Fragole rampicanti

Fragole rampicanti: consigli per la coltivazione

Per essere più precisi, la Fragola non è un vero e proprio frutto ma un'associazione di essi, derivati dall'ingrossamento della parte fertile della pianta.

La fragola è spesso coltivata nelle case o nelle serre perchè viene largamente commercializzata grazie alla sua consistenza carnosa e al suo gusto zuccherino.

Nonostante essa non sia un vero frutto, per convenzione, verrà considerato tale. Ha di solito una forma specie-specifica, e varia da quella più rotondeggiante e quella leggermente allungata in cui si ha una parte appuntita e l'altra più espansa e globosa.

Tutta la fragola, che di solito si presenta con un bel colore rosso acceso, è tempestata di tanti piccoli semini gialli disposti sulla superficie in posizioni ben precise.

Facendo una sezione di questo frutto si può notare una sorta di piccola camera interna vuota che può essere più o meno espansa e talvolta completamente assente e poi la polpa che appare consistente ma morbida, a seconda del grado di maturazione.

In genere le fragole sono dolci e succose ed estremamente indicate per la creazione di frullati, succhi di frutta, nonchè per golosi semifreddi e crostate.

La pianta da cui deriva questo frutto è perenne e presenta un fusto di piccole dimensioni che può raggiungere massimo i 15-20 cm di altezza, alcuni rami portano un verticillo composto da tre foglie coi margini seghettati e dal colore verde brillante. Il fiore è piccolo e composto da cinque petali bianchi che circondano gli apparati riproduttivi di colore giallo.

Tra le varie specie vi sono quelle definite rampicanti per la loro capacità di fornire ramificazioni molto sottili che possono raggiungere lunghezze notevoli e che, se seguite e orientate dall'uomo, possono sembrare vere e proprie rampicanti. Queste possono essere coltivate tranquillamente in casa prestando attenzione ad alcune regole semplici da seguire affinché esse possano svilupparsi e dare ottimi frutti.

fragole rampicanti

Gardman 09128 Pianta Fragole Rampicanti, Due Sacchi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,39€


Suggerimenti per la coltivazione

fragole rampicantiLe fragole rampicanti sono adatte ad essere coltivate nei giardini, ma la loro funzione ornamentale e non solo, viene esplicata ancora meglio se esse vengono coltivate in balconi e terrazze. La caratteristica positiva di queste piante in ambienti aperti ma limitati è che possono usufruire di una notevole quantità di ossigeno, di spazio e soprattutto non devono combattere contro le erbe infestanti. Il consiglio è quello di disporre le piantine in vasetti sospesi per far si che si creino delle fronde che si estendono verso il basso a cascata oppure di riporre i vasi sul pavimento e di aiutarsi con dei sostegni per far si che i rami possano crescere in altezza. Le piante di fragola amano i climi temperati e ambienti molto soleggiati ma sono sufficientemente resistenti anche in situazioni nettamente opposte, infatti, soprattutto nelle zone costiere, possono vivere fino a 1000 metri di altezza. Per quanto riguarda il terreno si consiglia di utilizzare della torba e specifici fertilizzanti nella corretta maniera per avere sempre un terreno ricco di sostanza organica. Si devono evitare i ristagni di acqua nel vaso e per questo è necessario un terreno in grado di drenarla nel modo migliore.

  • Caladium x hortolanum Il Caladium x hortolanum è una pianta erbacea tuberosa perenne originaria dell'America meridionale. Ha lunghi fusti leggermente arcuati, carnosi e lisci, che portano all'apice grandi foglie tondeggian...
  • cicoria La cicoria è un’insalata molto interessante per il periodo in cui cresce, per la sua consistenza croccante e per il gusto amarognolo che aggiunge alle altre verdure. E’ ricca di virtù anche dal punto ...
  • Carote La carota è una pianta originaria delle regioni temperate dell'Europa, coltivata per le radici a fittone utilizzate a scopo alimentare sia crude sia cotte. Le varietà coltivate hanno radici carnose di...
  • fagioli borlotti Il fagiolo, come molto ortaggi appartenenti alla famiglia delle Fabaceae, è una coltivazione interessante sotto molti aspetti. Il prodotto è senza dubbio di notevole interesse, ma lo è anche la capaci...

50 Semi FRAGOLA GIGANTE FRAGARIA X ANANASSA + PICCOLA GUIDA COLTIVAZIONE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,3€


Coltivazione

fragole rampicantiPer la coltivazione si può partire dai semi o dalla propagazione vegetativa. Se si scelgono i primi è necessario utilizzare un vaso con un misto di torba e sabbia in parti uguali, si ripongono i semi distanziati di qualche centimetro gli uni dagli altri e poi si pone un altro sottile strato di terra. In questa circostanza si deve innaffiare con uno spruzzino per evitare lo spostamento dei semi. Dopo circa tra mesi le piantine saranno pronte per essere spostate nel vaso che le ospiterà per i periodi successivi. In questo vaso si dispone nella parte bassa una base di ghiaia drenante, uno strato sottile di stallatico maturo e al di sopra uno strato di terra nella quale, dopo aver fatto delle piccole buche, si inserisce la piantina fino a coprire tutte le radici, si preme un pò la terra e si innaffia delicatamente. Questo è il momento in cui si devono inserire in prossimità della pianta dei sostegni come canne di bambù sui quali essa crescerà.

Le piante di fragola devono essere innaffiate spesso senza però bagnare completamente il terreno che deve essere comunque costantemente umido.

La concimazione deve essere effettuata nella stagione vegetativa una volta al mese circa con l'uso di concime liquido a base di fosforo e di potassio.

La raccolta dei frutti può essere fatta da maggio a settembre e questi devono essere prelevati singolarmente a mano a mano che maturano.


Malattie fragole rampicanti

fragole A differenza delle piante coltivate a terra, come accennato prima, quelle coltivate in vaso e ancor più quelle sospese non dovranno fare i conti con erbe infestanti. Tuttavia potrebbero essere colpite dal mal bianco o da colonizzazioni da parte di funghi parassiti. Non vanno poi dimenticati Afidi e Cocciniglie che sono i peggiori nemici di ogni pianta.

Il problema di queste piante è che non possono essere trattate con sostanze chimiche per combattere tutti questi problemi quindi l'unico modo per poterne assaggiare i frutti e per avere una crescita rigogliosa e priva di problemi è quello di seguire in modo rigoroso le regole sopra elencate e mantenerle in un ambiente e un vaso puliti e controllati in ogni periodo dell'anno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO