Pianta da interno

Piante da interno

Le piante da interno si contraddistinguono da quelle collocate in giardini ed aiuole perché richiedono una temperatura costante e soprattutto una protezione dal gelo e dall’eccessivo calore dei raggi solari. Tra le specie più comuni di piante da interno troviamo la dalia ed il ciclamino. Entrambe sono perenni pur appartenendo a due specie diverse. La prima infatti appartiene alla famiglia delle Compositae mentre la seconda a quelle delle Primulaceae. Data la grande varietà di dalie, si possono distinguere ai fini partici tre grandi categorie: decorative a grandi fiori, alte circa un metro con fiori molto grandi e doppi a petali larghi, che possono raggiungere i trenta centimetri di diametro; cactus e semi-cactus che superano un metro di altezza, hanno petali lunghi e stretti spesso ritorti su se stessi ; infine a fiore semplice che raggiungono in media l’altezza di un metro e spesso con splendide tonalità bicolori. Per quanto riguarda il ciclamino, la coltivazione in terra piena va sparendo perchè la maggior parte dei floricoltori la considera ormai una pianta coltivabile in appartamenti. I fiori, generalmente sono singoli su steli alti dieci o dodici centimetri e numerosi: in genere il colore tipico è il rosa-lilla ma ve ne sono anche con sfumature variabili dal bianco al rosa che compaiono in settembre- ottobre prima delle foglie ed hanno i petali rivoltati all’indietro a forma di elica. La coltivazione delle piante da interno richiede un terriccio fresco ed umido anche se per la coltivazione in vasi è preferibile adottare un terriccio di bosco. Queste piante si possono collocare in un interno purchè la temperatura sia non inferiore a quindici gradi e non superiore ai diciassette e soprattutto in un luogo luminoso. Bisogna mantenere costante l’umidità del terriccio immergendo il vaso per più della metà nell’acqua ogni due giorni lasciandolo per un paio di ore.

fiore dalia

Outsunny - Serra da giardino per piante con scaffali, (143x73x195cm) con tetto spiovente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€
(Risparmi 20€)


Piante da interno: Coltivazione

piante da interno La dalia ed il ciclamino si riproducono mediante interramento dei tuberi acquistabili presso vivai o centri di giardinaggio. Tale operazione si effettua nei mesi di marzo-aprile alla profondità di dieci o dodici centimetri. Richiedono terreno di medio impasto ricco di letame e prediligono l’esposizione soleggiata. Quando hanno raggiunto i trenta centimetri di altezza, le piantine devono essere cimate in modo da lasciare a ciascuno tre coppie di foglie. In seguito si cimeranno anche i rametti alterali appena germogliati; quelli che presentano le radici si possono già trasferire in vasetti più piccoli riempiti con normale terra da giardino e sabbia equamente divisa al 50% del volume. Quando i fiori di queste piante da appartamento, si presentano troppo fitti è necessario dividerli e tale operazione va effettuata in primavera ogni paio di anni.


  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • pianta da appartamento Nel periodo invernale le piante da interno e da esterno, subiscono dei cambiamenti fisiologici per adattarsi ai cambiamenti climatici. Infatti, come ben sappiamo, le piante per crescere e svilupparsi ...
  • dionea Scopri tramite questa sezione il mondo curioso delle piante carnivore, piante sempre molto apprezzate ma poco conosciute. In [piante carnivore] troverai tanti articoli di approfondimento su questo gen...
  • Da millenni l'uomo ha trovato nelle piante preziosi alleati per l'igiene e la salute del suo corpo, ed anche dello spirito; già nei secoli passati i primi medici utilizzavano fiori, radici, foglie e c...

Home Box Ambient diverse misure Grow Box fertilizzante per Grow Room Grow GBK DarkRoom piante di diverse dimensioni, serra da interni con Greenception

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,95€


Piante da interno: Innaffiatura

innaffiatura piante da interno L'acqua è importante per produrre e spostare il cibo. Niente acqua o troppa acqua, possono far morire le piante e per questo motivo è importante curarle. La maggior parte delle piante da appartamento devono essere innaffiate quando il terreno è leggermente asciutto, quindi abbondantemente nei mesi caldi e tutti i giorni. L’acqua ideale per l’innaffiamento è quella a temperatura ambiente, lasciata riposare la sera precedente in modo da far accumulare sul fondo del contenitore gli elementi più pesanti. L’innaffiatura va comunque effettuata soprattutto in estate al calar del sole. Inoltre è fondamentale evitare di bagnare eccessivamente le foglie e di fiori in quanto i raggi solari potrebbero farli marcire. Il terriccio dei vasi va comunque sarchiato almeno una volta alla settimana in modo che la parte superficiale più secca, si mescola con quella più umida. Eventualmente si può rimuovere la parte secca aggiungendo altro terriccio fresco e dello stesso genere.


Pianta da interno: Piante da interno: Concimazione

piante da interno Le piante da appartamento hanno bisogno di cibo, nel caso specifico si chiama concime. La maggior parte è liquido e viene sciolto in acqua ed assorbito attraverso le radici. Alcune piante che assorbono molta acqua vanno concimate con fertilizzanti organici di tipo stallatico o torba compressa per rallentarne il rilascio. In questo modo si ottengono piante rigogliose con una ricca fioritura. Le concimazioni liquide sono quindi indispensabili soprattutto se ricchi di sali ferrosi utili per conservare il verde intenso delle foglie mentre, per i fiori in aggiunta al terriccio sono molto utili anche fertilizzanti granulari che vanno interrati mediante sarchiatura del terreno. Durante la fase di fioritura è importante eliminare gli steli floreali man mano che appassiscono e compensare la cimatura con dei fertilizzanti liquidi preparati con gli estratti naturali di foglie verdi essiccate. Ogni tipo di pianta ha bisogno di un proprio concime quindi, conviene recarsi presso un vivaio per avere quello idoneo per la pianta che si coltiva.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO