Dracena cresciuta

Domanda: cosa fare con una dracena troppo grande?

Buongiorno, ho una dracena da quasi 6 anni alta circa 2 metri. Negli ultimi 2 anni si sta spogliando ma continuano a crescere foglie nuove in alto. Pensa sia necessario tagliarla? Siccome si trova ora all'esterno in un vaso forse un po' piccolo posso procedere con l' inserimento in un nuovo vaso prima di portarla all'interno? Grazie
Dracena


Dracena cresciuta: Risposta: potare la dracena

Gentile Barbara,

le dracene sono piante di origine esotica, che in natura vivono in zone dove possono svilupparsi come piccoli alberi; proprio come avviene agli alberi più comuni e diffusi nelle nostre campagne, anche le dracene tendono a non produrre germogli lungo il tronco. Il particolare sviluppo di queste piante, che tendono a non ramificare, o a ramificare scarsamente; e che producono all’apice di ogni fusto un solo ciuffo di foglie, rende la loro crescita ben determinata: con il passare degli anni il fusto eretto si allunga e si irrobustisce, e all’apice rimane sempre e solo un singolo ciuffo di foglie. Per questo motivo, se non vogliamo ottenere una sorta di scopa rovesciata molto alta, sarà necessario periodicamente, tagliare il fusto, per abbassarlo. Le dracene che vendono in vivaio non sono altro che delle talee di fusto radicate, con un germoglio all’apice; spesso in un singolo vaso si pongono due o tre talee, di diversa lunghezza, in modo da ottenere quello che sembra un solo arbusto, con ciuffi a differenti altezze. Quando si pota una dracena, considera che la parte bassa tenderà a germogliare, ed a produrre un nuovo ceppo; ma anche la parte alta, quella con le foglie, può venire tenuta: basta inserirla nel terreno, come talea, e radicherà con grande facilità. Se poi desideri metterle nello stesso vaso o in due differenti dipende da te. Quindi, prima di tutto acquista un nuovo vaso, più grande di quello che hai (considera comunque che le dracene andrebbero rinvasate ogni 2-3 anni, offrendo loro un contenitore più ampio e del terriccio fresco); taglia il fusto all’altezza che più ti aggrada, e ricopri il fusto spoglio, sulla zona di taglio, con del mastice da potature, in modo che si fermi la perdita di linfa. La parte tagliata andrebbe immersa nell’ormone radicante, e quindi nel terreno, per almeno qualche centimetro, affinché si regga eretta senza problemi. Annaffia come al solito, quando il terreno è asciutto.


  • Dracaena Al genere delle Dracaena appartengono più di 150 specie, ognuna delle quali con numerose varietà. Queste piante sono sempreverdi e vengono coltivate prevalentemente per il loro fogliame, molto ornam...
  • Dracena La Dracena è una delle piante da appartamento più apprezzate, anche se poco conosciute. Chi ne possiede una, la considera una specie dall’elevata resa ornamentale. Stiamo parlando della dracena o drac...
  • Dracena La Dracaena indivisa è un arbusto sempreverde succulento originario del Madagascar. Gli esemplari adulti, coltivati in piena terra, possono raggiungere i 2-3 metri di altezza. Hanno fusti carnosi, spe...
  • dracena Sono proprietario di una dracaena marginata. Erroneamente sono state tagliate le punte della stessa in quanto si presentavano ingiallite, posso rimediare a tale errore?.Se si, come?In attesa g...



COMMENTI SULL' ARTICOLO