aralia

Domanda : aralia

In quale periodo è opportuno piantare i semi di aralia? Devono essere intatti, schiacciati, secchi o altro?
foglie di aralia


Risposta : aralia

Gentile Annarita,

quando ci capita di avere a disposizione dei semi di cui non conosciamo il metodo di semina, è bene fare qualche considerazione su come questi semi si svilupperebbero in natura; le aralie sono piante da giardino, che vivono al meglio in terreni freschi e umidi; fioriscono in primavera ed in estate, e i loro frutti, se lasciati indisturbati sulla pianta, cadrebbero nel terreno, rimanendovi per tutto il periodo inverale, durante il quale la sottile polpa avrebbe modo di seccare o marcire, lasciando il seme completamente scoperto, a sopportare il rigido clima invernale. Solo in primavera questo piccolo seme comincerebbe a germogliare, in quanto i semi di aralia sono duri e coriacei, ricoperti da un guscio compatto, che non permette con facilità all’acqua di penetrare.

Quindi, per far vegetare i tuoi semi, è bene cercare di “imitare” la natura; prepara quindi un piccolo vassoio da semina, con del buon terriccio fresco e umido; poni i semi, evitando di interrarli molto, basta premerli leggermente nel terriccio soffice; inserisci tutto il vassoio in un sacchetto di plastica trasparente, vanno benissimo anche quelli per il freezer. Il sacchetto va tenuto in frigorifero per almeno 3-4 settimane, in modo che i semi si convincano che è inverno. Controlla che in questo periodo non si asciughi eccessivamente il composto, anche se l’umidità verrà fermata nel terreno dal sacchetto di plastica e dal freddo.

Passato questo tempo estrai il vassoio dal freezer, e posizionalo in un luogo più caldo, e più luminoso, mantenendolo sempre fresco e umido e non alla luce solare diretta.

Controlla periodicamente che il terreno di semina rimanga umido e fresco, vaporizzandolo spesso; nei primi periodi potrai continuare a sfruttare l’aiuto di un sacchetto di plastica trasparente, che manterrà il microclima vicino ai semi più umido, evitando che l’acqua evapori rapidamente.

Se temi che i semi o il terriccio non siano perfettamente puliti, prima di cominciare a seminare spolvera i semi con del fungicida, a base di zolfo o di rame, in modo da scongiurare lo svilupparsi di muffe, soprattutto nel periodo “invernale” in cu i semi saranno in frigorifero.

In linea generale quasi tutti i semi che presentano una scorsa coriacea e hanno dimensioni abbastanza grandi, tendono ad essere impermeabili, in quanto devono sopravvivere al freddo dell’inverno, o alla digestione nello stomaco degli animali che mangiano i frutti da cui derivano i semi; se non fossero impermeabili verrebbero rovinati irreparabilmente dal gelo o dai succhi gastrici di uccelli o altri piccoli animali.

  • fatsia japonica Salve,ho una pianta di fatsia Japonica in piena terra che si è sviluppata su un fusto unico,arrivata a circa un metro e ottanta dialtezza ha prodotto un fiore che ormai si sta reclinando e siccome...




COMMENTI SULL' ARTICOLO