Essiccare fiori

Essiccare fiori

Essere in grado di essiccare i fiori nel modo corretto, può risultare molto utile sia che si vogliano utilizzare per fare un erbario con scopi scientifici, sia che si desideri preparare delle composizioni creative per adornare la propria casa. Non si tratta di una tecnica particolarmente difficile, ma è importante non saltare i passaggi, anche se possono richiedere del tempo, per evitare la formazione di muffe o il proliferare di parassiti che renderebbero vano tutto il lavoro fatto per essiccare le differenti varietà di fiore. Vediamo quali sono le varie fasi di questo procedimento.

fiori secchi

LightHouse Round DryNet, 75 cm / 30 Pollici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,85€
(Risparmi 8,08€)


La scelta e la raccolta dei fiori

raccolta fiori Le stagioni che meglio si prestano alla raccolta per l'essiccazione sono per ovvi motivi la primavera e l'estate. In questo periodo infatti la varietà di specie che avrete a disposizione sarà decisamente più ampia e avrete solo l'imbarazzo della scelta. Anche se quella della raccolta sembra la fase più semplice, bisognerà seguire la corretta procedura per conservare i differenti tipi di fiore nel modo migliore per le fasi successive. Se volete preparare un Erbario dovrete raccogliere la pianta nel modo più completo possibile, infatti il vostro scopo non sarà puramente estetico ma dovrà consentire l'identificazione della specie fornendo informazioni su quanti più caratteri possibile. Potranno esservi utili una piccola vanga, dei guanti da giardinaggio e dei sacchetti di plastica per disporre il materiale raccolto. Per far si che le varietà più delicate non si rovinino, dopo averli riposti in un sacchetto sufficientemente grande, soffiate al suo interno in modo da creare una camera d'aria protettiva e chiudete con un elastico. In questo modo eviterete di rompere le strutture più delicate del fiore. Se volete raccogliere invece varietà di fiore che saranno ospitate nei vasi di casa durante la brutta stagione, magari rose, ortensie o comunque varietà con stelo legnoso, dovrete avere con voi anche forbici o coltello da fiorista per tagliare i rami senza schiacciarli.

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • bouquet fiori secchi La realizzazione di composizioni di fiori secchi permette di avere delle decorazioni particolari ed originali per abbellire la casa senza il problema legato ai fiori freschi, che si rovinano in frett...
  • piante da interno E’ davvero straordinario vedere come un po’ di verde sia in grado di illuminare e trasformare un appartamento. Le piante inoltre hanno la capacità di purificare l’aria e rendere la casa più salutare e...
  • rose secche Per facilitare il processo di essiccazione, e mantenere i colori vivi e brillanti, è importante servirsi di alcune sostanze che, grazie alle proprie caratteristiche, consentono un più rapido assorbime...

FONDIMIELE ELETTRICO AD ARIA CALDA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 960€


Essiccazione tramite pressa

fiori pressati Dopo la raccolta i fiori dovranno essere fatti seccare in modo differente a seconda del fine ultimo che vorrete raggiungere. Per poter essere collocati all'interno di un erbario dovranno necessariamente essere pressati ed asciugati molto rigorosamente. La pressa da utilizzare dovrà essere costituita da due o più pannelli di compensato tenuti uniti tramite viti che una volta strette garantiranno la giusta pressione. I fiori andranno collocati all'interno della pressa avvolti in un foglio di carta da giornale, che andrà sostituito quotidianamente per un periodo più o meno lungo, in funzione dello spessore. Potranno essere essiccati in questo modo varietà come le viole, le margherite, i fiori di campo, le orchidee e molti altri. I fiori così preparati si presteranno anche ad essere incorniciati per formare splendidi quadretti.


Essiccazione per scopo ornamentale

fiori secchi Se invece volete creare delle splendide composizioni per abbellire la vostra casa, i vostri fiori dovranno mantenere la loro tridimensionalità ed un portamento che sia il più possibile naturale. Questo tipo di operazione è davvero molto semplice e non richiede particolari abilità. In questo caso i gambi dovranno essere recisi in modo piuttosto netto nel periodo di massima fioritura e preferibilmente in una giornata asciutta. Potranno poi essere posizionati distesi in un cestino di vimini, ideale nel caso della lavanda, senza essere sovrapposti, oppure in un vaso senz'acqua in verticale. E' possibile inoltre creare direttamente la composizione desiderata in questa fase, disponendo i fiori con gli steli ben dritti nel contenitore definitivo, e riponendoli poi in luogo buoi finché l'essiccazione non sarà avvenuta. In questo modo sarà possibile preparare le ortensie. In altri casi invece, per il girasole o le rose ad esempio, sarà opportuno appendere i fiori, capovolti e riuniti in mazzetti, in un luogo asciutto e ben arieggiato. Dovrete eliminare tutte le foglie ed eventualmente irrobustire gli steli utilizzando del filo metallico per fioristi. I mazzi andranno appesi al buio per far si che i fiori conservino il loro colore. Il tempo necessario varierà da pianta a pianta, da un minimo di 10 giorni a poco più di un mese. Altri tipi di fiori, come il cosiddetto "velo da sposa" ad esempio, andranno essiccati in posizione verticale in un vaso con aggiunta di due dita d'acqua, necessaria per far si che le foglie non si accartoccino su loro stesse.


Essiccazione tramite sabbia

essicazione fiori Questa tecnica permette di far seccare anche quei fiori che darebbero molte difficoltà con metodi tradizionali, perché provvisti di petali spessi e carnosi. Dovrete procurarvi in un vivaio specializzato della sabbia bianca molto fine e dovrete sistemarne uno strato all'interno di un contenitore metallico. Sopra alla sabbia andranno adagiati i fiori e sopra ad essi un altro strato di sabbia, in modo da ricoprirli completamente. La sabbia andrà leggermente smossa in modo da farla penetrare bene in tutte le parti del fiore. La scatola andrà poi riposta al sole o vicino ad una fonte di calore per qualche giorno. Il calore farà evaporare l'acqua contenuta nei fiori e la sabbia permetterà ai fiori di conservare la loro forma originale. Trascorso il tempo necessario i fiori andranno tolti dalla scatola e scrollati dalla sabbia molto delicatamente per non rischiare di essere rotti.


Colorazione e Profumazione

fiori secchi colorati Una volta secchi i fiori saranno piuttosto delicati, nasce quindi l'esigenza di renderli più resistenti per poter essere conservati in modo ottimale. A questo scopo potranno essere spruzzati con della lacca trasparente. Se lo desiderate potrete anche colorare i vostri fiori, soprattutto quelli chiari, per donargli un aspetto più brillante e vivace. I fiori più robusti potranno tranquillamente essere colorati utilizzando una vernice spray della tonalità desiderata. In alternativa potrà essere utilizzata l'anilina solubile in alcool, facilmente reperibile nei colorifici. I fiori andranno immersi nella soluzione alcolica e lasciati successivamente asciugare all'aria ed al sole. Infine se vorrete dare un tocco in più alle vostre composizioni floreali potrete decidere di profumarle utilizzando gli oli essenziali. Poche gocce saranno sufficienti poiché sono in genere molto forti.

Non vi resterà infine che disporre i mazzi e le composizioni così ottenute negli angoli della casa che avrete scelto, faranno mostra di se per lungo tempo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO