Acqua piovana

Domanda : Acqua piovana

Per la Bromelia occorre l'acqua piovana,e se non si possiede cosa posso usare?
Criptanthus

Ribimex PRRE080, Recuperatore D'Acqua Piovana, Diametro 80 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,09€


Risposta : Acqua piovana

Gentile Gian Franco,

le bromeliacee preferiscono venire annaffiate con acqua piovana, se non hai la possibilità di raccoglierla, puoi utilizzare l’acqua demineralizzata, o quella oligominerale che trovi in bottiglia, oppure puoi riempire l’annaffiatoio e lasciarlo a riposare per almeno 12 ore prima di annaffiare, in modo che i Sali minerali in essa contenuti possano decantare, semplicemente cadendo sul fondo dell’annaffiatoio; trattandosi di una sola pianta, e ritengo non di dimensioni gigantesche, si tratta di una operazione tranquillamente fattibile.

Le bromeliacee in natura si sviluppano nelle foreste tropicali, caratterizzate da un clima caldo e umido, e vivono sul tronco degli alti alberi, tra le pieghe che si formano all’incrocio dei rami, ad esempio; per questo motivo le loro radici non sono abituate a ricevere l’acqua che è presente di solito nel terreno, che contiene molti Sali minerali, ottenuti dal dilavamento del suolo; invece assorbono l’umidità dell’aria con le foglie, o ricevono acqua dalle precipitazioni. Per questo motivo non amano acque pesanti, che contengono molto calcare, sostanza assai comune nell’acqua dell’acquedotto.

In effetti, se tu dovessi annaffiare la tua bromelia con acqua del rubinetto per alcune volte di seguito, la pianta non dovrebbe risentirne in modo drammatico; chiaro che si troverà meglio con acqua povera in Sali minerali.

Se poi la annaffi riempiendo la coppa costituita dalle foglie rigide, riunite in rosetta, l’acqua calcarea tenderà con il tempo a formare depositi sul fogliame, decisamente brutti da vedere.

Le bromelie sono piante però resistenti, e poco esigenti, sopportano senza problemi anche condizioni avverse, e anche occasionali annaffiature con acqua fortemente calcarea; non amano l’aria asciutta, quindi oltre ad annaffiare la tua pianta, ricordati di vaporizzarla spesso, in modo da aumentare l’umidità ambientale.

Se ti dovesse capitare di annaffiare per un periodo prolungato di tempo la tua bromelia con acqua del rubinetto, ricordati di svuotare periodicamente la coppa tra le foglie, in modo da evitare che si sviluppino muffe o batteri.

In estate, se ti è possibile, posiziona la tua pianta all’aperto, sul terrazzo o sul davanzale della finestra, in una zona molto luminosa, ben ventilata e non colpita direttamente dei raggi solari, soprattutto nelle ore più calde del giorno; se ti è possibile mettila in una zona che sia esposta alle intemperie, così potrà da sola trovare l’acqua di cui necessita.

  • Cryptanthus Il genere Cryptanthus comprende circa 20 specie di piante sempreverdi originarie delle foreste asciutte del Brasile, tutte le specie sono terricole, alcune sono succulente; in commercio esistono numer...
  • Aechmea primera Al genere aechmea appartengono circa cinquanta specie di piante epifite, sempreverdi, diffuse nelle foreste pluviali dell'America meridionale, dove si sviluppano sul tronco degli alberi, alla biforcaz...
  • Vriesia fiore La Vriesea splendens o Bromelia è una pianta sempreverde, epifita, originaria dell'America centrale e meridionale. Si presenta come una densa rosetta di foglie carnose, lunghe e strette, rigide, di co...
  • Guzmania lingulata Le due esigenze principali delle piante di Guzmania lingulata sono: il caldo ed un'elevata umidità. Si piantano alla fine della primavera o all'inizio dell'estate, in vasi di circa 10 cm, utilizzando ...

Greengeers 95526 - Recuperatore per acqua piovana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,71€
(Risparmi 0,67€)



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO