talee ficus robusta

Domanda : talee ficus robusta

ho un vaso di f. robusta,vorrei dargli una forma meno ingombrante,questa si allarga e non si allunga,la tengo tutto l' anno sulle scale di casa, e occupa troppo spazio,vorrei sapere come rimuovere alcuni rami in modo da ridimensionarla,e magari con i rami tagliati,far partire le nuove piantine dritte dal vaso stesso,così sa di poco,ha almeno dieci anni, spostarla e farla morire ,altrimenti la sistemerei in casa,grazie dell' attenzione
ficus


Risposta : talee ficus robusta

Gentile Anna,

i ficus, anche quelli a foglie grandi, si riproducono senza problemi per talea; sarebbe opportuno fare le talee verso la fine dell’estate o in primavera inoltrata, ma in effetti, dovendo potare la pianta, puoi provare a farle anche al momento della potatura, del resto i rami risultanti andrebbero gettati, e quindi anche se non dovessero attecchire tutti, non ci sono problemi. Sicuramente la potatura, possibilmente fatta tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, favorisce uno sviluppo più compatto ed arbustivo del ficus robusta, che altrimenti tende a rimanere un fusto dritto, con poche ramificazioni; per avere una pianta bella sana e rigogliosa, con uno sviluppo vigoroso, oltre a modificarne l’andamento con la potatura, è anche importante farle godere di un bel po’ di luce: se possibile luce solare diretta, ma solo nelle ore del mattino, quelle più fresche, e in generale una buona luce diffusa, non diretta, soprattutto nelle ore più calde del giorno. Un ficus posizionato in uno spazio con scarsa illuminazione, assumerà un andamento poco interessante e decorativo. Oltre alla luce, anche vaso e terreno sono importanti; il primo deve essere abbastanza ampio, ma non eccessivamente per un piccolo ficus robusta un vaso a campana con diametro 25 o 30 dovrebbe essere più che sufficiente. Riempiamolo però con il miglior terriccio in commercio, che sia ricco, e anche abbastanza drenato, in modo da non mantenere eccessivamente l’acqua delle annaffiature. Da marzo a ottobre, ogni 12-15 giorni, forniamo un buon fertilizzante per piante verdi, che stimolerà lo sviluppo di nuove ramificazioni. Per utilizzare i rametti potati come talee, prima di tutto immergi la parte del taglio in acqua fredda, per fare in modo che il lattice si rapprenda e smetta di uscire, poi taglia le foglie nella parte bassa a metà, o anche a un terzo, perché senza radici altrimenti la talea non ha abbastanza acqua per mantenere in vita tutto il fogliame; immergi il rametto nell’ormone radicante, e poi in un piccolo vaso, riempito con torba sminuzzata e sfagno, che manterrai abbastanza umido fino a che non vedrai nuovi germogli; i vasi con le tale vanno tenuti in luogo fresco e luminoso, non al sole diretto, che farebbe asciugare troppo in fretta il terreno e l’aria. Quando noti i nuovi germogli, puoi pensare di spostare la talea in zona più luminosa, abituandola anche progressivamente alla luce solare diretta.



    Cosa è la talea

    taleaPer talea s’intende il processo mediante il quale a partire da piante che già possedete, ne vengono originate altre. Il metodo è semplice ed economico e vi permette di realizzare un vero e proprio giardino ricco di fiori e piante senza far piangere il vostro portafogli. Il primo passo è sicuramente scegliere la pianta che si desidera far riprodurre. Una volta effettuata la scelta, occorre tagliare un ramo piuttosto lungo della stessa con forbici pulite e ben affilate. Il taglio infatti deve essere netto e praticato orizzontalmente. In seguito è bene che su ogni rametto ci sia solo una foglia della pianta, posizionata in cima al ramo. Una volta tagliati più rametti e aver staccare le foglie superflue, bisognerà preparare il terriccio. Il contenitore può essere un piccolo vaso oppure un contenitore di plastica in cui posizioneremo terra e ghiaia, componenti essenziali per la corretta crescita delle piantine. Occorre pressare un po la terra per renderla combatta e quindi saremo pronti a piantare i nostri rametti. Prima di coprire il vaso o il contenitore scelto, è bene annaffiare le piantine con spruzzi d’acqua. Da questo passaggio, dovrete lasciar trascorrere circa un anno prima di effettuare il rinvaso in un contenitore più capiente.



    Guarda il Video
    • ficus robusta Il Ficus Robusta è una pianta d'appartamento che fa parte della famiglia delle Moracee. All'interno del genere Ficus pos
      visita : ficus robusta
    • pianta ficus In natura il ficus elastica è un grande albero, che raggiunge i 25-30 metri e si sviluppa nelle foreste tropicali dell’A
      visita : pianta ficus

    COMMENTI SULL' ARTICOLO