Alberi da terrazzo

Alberi da terrazzo

Ci sono delle specie di piante che è possibile coltivare in maniera ridotta su ampie terrazze. E’ ovvio che trattandosi di arbusti legnosi comunque di grosse dimensioni, bisogna predisporre un recipiente piuttosto capiente ed in grado di contenere l’apparato radicale della pianta prescelta. Nel nostro caso ci occupiamo della coltivazione su un balcone dell’albero che produce agrumi, non importa di quale tipo esso sia, ma quello che si predispone meglio a questo genere di coltura è senz’altro il limone. Gli agrumi trovano le condizioni ideali ed il loro sviluppo in regioni come l’Italia meridionale dove la temperatura salvo che nei brevi periodi invernali non scende mai sotto lo zero. Gli agrumi si differenziano molto dalle specie coltivate in varie zone d’Italia sia per quanto riguarda i caratteri botanici che per il ciclo vegetativo. Ad eccezione del limone, gli agrumi fioriscono in primavera per dare la migliore produzione in inverno. Il limone, invece nell’arco dell’anno emette più fioriture; la produzione risulta quindi distribuita in più mesi. Gli alberi di limoni presentano lungo i rami gemme a legno, miste e a fiore, che si formano durante l’inverno per svilupparsi poi nella primavera successiva. le gemme a fiore si concentrano più frequentemente sulla parte apicale dei rami di un anno di vita. Anche il fenomeno dell’alternanza di produzione si manifesta negli agrumi in modo spiccato tanto da condizionare sia le tecniche di potatura che il periodo stesso di intervento.
albero di limoni in terrazzo

Vitax, Grasso per alberi da frutto, per il controllo dei parassiti, 200 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,2€


Coltivazione piante da balcone

alberi da terrazzo La forma di allevamento in grado di esaltare le caratteristiche botaniche della specie risulta essere quella a globo. Nei nuovi agrumeti, però, si preferisce modellare la pianta a siepe continua, in quanto ciò permette l’uso pratico, economico e razionale delle macchine per la potatura. Con la potatura di produzione eseguita in primavera (marzo), si vuole controllare lo sviluppo dell’albero, togliere i rami secchi ed eliminare i rami aventi solo gemme a legno (succhioni). Si deve evitare che la pianta soprattutto nella forma a globo, emetta sempre più rami giovani solo verso l’esterno, impoverendo e svuotando l’interno tanto da assumere la forma a vaso che risulta meno produttiva di quella a globo. La potatura di allevamento interessa i primi tre anni di impianto. Durante questo periodo è utile potare il meno possibile, per favorire la precoce entrata in produzione. Dal terzo anno in poi, si possono eseguire dei tagli di ritorno sulle branchette. Le forme di allevamento più utilizzate risultano essere quelle a globo e a siepe continua.

  • Le cosiddette “piante da terrazzo” sono specie adatte ad essere coltivate anche su aree esterne molto piccole, come possono essere proprio il terrazzo o il balcone. Sul terrazzo, infatti, vanno posiz...
  • azalea da balcone Le più conosciute piante da balcone sono il geranio e l’azalea. La prima è una pianta originaria del Sud Africa, la cui specie più comune è quella denominata scientificamente pelargonium: i pelargoni ...
  • conifere nane Se desideriamo avere sul nostro terrazzo delle piante sempreverdi, dobbiamo orientarci sulle “conifere nane” che, essendo sempreverdi di piccole dimensioni, creano spazi decorativi e richiedono poco t...
  • piante per terrazzo Per chi non ha un giardino o un appezzamento di terreno, ma ama la natura, una terrazza regala ottime opportunità per coltivare piante e fiori, creando cosi un piccolo e rilassante angolo verde nel ca...

AmgateEu giardino di alberi da frutto potatore strumento innesto professionale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,6€
(Risparmi 24,18€)


Allevamento a globo su terrazzo

olivo Questa forma di allevamento è la più diffusa e viene impiegata per quasi tutte le varietà di agrumi. Bisogna però evitare una densità di impianto troppo elevata. Infatti quando le piante vengono messe a dimora in terrazza c’è il rischio di farle crescere troppo vicine costringendole a svilupparsi eccessivamente in altezza; in questo caso influisce anche il diametro del vaso perchè più piccolo risulta essere dal punto di vista del diametro e più l’albero si estende in lunghezza. Per porre rimedio a questo inconveniente naturale, non solo ci preoccupiamo di utilizzare un vaso di grosso diametro ma nel contempo per evitare che la chioma si alzi, rendendo difficili e pericolose le operazioni colturali, pratichiamo sulla pianta la potatura di allevamento chiamata a globo. Con questa tecnica si mantengono in vita soltanto i rami più vigorosi di solito quattro o cinque tra quelli che si trovano a 60-80 centimetri da terra, per formare le branche primarie. Con questo intervento si eliminano i rami meno vigorosi, i succhioni soprattutto nel limone, dove questi rami sono numerosi e molto robusti, in particolare sulla parte alta della chioma. Questi interventi si eseguono ogni anno, per evitare l’alternanza di produzione e l’ingrossamento eccessivo dei rami la cui asportazione potrebbe diventare non solo difficoltosa ma anche pericolosa, data l’altezza ed anche per il rischio di proliferazione dei batteri patogeni. La potatura a siepe continua, è una forma derivante da quella a globo e l’operazione avviene con l’impiego di macchine specifiche per la potatura. Con questi attrezzi si possono eseguire sia i tagli alla cima che ai fianchi della pianta. In questo modo si controlla oltre allo sviluppo dell’albero anche l’alternanza di produzione.


Cura e concimazione

piante da terrazzo Quando si coltiva un albero su una terrazza è ovvio che le dimensioni sono ridotte. Tutte le operazioni di potatura fin qui descritte risultano pertanto molto più semplici di quanto si possa pensare, rispetto ad un albero piantato in terra piena. Nel nostro caso l’albero che possiamo definire un “alberello” produce ugualmente i limoni ma in numero limitato, giusto per il piacere di coltivarlo e di consumarlo come prodotto artigianale. La coltivazione di un albero di limoni su di un balcone può essere anche un elemento ornamentale per la nostra casa. Tornando alla fase iniziale della coltivazione, bisogna recarsi in un centro di giardinaggio ed acquistare oltre al vaso anche il terreno adatto a questi agrumi, i concimi ed i fertilizzanti. Inoltre si deve provvedere come per i grossi alberi da agrumi, alla spruzzatura di zolfo che è un intervento fondamentale per avere un’abbondante quantitativo di frutti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO