Psilla

Psilla: Generalità

psilla

La Cacopsylla piricola è un insetto succhiatore che si diffonde sui boccioli e sui frutticini, e spesso anche sulla pagina inferiore delle foglie, di piante da frutto e ornamentali.

Questi insetti causano gravi danni, sia perchè massicci attacchi causano un grave deperimento della pianta ed una ridotta produzione di fiori e frutti (a volte anche defoliazione e cascola dei frutti), sia perchè, ricoprendosi di melata, favoriscono lo sviluppo di fumaggini anche molto estese.

Gli adulti di psilla sembrano piccole cicale, lunghe circa due centimetri, bruno-rossastre con addome scuro, le ali sono spioventi e traslucide.

Svernano annidate sotto la corteccia degli alberi, ma anche sotto le folgie cadute al suolo. con i primi caldi primaverili escono dai ripari e depongono 3-4 generazioni di uova giallastre in successione, sui rametti, sotto la corteccia e sui germogli delle piante.

La psilla attacca la maggior parte delle piante da frutto, ma in particolar modo quasi tutte le verietà di pera, ed anche piante ornamentali come il lauro ceraso.

La psylla ha molti nemici fra gli altri insetti, come le coccinelle che si cibano delle uova; quando però l'attacco è massiccio è bene contenerne la popolazione con insetticidi chimici, ad esempio con Fenitrotion, Amitraz, Acefate, o con piretroidi. Prima di irrorare le piante con l'insetticida prescelto è opportuno utilizzare sali di potassio per lavare la melata che ricopre le ninfe proteggendole.

psilla



COMMENTI SULL' ARTICOLO