Coltivare sul balcone

Piante ornamentali e piccoli orti urbani

Coltivare piante e fiori sui balconi di case ed appartamenti è un’abitudine consolidata e diffusa. A questa più recentemente si è affiancata anche quella di ritagliare uno spazio ulteriore da dedicare alla produzione di ortaggi e piantine come basilico, prezzemolo e menta. L’orto urbano infatti è sempre più di moda nelle grandi città e può essere un ottimo sistema per rendere produttivo il balcone e risparmiare sulla spesa alimentare. Se l’intenzione è quella di realizzare accanto alle piante ornamentali anche un piccolo orto domestico è importante sapere come sfruttare bene gli spazi. La tecnologia e alcune buone prassi in materia possono tornare utili su diversi fronti: dalla scelta dei vasi a quella delle piante più adatte ad essere coltivate in un ambiente esposto e di dimensioni limitate. Certo è che coltivare, irrigare e curare giornalmente il terrazzo può essere un vero e proprio rimedio antidepressivo, un antidoto al logorio della vita moderna specie per chi vive nel caos della città ed ha bisogno di ritagliarsi uno spazio tutto per se in cui ritrovare il contatto con la natura e rigenerarsi, magari condividendo questo hobby con i familiari.
coltivare sul balcone

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Attrezzature e preparazione del terriccio

coltivare sul balcone Per predisporre il nostro terrazzo ad accogliere piante ed ortaggi verifichiamo anzitutto la sua capacità di ospitare vasi e piante tenendo presente che, grazie alla tecnologia dei moderni oggetti per giardinaggio, è possibile sfruttare oltre alla pavimentazione ed alle ringhiere anche i muri o realizzare nuove pareti attraverso la collocazione ad hoc di grigliati, vasi verticali e speciali kit per la coltivazione in piccoli spazi. Verifichiamo poi che il balcone sia sufficientemente esposto al sole, cosa fondamentale per la crescita delle piante.

Qualsiasi sia il tipo di coltivazione a cui vogliamo dedicarci vi sono alcuni attrezzi da giardinaggio che dovremmo avere: una zappa, un rastrello, l’innaffiatoio, guanti e delle forbici per potare. Tutto rigorosamente in versione mini ma di indiscutibile utilità.

E’ molto importante la qualità della terra in cui andremo ad impiantare semi e bulbi e dunque il modo in cui la prepariamo. La preparazione del terra si può fare mescolando terriccio da giardino, acquistabile a sacchi nei negozi specializzati, con uno strato di sabbia che favorisce il drenaggio ed uno di ghiaia sul fondo del contenitore. Il terreno ideale deve avere un buon contenuto organico, essere ben esposto alla luce e di medio impasto, cioè ne troppo argilloso, né troppo sabbioso. Tra i prodotti da giardinaggio può essere opportuno tenere anche una confezione di fertilizzante liquido da usare all’occorrenza. Le piante dovranno poi essere regolarmente innaffiate o comunque in base al fabbisogno specifico. Anche la potatura, è molto importante e va fatta con tecnica e razionalità nei periodi giusti per ogni specie vegetale. Forbici e seghetti per potatura devono essere ben affilati per evitare di causare danni alle piante che possono provocare infezioni e deperimenti. Non vanno riutilizzati se in precedenza è stata potata una pianta ammalata per evitare il contagio sulle piante sane.

  • Le cosiddette “piante da terrazzo” sono specie adatte ad essere coltivate anche su aree esterne molto piccole, come possono essere proprio il terrazzo o il balcone. Sul terrazzo, infatti, vanno posiz...
  • azalea da balcone Le più conosciute piante da balcone sono il geranio e l’azalea. La prima è una pianta originaria del Sud Africa, la cui specie più comune è quella denominata scientificamente pelargonium: i pelargoni ...
  • conifere nane Se desideriamo avere sul nostro terrazzo delle piante sempreverdi, dobbiamo orientarci sulle “conifere nane” che, essendo sempreverdi di piccole dimensioni, creano spazi decorativi e richiedono poco t...
  • piante per terrazzo Per chi non ha un giardino o un appezzamento di terreno, ma ama la natura, una terrazza regala ottime opportunità per coltivare piante e fiori, creando cosi un piccolo e rilassante angolo verde nel ca...

Il Kit Fiori Gourmet di Plant Theatre - 6 varietà di fiori commestibili da coltivare - regalo ottimale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Vasi per piante ed ortaggi, grigliati e serre da balcone

coltivare sul balcone Stabilire quanta parte del balcone destinare alle piantine è importante per decidere quali e quante coltivarne. Ciascuna di loro infatti avrà bisogno di spazio per la crescita delle radici e lo sviluppo della sua produzione. Anche tre o quattro vasi di piante ornamentali, collocati alla giusta distanza, possono essere sufficienti per abbellire una ringhiera. Meglio scegliere piante resistenti, in grado di sopportare smog e sbalzi di temperature come i gerani. Utilissimi in balcone anche i grigliati, pannelli costituiti da listelli di legno che si incrociano in modo da formare una griglia per lo sviluppo delle piante rampicanti consentendo di tenere più ordinato e pulito il terrazzo. Molto indicati i grigliati che nascono già abbinati alle fioriere. Allo stesso modo coltivare nel balcone tre tra gli ortaggi più utilizzati, come pomodori, lattuga e zucchine, può comportare un certo risparmio nella spesa alimentare associato al vantaggio di consumare prodotti genuini. Vasi e kit adatti alla coltivazione in balcone degli ortaggi sono abbastanza economici così come il costo delle bustine di semi da impiantare. I più usati sono i sacchi in tessuto riciclato o in geotextile che possono essere anche appesi in verticale per sfruttare meglio gli spazi. Leggeri e resistenti ai raggi UV, permettono un’ottima circolazione di aria ed acqua al loro interno e possono essere molto capienti.


Coltivare sul balcone: Soluzioni moderne per coltivare sul terrazzo

vasi per balcone I modelli più innovativi sono dotati di un serbatoio per l'irrigazione o di un tappetino in TNT ed argilla espansa per coprire le sementi e favorirne l'impianto. Di svariate forme e misure possono essere divisi in vari scompartimenti in modo tale che anche un solo sacco possa essere destinato a più piantine. Alcuni di questi kit sono delle vere e proprie opere d’arte. Studiati e progettati da architetti e designers di fama internazionale, nascono con lo scopo di agevolare al massimo il giardinaggio o l’orto metropolitani con soluzioni salva spazio e l’utilizzo di tecniche innovative. Utilissime infine anche le mini serre. Si aprono dall’alto e sono molto resistenti. Quelle trasparenti permettono di osservare in ogni momento le piantine per monitorarne la crescita.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO