Piante da terrazzo sempreverdi

vedi anche: Trova piante

Piante da terrazzo sempreverdi

Per allestire un terrazzo che sia ben decorato si deve ricorrere a piante di medie dimensioni, che possono essere erbacee o arbustive, da fiore oppure sempreverdi.

Il vantaggio di alloggiare delle piante da terrazzo sempreverdi risiede nel fatto che esse mantengono costantemente un aspetto gradevole e colorato, anche durante i mesi freddi, svolgendo una funzione ornamentale.

Si tratta di piante di medie dimensioni, spesso rampicanti, che hanno sviluppato meccanismi di adattamento alle condizioni climatiche invernali; con esse non c'è bisogno di approntare particolari protezioni per permettere di trascorrere la stagione più fredda e la loro manutenzione risulta piuttosto semplice.

piante sempreverdi da terrazzo

Siepe artificiale Edera Lauro mt. 1x3 per recinzione in rotolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,99€


Abelia

abelia Si tratta di una pianta arbustiva sempreverde.

Presenta fusti allungati (fino ad 1 metro ), ramificati, di colore rossastro, che tendono ad assumere un aspetto ricadente.

Le foglie sono piccole, di forma ovale, dentellate, lucide e dal colore verde scuro.

I fiori sono tubulari, con una morfologia simile a quella delle campanule, di colore bianco tendente al rosato.

I frutti sono alchemi di consistenza legnosa.

Richiede un terriccio soffice, ben drenato, arricchito di sostanza organica e di torba.

Predilige zone ben esposte alla luce solare, anche ai raggi diretti del sole in quanto ama i climi miti e temperati e teme il freddo eccessivo (non vive con temperature inferiori ai 5 gradi).

Deve essere annaffiata regolarmente ma non eccessivamente.

Si consiglia di concimare almeno due volte all'anno con fertilizzanti liquidi.


  • Le cosiddette “piante da terrazzo” sono specie adatte ad essere coltivate anche su aree esterne molto piccole, come possono essere proprio il terrazzo o il balcone. Sul terrazzo, infatti, vanno posiz...
  • azalea da balcone Le più conosciute piante da balcone sono il geranio e l’azalea. La prima è una pianta originaria del Sud Africa, la cui specie più comune è quella denominata scientificamente pelargonium: i pelargoni ...
  • conifere nane Se desideriamo avere sul nostro terrazzo delle piante sempreverdi, dobbiamo orientarci sulle “conifere nane” che, essendo sempreverdi di piccole dimensioni, creano spazi decorativi e richiedono poco t...
  • piante per terrazzo Per chi non ha un giardino o un appezzamento di terreno, ma ama la natura, una terrazza regala ottime opportunità per coltivare piante e fiori, creando cosi un piccolo e rilassante angolo verde nel ca...

Biobizz 06-300-130 Acti·Vera Biologico Attivatore Botanico, 1 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,48€
(Risparmi 3,32€)


Sanseveria

sanseveria Si tratta di una pianta erbacea sempreverde.

Presenta radici rizomatose da cui originano fusti erbacei di lunghezza compresa tra 30 cm ed 1 metro.

Le foglie sono piatte, di forma lanceolata, strette e sottili oppure cilindriche a seconda della varietà, di colore verde scuro.

I fiori sono piccoli, di colore bianco o verdastro, si riuniscono in infiorescenze a spiga allungata.

Sono poco appariscenti ma molto profumati.

Richiede un terriccio duro, ben drenato, possibilmente arricchito con torba e sabbia di fiume.

Deve essere alloggiata in zone intensamente illuminate anche se non direttamente sotto ai raggi del sole, con una temperatura mai inferiore ai 10 gradi.

Le annaffiature vanno effettuate ogni due settimane, alternandole a nebulizzazioni delle foglie che possono anche venire lavate con un panno umido.

Si consiglia di concimare regolarmente la pianta con fertilizzanti liquidi a lenta cessione.


kenzia

kenzia Si tratta di una pianta erbacea sempreverde.

I fusti sono eretti, di altezza fino a 3 metri, di colore verde intenso, da cui partono gli steli flessibili.

Le foglie si presentano bipennate, con apici acuminati, di colore verde scuro.

I fiori hanno l'aspetto di spighe cilindriche al cui interno sono posizionati i fiori.

I frutti assomigliano a piccole olive.

La pianta ha una crescita abbastanza lenta anche se appare maestosa e molto decorativa quando ha raggiunto il suo sviluppo ottimale.

Richiede un terriccio ben drenato, con componente sabbiosa, spugnoso e friabile, arricchito di torba e con notevole capacità traspiratoria, indispensabile per le radici.

Deve essere alloggiata in zone con luce attenuata, non sotto i raggi solari diretti, che potrebbero danneggiare la sua chioma.

Ama i climi temperati e tiepidi, non troppo umidi.

Le annaffiature devono essere regolari, senza bagnare troppo il tronco e gli steli e privilegiando la chioma che può venire nebulizzata.

Si consiglia di concimare due volte all'anno con fertilizzante liquido o in pastiglie.


Fittonia

fittonia Si tratta di una pianta erbacea sempreverde.

Presenta piccoli fusti carnosi di colore verde chiaro che tendono a svilupparsi orizzontalmente più che in altezza.

Le foglie sono di media grandezza, ovali, verdi e con venature dai colori contrastanti.

I fiori sono di piccole dimensioni e poco appariscenti, riuniti in infiorescenze a spiga allungate.

Possono venire alloggiate anche in acquari.

Richiedono un terriccio soffice e ben drenato, arricchito con sabbia e humus.

Deve essere posizionata in zone ombrose, mai sotto i raggi diretti del sole.

Ama i climi temperati e teme il freddo.

Deve venire annaffiata regolarmente e con abbondanza, si consiglia di nebulizzare spesso le foglie.

La concimazione va ripetuta ogni 2 settimane con fertilizzanti liquidi e ricchi di azoto, fosforo, ferro, rame e zinco.


Clivia

clivia Si tratta di una pianta erbacea sempreverde.

Presenta radici rizomatose carnose da cui hanno origine fusti eretti.

Le foglie si presentano nastriformi, opache o lucide a seconda della varietà, di colore verde intenso.

I fiori, molto grandi, hanno forma tubulare ad imbuto con andamento ricadente, di colore giallo, arancio o rosa ed hanno una vita molto breve.

Richiede un terriccio sabbioso, compatto, ben drenato e possibilmente arricchito di corteccia sminuzzata.

Predilige zone con molto sole in quanto ama i climi caldi ma anche umidi.

Deve essere annaffiata molto spesso: almeno ogni due giorni durante la stagione calda, mente in inverno è sufficiente irrigare soltanto 2 volte al mese.

Sono consigliate frequenti nebulizzazioni della chioma e la presenza di sottovasi umidificati.

La concimazione viene consigliata utilizzando dei fertilizzanti liquidi ricchi di azoto, di rame, di ferro e di magnesio e si deve ripetere due volte alla settimana durante i mesi caldi, per poi diminuire a una volta ogni due mesi durante la stagione fredda.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO