Piante da balcone

vedi anche: Trova piante

Piante da balcone

Essendo piante da esterno, si tratta di vegetali piuttosto robusti, che ben si adattano a variazioni della temperatura e che non richiedono particolari attenzioni.

A seconda delle dimensioni del balcone in cui si intende alloggiare le piante si dovranno considerare alcuni aspetti:

- numero e dimensione dei vasi

- materiale costitutivo dei contenitori

- condizioni climatiche (umidità, vento, caldo e freddo)

- tipo di esposizione (secondo i punti cardinali)

- numero di ore di luce

- coesistenza con altre piante

piante da balcone

SERRA DA GIARDINO TERRAZZO BALCONE PER PIANTE IN METALLO E PVC A 3 RIPIANI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,5€


Aporocactus

aporocactus Viene comunemente chiamato: ''Coda di topo''.

Si tratta di una pianta cespugliosa e succulenta, dall'aspetto molto gradevole.

Presenta un fusto sottile ed allungato, di consistenza carnosa, dal colore verde chiaro rivestito di spine acuminate e coriacee, gialllastre.

I fiori, molto appariscenti, si sviluppano alla base del fusto e sono caratterizzati da colori estremamente sgargianti che virano dal rosa al rosso.

I frutti, piuttosto piccoli, hanno forma rotondeggiante e contengono una notevole quantità di semi neri.

Richiedono terriccio sciolto, ben drenato, possibilmente arricchito con sabbia, torba e perlite; e si consiglia di utilizzare vasi di terracotta per favorire la traspirazione della pianta.

Predilige i luoghi molto luminosi, anche se è preferibile non esporla direttamente ai raggi solari.

Vive bene nei climi temperati: si adatta alle variazioni di temperatura, a meno che esse non siano estreme, e comunque mai al di sotto di 5 gradi.

Durante i mesi caldi, anche in rapporto alla localizzazione del balcone, la pianta richiede annaffiature regolari e abbondanti, evitando sempre che si depositi acqua nei sotto vasi.

La concimazione andrebbe fatta almeno una volta al mese, con fertilizzanti liquidi.

    SERRA DA GIARDINO TERRAZZO BALCONE PER PIANTE IN METALLO E PVC A 4 RIPIANI

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 27€


    Surfinia

    surfinia Viene comunemente chiamata: petunia.

    Si tratta di una pianta erbacea con portamento ricadente che presenta fusti sottili e morbidi di media lunghezza.

    Le foglie sono ricoperte da una patina di peluria, hanno forma ovoidale con margine continuo.

    Hanno un colore che vira dal verde chiaro al verde brillante, e hanno una consistenza vischiosa.

    I fiori presentano una forma ad imbuto: stretti alla base per poi aprirsi con 5 lobi verso la porzione apicale, sono caratterizzati da colorazioni molto intense che virano dal rosa al rosso al blu al viola.

    Le fioriture si susseguono numerose per tutta la primavera e l'estate.

    Richiede un terriccio soffice, ben drenato, non calcareo, possibilmente arricchito con materiale organico, sabbia e corteccia sminuzzata.

    Predilige i luoghi soleggiati, senza venire esposta direttamente ai raggi solari, in quanto teme il caldo estremo ; ma teme moltissimo anche il vento che potrebbe facilmente danneggiare i suoi delicati fiori.

    Richiede annaffiatura abbondanti e regolari (ogni 2 giorni) durante i mesi caldi; in autunno e inverno si deve diminuire la quantità di acqua per evitare ristagni dannosissimi.

    E' consigliabile effettuare una concimazione 2 volte al mese con fertilizzanti liquidi.


    Thumbergia

    Thumbergia Viene comunemente chiamata: '' Susanna dagli occhi neri''

    Si tratta di una pianta rampicante che si sviluppa velocemente ricoprendo ampie superfici (fino a 3 metri di estensione) in tempi relativamente brevi.

    Presenta un fusto erbaceo sottile e flessibile, di colore verde brunastro, con andamento ricadente.

    Le foglie sono ovali, col margine continuo e dal colore verde brillante.

    I fiori presentano una corolla con 5 lobi di colore giallo arancio con al centro una macchia nera molto evidente.

    Richiede un terriccio soffice, leggero e ben drenato, possibilmente arricchito con torba ed humus.

    Predilige le esposizioni soleggiate, anche se teme il caldo eccessivo ed i raggi diretti del sole.

    Vive bene in ambienti secchi in quanto è danneggiata da un alto tasso di umidità.

    In estate è necessario annaffiare regolarmente ed abbondantemente la pianta, aspettando che il terriccio sia asciutto prima di effettuare una annaffiatura successiva.

    La concimazione è raccomandata almeno due volte al mese, in primavera ed estate


    Torenia

    fiori torenia Si tratta di una pianta erbacea annuale con andamento ricadente, utilizzata a scopi ornamentali se inserita in vasi sospesi.

    Presenta fusti erbacei, sottili, carnosi, molto ramificati, dal colore verde intenso.

    Le foglie sono ovali con i margini dentellati, di colore verde brillante.

    I fiori hanno una forma analoga a quella di una piccola tromba, estremamente vistosi per le intense colorazioni che variano dal rosa, al rosso, al viola, al blu, spesso si presentano bicolori.

    Richiedono un terreno soffice, ben drenato, ricco di materiale organico, possibilmente arricchito con torba e sabbia di fiume.

    Prediligono i luoghi luminosi e caldi, anche se sarebbe preferibile limitare l'esposizione diretta ai raggi del sole.

    La pianta teme molto il freddo e non vive a temperature inferiori ai 10 gradi, motivo per cui sarebbe consigliabile porla al riparo durante i mesi freddi.

    Si raccomandano annaffiature regolari ed abbondanti durante i mesi caldi (due volte alla settimana), per poi diradare quando la temperatura esterna tende a diminuire.

    Si consiglia di concimare la pianta almeno una volta al mese, utilizzando fertilizzanti granulari specifici per fiori, a lenta cessione



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO