come salvare un pinetto

Domanda : come salvare un pinetto

buongiorno vorrei sapere se esiste un modo per salvare il mio pinetto nano che da qualche giorno al posto di essere di un bel verde brillante è diventato quasi tutto marroncino.aggiungo però che qualche giorno fa non molto distante dal pino è stato spruzzato un insetticida per vespe. è stata la causa del suo cambiamento?e se sì che cosa posso fare adesso?
Criptomeria


Risposta : come salvare un pinetto

Gentile Monia,

ti ringrazio per la tua richiesta, perché questo evento si presenta spesso, e molti altri lettori hanno riscontrato il tuo stesso problema; in molti luoghi sono disponibili piccole conifere, dall’aspetto delicato, coltivate in vasi minuscoli. Si trovano al supermercato, ma anche nei mercati rionali e in alcuni negozi di mobili e di hobbistica; la presenza diffusa di queste piante, purtroppo non significa che siano anche di facile coltivazione. In genere si tratta di conifere, di varie specie, dai pini agli abeti, dai ginepri alle criptomerie; hanno piccole dimensioni, perché solitamente appartengono a varietà particolari, a sviluppo decisamente molto contenuto, che anche da adulte non superano il metro di altezza. Queste piante no sono molto facili da coltivare: necessitano di essere poste in piena terra, o anche in un bel vaso capiente; l’esposizione dovrebbe essere semiombreggiata, in modo che non ricevano la forte luce solare delle ore più calde del giorno. Le annaffiature devono essere fornite soltanto quando il terreno risulta completamente asciutto, altrimenti le radici tendono a sviluppare, nell’arco di pochi giorni, pericolosissimi marciumi, che possono portare anche al disseccamento d interi rami.

Sono generalmente piante che ben sopportano la siccità, ma evitiamo di lasciarle per settimane senz’acqua in estate, soprattutto se vengono coltivate in vaso. Gli ingiallimenti sono di solito causati da marciumi delle radici, e si trattano fornendo del fungicida contro i marciumi radicali, e intervallando di più le annaffiature.

Possibilemente, sarebbe opportuno rimuovere tutte le parti secche o danneggiate, in modo da stimolare la produzione di nuovi germogli sani.


  • Ginepro strisciante Il Juniperus horizontalis o ginepro strisciante è un arbusto tappezzante, di piccole dimensioni, sempreverde, originario dell'America settentrionale. Ha portamento arcuato, ricadente, e forma ampie ma...
  • Ginepro grande arbusto o piccolo albero sempreverde, diffuso in tutte le zone temperate dell’Emisfero settentrionale; si tratta di una essenza molto longeva, che può raggiungere gli 8-10 metri di altezza; esi...
  • ginepro salve a tutti! a che distanza devo mettere a dimora del ginepro fenicio e del ginepro coccolone e secondo quale schema per ottenere una siepe schermante ma dall'aspetto naturale? tipo cespuglioso? gra...
  • Ginepro comune Salve,mi chiamo Gianluca ho acquistato dei semi di: Semi di Ficus (Ficus Benghalensis)e Semi di Ginepro (Juniperus Chinensis). Volevo chiedervi delle indicazioni per ottenere risultati sicuri nella ...



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO