigorosamente col...
  • orto biologico In linea generale l'orto andrà concimato solamente con prodotti come torba, letame e compost. Sarà buona cosa effettuare una rotazione periodica degli ortaggi, cercando di coltivarne il numero maggior...
  • verdura biologica L’orto biologico è sempre più una realtà nei terreni, nei giardini e persino nei balconi delle case italiane. Perché unisce due esigenze primarie, la possibilità di risparmiare e quella di produrre e ...
  • colture biologiche Praticare l'orticoltura biologica per uso privato o come attività commerciale è il modo migliore di produrre le delizie dell'orto nel pieno rispetto dell'ambiente e della salute del consumatore. Ogni ...

10 kg di Pellet di concime ottenuto da letame di pecora, concime naturale universale, fertilizzante biologico a lunga durata ottenuto da letame di pecora da agricoltura biologica certificata, bio-fertilizzante, Pellet di concime per prati ottenuto da sterco di pecora.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€
(Risparmi 9€)


Rimedi biologici

fondi di caffè fertilizzante Per i parassiti, altro straordinario rimedio naturale è il peperoncino che va frullato con circa mezzo litro d'acqua, fatto riposare durante la notte, e la mattina, dopo aver filtrato il composto, aggiungere ancora un po' d'acqua e riempire lo spruzzino per poi vaporizzare il tutto sulle foglie.

Altro prodotto da vaporizzare è il sapone di marsiglia che va diluito con abbondante acqua e poi spruzzato sulle foglie e tiene lontani afidi e cocciniglie.

Per tenere lontane le lumache invece, basta interrare un bicchiere con della birra di cui le lumache sono golose, e il giorno dopo le troverete tutte lì dentro.

Anche i fondi del caffè si possono utilizzare cospargendo il terreno, per concimarlo e arricchirlo così di azoto.

Per tenere lontani dalle piante vermi, afidi e tarme, sono utilissime le foglie del pomodoro: bisogna tritare un bel po' di foglie di pomodoro con dell'acqua, fate riposare una notte e sempre con uno spruzzino vaporizzate sulle piante.

Per concimare in modo naturale il vostro terreno, un fertilizzante bio si può avere utilizzando l'erba tagliata del vostro prato: lasciate l'erba tagliata sul terreno che andando a decomporsi rilascerà utilissimo azoto nel terreno che incrementerà la crescita del prato stesso e delle piante intorno.

La stessa funzione ce l'hanno anche la paglia, le foglie e anche alcuni resti del cibo, che se cosparsi sul terreno del vostro orto, renderanno la crescita più rigogliosa.

Se avete poi degli animali come conigli, capre e polli, potete utilzzare i loro escrementi come concime, spargendoli semplicemente sul terreno.

Da non dimenticare inoltre che ci sono degli insetti antagonisti come la coccinella, che tengono lontani molti parassiti delle piante.


Coltivazione e fertilizzazione biologica

orto biologico E' bene tener presente che per salvaguardare un orto biologico è bene piantare molti tipi e specie di piante e questo perché, assieme alla rotazione degli ortaggi, consentirà di tenere lontani i parassiti, che non avranno il tempo di proliferare.

Inoltre si può decidere di coltivare varietà precoci e tardive così da non far coincidere il loro ciclo vegetativo con quello biologico dei parassiti.

La scelta degli ortaggi va fatta anche sulla base della loro resistenza, quindi magari è meglio prediligere ortaggi che esistono da molto tempo e non quelli di ultima generazione.

Le piante dannose ed infestanti vanno eliminate con il fuoco, mentre le malerbe vanno estirpate manualmente e assolutamente prima che fioriscano.

Pure i parassiti volendo si possono togliere manualmente, ma per praticità si possono piantare delle siepi per tenere vicini animali come ricci, serpentelli e anfibi che possano mangiare gli insetti e le larve.

Un grosso aiuto sono anche gli insetti antagonisti, come la coccinella, che tengono lontani gli insetti dannosi e i parassiti.

Inoltre per tenere alla larga dai nostri ortaggi animaletti più o meno piccoli, si possono costruire delle barriere fisiche a seconda di come è conformato il nostro orto.

Con queste regole sarete certi di aver rispettato l'ambiente e il ciclo vitale di ogni pianta, con un occhio alla vostra salute.




COMMENTI SULL' ARTICOLO