Seccare rose

Seccare rose

Le rose sono tra i fiori più belli e romantici che si possano ricevere in regalo; tuttavia esse, come qualsiasi altro omaggio floreale, hanno vita breve e ben presto, nell'arco di soli pochi giorni, appassiscono e di esse non rimane che il ricordo.

Per ovviare a questo, e per conservare anche per anni le rose che ci sono state donate, è possibile seccarle. Le rose essiccate, ovviamente, non avranno la stessa bellezza di un fiore appena colto ma sono comunque dotate di un fascino particolare dovuto, probabilmente, al ricordo a cui sono associate e che riescono a portare alla mente.

rosa secca

LAVENDER BUNCH 250 STEMS DRIED FLOWERS 30CM WEDDING FAVOURS OR DECORATIONS by Kellys Wedding World

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Come essiccare le rose

rose secche Il processo che porta a seccare questi fiori potrebbe sembrare, a primo impatto, piuttosto semplice anche se, in realtà, non è affatto così. Ci sono, infatti, alcune regole che bisogna seguire fedelmente per fare in modo che il risultato che andremo ad ottenere sia il più soddisfacente possibile.

Esistono, inoltre, diversi metodi per seccare le rose e, quindi, è bene scegliere accuratamente quello che consente di ottenere risultati migliori.

Il metodo più tradizionale, e quindi quello più conosciuto, è quello di appendere i fiori tenendoli con le corolle rivolte verso il basso e di tenerli in questa posizione, all'interno di un ambiente buio, aerato e asciutto, per il tempo necessario.

Le rose perderanno gradualmente la propria idratazione e con essa la brillantezza del colore dei propri petali che, quindi, diventeranno più scuri. Se, invece, le rose messe a seccare vengono irradiate dalla luce solare, succederà che i petali tenderanno a sbiadire. Questo, quindi, è il principale motivo per cui le rose da essiccare vanno conservate in un luogo buio.

Per poter essere messe a seccare, le rose devono essere adeguatamente preparate; bisogna, infatti, togliere eventuali foglie e spine presenti e lasciare il gambo pulito.

Un altro importante accorgimento da tenere a mente è che la corolla della rosa è la parte del fiore che contiene più acqua; per questo motivo, quindi, tenere tante corolle vicine implica la creazione di una maggiore quantità di umidità e, di conseguenza, sarà necessario un tempo maggiore per l'asciugatura. Può succedere, inoltre, che durante questo tempo cominci un processo di marcescenza delle corolle, che si inizia a manifestare con la formazione di muffa sui petali, che comprometterebbe la buona riuscita del lavoro e costringerebbe a gettare tutto via. Proprio per questo motivo le rose vanno legate in piccoli gruppi e posizionate a diverse altezze, in modo tale che i petali dei vari fiori non siano in contatto tra loro. Dato che, seccando, i gambi delle rose tenderanno a restringersi è bene, inoltre, legarli con degli elastici.

Un ultimo consiglio da tener presente è quello di porre le rose a testa in giù posizionandole in alto vicino al soffitto, in quanto questa è, di norma, la zona più calda della stanza.

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • bouquet fiori secchi La realizzazione di composizioni di fiori secchi permette di avere delle decorazioni particolari ed originali per abbellire la casa senza il problema legato ai fiori freschi, che si rovinano in frett...
  • piante da interno E’ davvero straordinario vedere come un po’ di verde sia in grado di illuminare e trasformare un appartamento. Le piante inoltre hanno la capacità di purificare l’aria e rendere la casa più salutare e...
  • rose secche Per facilitare il processo di essiccazione, e mantenere i colori vivi e brillanti, è importante servirsi di alcune sostanze che, grazie alle proprie caratteristiche, consentono un più rapido assorbime...

Fiori d'ibisco secchi, Bissap Karkadè, Tisana 1 kg biologico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,9€


Un secondo metodo

rose secche Oltre al metodo tradizionale visto precedentemente, è possibile seccare le rose con l'ausilio di sostanze che accelerino il processo di disidratazione come, per citare un esempio, la sabbia. Questo secondo metodo se da un lato consente di conservare i fiori più a lungo, dall'altro necessita di tempi notevolmente più lunghi.

Esso consiste nel depositare, all'interno di una scatola di cartone, della sabbia, per un'altezza di circa due centimetri, facendo attenzione ad utilizzarla solo se completamente asciutta.

Bisogna, successivamente, adagiare le rose in posizione orizzontale sulla sabbia, sistemandole in modo tale che non siano a contatto le une con le altre. Fatto questo si deve coprire il tutto con dell'altra sabbia, versandone tanta quanta ne serve per coprire completamente i fiori.

Bisogna, poi, lasciare la scatola così preparata a riposo per il tempo necessario a completare il processo di essiccazione che, nel caso della sabbia, si aggira intorno alle tre settimane circa.

Una volta trascorso questo periodo bisogna liberare le rose dalla sabbia, eliminando prima lo strato superiore di questo materiale ed estraendo con estrema delicatezza i fiori.

Con l'aiuto di un pennello, poi, bisogna togliere ogni altra traccia di sabbia dalle rose, agendo sempre con cautela.

Il vantaggio principale di questo metodo è che le rose essicate in questo modo mantengono pressocchè invariato il proprio colore originale, che risulterà, quindi, essere più vivo rispetto a quello delle rose essiccate con il primo metodo.

Questo metodo, inoltre, può essere usato anche con altre sostanze tra cui il borace e la farina.


Per concludere

rose secche I metodi precedentemente illustrati sono solo due dei tanti possibili e sono quelli che forniscono i risultati migliori nell'essiccazione delle rose. Essi, tuttavia, possono essere usati anche per altre tipologie di fiori seguendo, a seconda dei casi, opportuni accorgimenti.

In questo modo sarà possibile rendere quasi eterno un omaggio floreale che per noi ha avuto un particolare significato e al quale noi abbiamo attribuito un'importanza notevole.

E' come se, prolungando la durata dei fiori che ci sono stati donati, rendessimo ancora più indelebile dentro di noi il ricordo di quel gesto.

Le rose così conservate, quindi, risulterano essere un piacere per gli occhi e per il cuore.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO