Marciume echinocereus

Domanda : Marciume echinocereus

L'apice di alcuni echinocereus marcisce,diventa nero,come carbonizzato,spesso si ferma. A volte si estende a tutta la pianta,che muore. Non e' ragno rosso-trattamenti periodici-. Succede più spesso a fine inverno-serra a 6/8gradi- e solo x echinocereus. E' un fungo? Sono piante malate all' acquisto? Come si combatte? Grazie x ev. Risposta.
cactus

Custodia iPhone 6,Cover iPhone 6S,Cover iPhone 6,Pegoo Ultra Sottile Trasparente Custodia [Anti-Graffio] [Shock-Absorption] Guscio Protettivo Cover Case per Apple iPhone 6 6S 4.7 (Crystal Clear)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 21€)


Risposta : Marciume echinocereus

Gentile Mario,

le cactacee sono particolarmente soggette all'attacco di muffe e funghi, soprattutto nel periodo invernale, e soprattutto se tenute in serra, dove le temperature tendono ad essere periodicamente molto basse.

In genere il marciume parte dalla parte bassa della pianta, ma può accadere che funghi o batteri si annidino e si sviluppino in qualsiasi posizione della pianta, in seguito a ferite o a ristagni d'acqua. Il fatto che i tuoi cactus vengano colpiti nella zona apicale potrebbe essere dovuto alla condensa: in serra le escursioni termiche quotidiane possono essere alte, soprattutto nel periodo dell'anno in cui le giornate cominciano ad allungarsi. In questi periodi può accadere che nel pomeriggio il sole faccia evaporare dal terreno una buona quantità d'acqua, che poi condensa al calar del sole, posandosi ovunque sulle piante.

Per evitare questi inconvenienti cerca di non annaffiare le cactacee in serra fino a che le minime notturne non si siano bel alzate, e nelle giornate di sole, particolrmente calde, apri la serra e cerca di ventiarlarla al meglio.

Se comunque le piante vengono colpite, rimuovi al più presto la zona scura e secca, tagliando fino a che non trovi il tessuto pulito e sano.

  • Cleistocactus Appartengono a questo genere cinquanta specie arbustive, fiorifere, che possono raggiungere i due metri di altezza.Originaria del versante orientale delle Ande,è una pianta grassa da coltivare in ...
  • Pachycereus genere che comprende 10-12 specie di cactus colonnari originari dell'America centrale. Sono molto longevi e gli esemplari centenari, in natura, possono raggiungere dimensioni notevoli, anche prossime ...
  • Grusone  Cactacea molto diffusa in coltivazione originaria delle aree aride del Messico; il nome botanico è echinocactus grusonii, e al genere appartengono circa una decina di specie, tutte originarie dell’Ame...
  • melocactus I Melocactus sono cactacee originarie dell’America centrale e meridionale; al genere appartengono circa una trentina di specie, con fusto globoso, caratterizzato da areole con grosse spine arcuate ed ...

I nuovi arcobaleno F5 semi ibridi uva Piantina Rare, Professional Service Pack, 15 pacchetto / Semi, gustoso commestibile Interessante Garden Fruit

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,37€




COMMENTI SULL' ARTICOLO