spatiphillum

Domanda : spatiphillum

Buongiorno... non so se si scriva così, ma credo che la si riconosca. Ne ho due, una piccola con foglie piccole ed una enorme.

Dovrei cambiare i vasi perchè fa tanti figli e non ci stanno più, in che periodo potrei travasarle? ho anche una ficus beniamino, ha un ciuffo pieno in alto, ma il tronco tende a essere senza foglie... come posso fare per far rinvigorire anche il busto?

Grazie.. siete davvero fantastici..

Spatifillo


Risposta : spatiphillum

Gentile Donatella,

lo spatifillo (Spathiphyllum) è una pianta sempreverde a radice rizomatosa; tal rizomi tendono con il passare degli anni a divenire sempre più grandi, producendo ognuno una fitta rosetta di foglie erette; in primavera si procede a rinvasare queste piante, fornendole di un vaso leggermente più capiente del precedente. Per lo spatifillo si utilizza un terreno costituito da una miscela fatta con poco terriccio per piante acidofile, mescolato con poca sabbia e terriccio universale, in modo da ottenere un substrato ben drenato, ma soffice e leggermente acido. Se la pianta ha prodotto molti polloni laterali, invece di rinvasarla semplicemente, puoi pensare di dividere il rizoma in alcune porzioni, da rinvasare singolarmente. Anche questa operazione si pratica all'inizio della primavera, e si procede levando la pianta dal vaso e tagliando il rizoma in alcuni pezzi; ogni pezzo deve essere corredato da alcune radici filamentose ben sviluppate; i pezzi così ottenuti vanno rinvasati in contenitori singoli, e tenuti in luogo abbastanza caldo fino a primavera inoltrata, annaffiandoli e concimandoli come se si trattasse già di piante adulte; prima di posizionare i pezzi di rizoma in vaso spolverali con del fungicida, per evitare che siano facile preda di parassiti fungini.. Per tagliare il rizoma utilizza un coltello molto ben affilato, pulito e disinfettato. Puoi disinfettare il coltello semplicemente utilizzando dell’alcol denaturato.

I ficus perdono foglie nella parte bassa spesso perché ricevono poca luminosità, prova a spostare la tua pianta in una zona più luminosa della casa, e stimola la produzione di nuovi germogli anche nella parte bassa potando la pianta all'apice, togliendo parte della chioma nella parte alta. Così facendo la pianta dovrebbe produrre ramificazioni anche in basso, ma solo se riceve la giusta dose di luce; se sposti il tuo ficus ricordati di evitare di posizionarlo a fianco di fonti di calore, come termosifoni caminetti, stufe, e anche lontano dal climatizzatore; evita anche di porlo in una zona della casa dove possa venire inavvertitamente colpito da correnti d’aria, perché i ficus non amano sbalzi repentini di temperatura.

Per avere una pianta sana e rigogliosa ricordati anche, da marzo a settembre, di fornire periodicamente un buon fertilizzante per piante verdi, ogni 12-15 giorni, disciolto nell’acqua delle annaffiature.

  • Spatifillo  Al genere spathiphyllo appartengono 4-5 piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale. La più comunemente coltivata è S. wallisii; produce lunghe foglie di colore verde scuro, lucide, legge...
  • Spatifillo  Lo spatifillo è una delle piante più diffuse in coltivazione in appartamento in Italia; si tratta di una pianta erbacea, che quindi non produce fusti legnosi: dalle radici si sviluppano direttamente l...
  • spatifillo ho a casa una pianta ,che credo sia proprio lo SPATIFILLO. mia figlia di 2 anni ne ha ingerito un pezzettino di circa 2 cm. devo preoccuparmi? è velenosa? PER FAVORE RISPONDETE SUBITO. GRAZIE...
  • spatifillo Ho in soggiorno una dracena e uno spatifillo.Luce abbastanza buona temperatura 18-21, umidità intorno al 33-35%. La dracena ha problemi di punte secche delle foglie. Lo spatifillo ha le fogie nuove ...




COMMENTI SULL' ARTICOLO